venerdì 26 febbraio 2016

RECENSIONE: The Curiosities: A Collection of Stories di Maggie Stiefvater, Tessa Gratton e Brenna Yovanoff

BUONGIORNO!
Oggi vi parlo di una cosa bella-bella-bella:


The Curiosities: A Collection of Stories
di Maggie Stiefvater, Tessa Gratton, Brenna Yovanoff

Lerner Publishing Group  1 Agosto 2012  304 pagine  16,77 €  ENG
From acclaimed YA authors Maggie Stiefvater, Tessa Gratton, and Brenna Yovanoff comes The Curiosities: A Collection of Stories.
- A vampire locked in a cage in the basement, for good luck.
- Bad guys, clever girls, and the various reasons why the guys have to stop breathing.
- A world where fires never go out (with references to vanilla ice cream). 
These are but a few of the curiosities collected in this volume of short stories by three acclaimed practitioners of paranormal fiction.
But The Curiosities is more than the stories. Since 2008, Maggie, Tessa, and Brenna have posted more than 250 works of short fiction to their website merryfates.com. Their goal was simple: create a space for experimentation and improvisation in their writing—all in public and without a backspace key. In that spirit, The Curiosities includes the stories and each author's comments, critiques, and kudos in the margins. Think of it as a guided tour of the creative processes of three acclaimed authors.
So, are you curious now?
My rolling thought

Ho una venerazione assurda per Maggie Stiefvater. Da quel lontano 2009 quando misi le mani su Shiver, ho letto quasi tutto il leggibile di questa donna; mi manca(va)no solo le due raccolte scritte con Tessa Gratton e Brenna Yovanoff, The Curiosities, e i suoi due middle-grade, Hunted e Pip Barlett, facenti parte di due distinti progetti anche questi in collaborazione con altri autori. Ora, dopo aver letto The Curiosities, credo di adorarla ancora di più, se ciò fosse ancora-e-mai possibile. Maggie Stiefvater, Tessa Gratton e Brenna Yovanoff formano un trio fenomenale, e The Curiosities è una delle migliori opere letterarie che abbia mai potuto leggere.


The Curiosities è una raccolta di racconti diversa dalle solite a cui siamo abituati: innanzitutto non è una raccolta di racconti legata in qualche modo ad una serie di libri, e poi - soprattutto - non si limita semplicemente a raccogliere i racconti scritti dalle sue tre autrici, nope! The Curiosities è il prodotto finale di una sorta di gruppo di scrittura critica formato da Maggie Stievfater, Tessa Gratton e Brenna Yovanoff; la maggior parte dei racconti sono stati pubblicati prima on-line sul loro sito (themerryfates.com) e poi raccolti in cartaceo in questo tesorino di libro.
Ma potevano limitarsi solo a questo, queste tre fantastiche-e-geniali donne? Certo che no! I loro racconti sono corredati da paragrafi introduttivi e note a margine, oltre che disegni, che aiutano a capire il processo creativo che c’é dietro la versione finale (finale in senso lato, visto che i racconti raramente sono editati) di questi scritti. È stato interessantissimo leggere tutti questi appunti perché mi hanno fatto capire tutto il lavoro che c’è dietro quello che noi definiremmo un semplice racconto, tutte le ricerche fatte dalle autrici per descrivere una determinata scena/situazione/ambientazione/personaggio (anche se poi alla fine si tratta solo di una riga e mezza), da dove proviene e perché.
The Curiosities rappresenta una specie di parco giochi in cui la Stiefvater, la Gratton e la Yovanoff hanno potuto sperimentare temi, personaggi, stili di scrittura e argomenti diversi da quelli che sono solite trattare, o anche quelli di sempre con l’aggiunta di qualche variabile. Tutti i commenti e tutte le note, sia della stessa autrice del racconto che delle altre sul racconto di una di loro, sono un valore aggiunto e impagabile. Da questi emerge anche la profonda amicizia che la Stiefvater, la Gratton e la Yovanoff condividono, sia come autrici e lettrici che come donne. I commenti di Maggie Stiefvater che vorrebbe rubare o aver scritto lei stessa alcuni dei racconti della Gratton e della Yovanoff sono impagabili!


I racconti sono trenta, troppi per essere recensiti singolarmente (*chiede perdono*). La loro lunghezza varia da una manciata di pagine fino ad un massimo di venti; alcuni sono così interessanti e di per sé completi che non si può far altro che sperare che le rispettive autrici decidano, un giorno, di ampliarli e scriverci dei veri e propri libri, altri lasciano un po’ insoddisfatti perché semplicemente si vorrebbe sapere di più ma, come ho detto, questi racconti nascono più come esperimenti che come racconti fatti e finiti, con una loro compiutezza.
Avendo letto molto di Maggie Stiefvater, la sua penna è quella che sono riuscita a riconoscere e distinguere di più rispetto a quelle di Tessa Gratton (di cui ho letto un solo libro) e di Brenna Yovanoff (di cui invece non ho letto nulla e devo assolutamente rimediare). Lei sperimenta e lavora con stili e argomenti molto diversi tra di loro, e i suoi racconti sono tutti diversi l’uno dall’altro: passa da déi a creature immaginarie a inventori, per arrivare addirittura ad una prima elaborazione del personaggio di Cole St Clare.
I racconti di Tessa Gratton sono caratterizzata da una forte componente magica anche in quelli non propriamente fantastici, ed è molto, molto brava a caratterizzare personaggi e suggerire atmosfere in poche pagine (anche se i suoi sono i racconti più lunghi!).
Brenna Yovanoff invece ha una mente inquietante! Gli elementi dei suoi racconti sono essenzialmente due: serial killer e uccisioni (LOL). La Yovanoff ha la straordinaria capacità di entrare nella mente e descrivere questi personaggi deviati, ragazze che si trovano ad affrontare situazioni pericolose in cui mai avrebbero pensato di ritrovarsi e storie d’amore che non avverranno mai.
Credo che The Curiosities sia una raccolta di grande valore sia per i lettori, che hanno l’opportunità di conoscere il modo in cui lavorano gli scrittori e cosa si nasconde dietro una storia, che per gli scrittori, in quanto possono trovarvi numerosi spunti e suggerimenti. È inoltre un’opportunità per conoscere queste autrici o le autrici di cui non si è ancora letto nulla, per farsi un’idea delle tematiche che affrontano, di come scrivono e del loro stile.
I miei racconti preferiti sono tre - senza farlo apposta, ne ho selezionato uno per ognuna delle tre scrittrici:
  • THE LAST DAY OF SPRING di Maggie Stiefvater
  • THE MADNESS OF LANCELOT di Brenna Yovanoff
  • ASH-TREE SPELL TO BREAK TO YOUR HEART di Tessa Gratton
★ ★ ★ ★ ☆
Awesome! :D

19 commenti:

  1. Lo vogliooooooooo. Ce l'ho in wish da un sacco di tempo ed ultimamente su Amazon non lo danno mai disponibile :(
    Ora che ho letto la tua recensione desidero ancora di più averlo tra le mie mani.
    Come te ho letto molto della Stiefvater, i due libri italiani della Yovanoff e un solo libro della Gratton (probabilmente lo stesso che hai letto tu). Senza sapere come sia questa raccolta di racconti, credo che i tre stili delle autrici riescano a unirsi in modo molto singolare e unico, come se si completassero.
    DEVO averlo, subitooooooo! :((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu continua a stalkerare, al massimo prova Book Depository. >____<
      Della Gratton ho letto Blood Magic, bellamente interrotto dalla Piemme. Ricordo che mi è piaciuto tantissimissimo, infatti penso che recupererò qualcos'altro di suo in lingua.
      La Stiefvater, la Gratton e la Yovanoff sono tre autrici fantastiche; pur avendo stili diversi e trattando argomenti diversi, come hai detto tu, si completano. *w*

      Elimina
  2. Ciao! Ad essere sincera non sono appassionata di Shiver, tant'è che non continuai neanche la serie, però conto prima o poi di dargli una seconda possibilità! Questi racconti mi ispirano moltissimo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, cosa mi stai dicendo! Shiver è il primo libro della Stiefvater che ho letto e lo amo alla follia :') i seguiti leggermente meno, ma rimane comunque una serie bellissima per me. Di suo, a questo punto, ti consiglierei La Corsa delle Onde.

      Elimina
  3. Non amo molto i racconti,ma questa raccolta devo assolutamente averla *w*
    L'edizione tra l'altro è molto pucciosa *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È fantastica come raccolta, anche a livello grafico. Avrei voluto fotografarvela tutta! XD

      Elimina
  4. Ho a casa due romanzi della Yovanoff, spero di riuscire a leggerli presto :c è già da un pezzo che prendono polvere... magari se ne hai uno dei due anche tu possiamo leggerli togheter *o*
    Comunque sicuramente questa raccolta DEVE fare parte della mia Maggie-Collezione! Poi mi interessa proprio metterci le manine anche come "autrice" diciamo, non solo da "lettrice". Sono proprio curiosa :D shame on you!
    Mi unisco a te in tutta la venerazione per questa donna Y.Y amiamola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nope, io non ne ho nessuno, ma posso sempre recuperare qualcosina della Yovanoff per leggerlo insieme. ♪
      ESATTO! La nostra Maggie-collezione non deve mancare di nulla. v.v

      Elimina
    2. Be' dài, se ti va allora aspetto che recuperi qualcosa tu :3 ci sta una bella buddy read :D

      Elimina
  5. Non avevo mai sentito parlare di questa raccolta! A me piace un sacco lo stile della Stiefvater e avrei voglia di provare una raccolta di racconti per cambiare un po', quindi mi sembra perfetto!
    Grazie di avermelo fatto scoprire, cercherò di procurarmelo al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, prego. *w* Spero proprio che questa raccolta ti piaccia e che possa farti conoscere anche le altre due autrici. c:

      Elimina
  6. Sapevo sapevo sapevo S A P E V O ti sarebbe piaciuto da morire questo libro! Ho amato la Stiefvater anche qui *-* ormai è una relazione stabile di puro rispetto!

    bellissima reviewww Vero friendddd 😗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu l'hai letta, Ronnie-friend? :O Non lo sapevo!!
      La Stiefvater non mi delude mai; ho imparato a conoscerla e, come si suol dire, di suo leggerei anche la lista della spesa. :-) Immagino anche tu. :D

      Elimina
  7. Oooh dev'essere un libro meraviglioso!!! :) E poi la Stiefvater è una garanzia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è, sia il libro che Maggie Stiefvater. *w*

      Elimina
  8. Complimenti per la recensione! :) Questo libro lo punto già da un po', anche se devo ammettere che nessuna delle tre autrici mi fa particolarmente impazzire (quella che forse si salva è la Stiefvater, ma anche con lei ho un rapporto di amore-odio: La corsa delle onde è un libro che ho adorato ma gli altri suoi libri non mi hanno fatto impazzire) ma il libro di per sé mi ispira e le foto che hai messo sono veramente bellissime *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che potrebbe essere interessante per te leggere questa raccolta :) le autrici sperimentano stili e temi al di fuori della loro "comfort zone", quindi potresti trovare delle sorprese. :3

      Elimina
  9. Ho deciso... Nell'attesa di The Raven King penso leggerò questa raccolta. Mi hai convinta ad ordinarla. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu che sei un' "adoratrice" della Stiefvater non puoi non leggerla. ◕ ‿ ◕

      Elimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡