giovedì 7 maggio 2015

COOKIES & TEA WITH MASSIMO: Steve Jobs Confidential di Brent Schlender & Rick Tetzeli

SALVE,
sono Massimo (è mio fratello) e in questa nuova rubrica - sul blog di Veronica (ciao) - condividerò con voi le mie letture (legge principalmente biografie, e autori della letteratura italiana e anglo-americana del Novecento. Il suo scrittore preferito è Italo Svevo. *mi suggeriscono*). In questo primo post vi parlerò di un libro incentrato su una persona che ha avuto un ruolo fondamentale nella mia vita, a tal punto da essere il protagonista del mio colloquio d'esame di maturità.
Spero che vi piaccia. Ci leggiamo al prossimo post.
Un saluto a tutti,
Massimo.
May the force be with you.

Steve Jobs Confidential
Becoming Steve Jobs di Brent Schlender & Rick Tetzeli

Editore: Sperling & Kupfer (7 Aprile 2015)
Pagine: 468
Prezzo: € 19.90
Ha cambiato la vita a milioni di persone. Un genio indiscusso, certo. Molti però lo hanno descritto come un uomo freddo, intollerante ed egoista. Ma chi era davvero Steve Jobs? E come ha fatto, da giovane sconsiderato e arrogante qual era, esiliato dalla società che aveva fondato, a diventare il leader più visionario dei nostri tempi? "Steve Jobs Confidential" risponde a queste e a molte altre domande. Brent Schlender - che in venticinque anni ha intervistato più volte Jobs, traendone registrazioni ufficiali e non - e Rick Tetzeli hanno avuto accesso a testimonianze incredibili, mai riportate prima, e ci svelano una storia molto diversa da quella che conosciamo: quella di un ragazzo pieno di contraddizioni, che non sopportava le gerarchie, girava scalzo per la sua azienda ed era buddista, ma al contempo capitalista. Quella di un essere umano che ha lottato con i suoi difetti e ha imparato a massimizzare i suoi punti di forza. Quella di un uomo che, col tempo, è diventato più paziente, ha imparato a fidarsi dei suoi collaboratori oltre che del suo istinto. Con stile narrativo, gli autori raccontano uno Steve inedito attraverso confessioni esclusive di amici e parenti di Jobs e conversazioni con le persone che meglio lo conoscevano, come Tim Cook, Jony Ive, Ed Catmull e John Lasseter. Queste pagine ricostruiscono un sorprendente ed emozionante ritratto del genio di Apple.
review
Noi crediamo che sia l’unione di tecnologia e arti liberali a darci quei risultati che ci esaltano.

Steve Jobs Confidential (titolo originale: Becoming Steve Jobs) si propone come la biografia più fedele che ripercorre la vita di Steve Jobs, co-fondatore della Apple Inc.
In questo libro Brent Schlender e Rick Tetzeli, attraverso interviste esclusive allo stesso Jobs, e ai suoi più stretti colleghi e amici del passato e del presente, raccontano la sua vita in modo diverso dalle biografie già in commercio. 
A differenza della biografia ufficiale di Walter Isaacson (uscita dopo la morte di Jobs), Steve Jobs Confidential ci aiuta a scoprire il lato più umano di Jobs, e non solo in ambito lavorativo. Egli, infatti, aveva un ottimo rapporto con gli autori del libro, grazie al quale è stato possibile sondare meglio la sua interiorità, i suoi pensieri e comprendere il suo particolare modo di vivere (Jobs seguiva una dieta vegetariana al limite del veganismo; non aveva mobili nella sua abitazione a Woodside perché non era interessato a renderla “sua”; a chi era più competente di lui, proponeva le sue idee senza imporsi, come faceva ad esempio con il team Pixar, con il quale esordiva sempre in questo modo: «Non sono un regista, quindi potete anche ignorare tutto quello che sto per dirvi»).
Con le interviste esclusive a Bill Gates, Tim Cook, Jony Ive e Steve Wozniak, ripercorriamo per intero la vita di Jobs, soffermandoci in particolare al momento della nascita della Apple e passando poi per la sua esperienza con la NeXT, dopo essere stato licenziato dall’azienda da lui stesso creata. Leggeremo di come sono nati i prodotti della Apple, dal primo Mac all’iPod, dall’iPhone, all’iPad.
Attraverso le interviste a Ive, apprendiamo quanto Jobs fosse veramente attaccato al suo amico (cosa molto strana visto il suo carattere scontroso, che portava i suoi colleghi ad avere paura di un confronto diretto con la sua persona), al punto di accogliere i suoi suggerimenti per migliorare i prodotti quasi ad occhi chiusi.
In un’intervista a Tim Cook (CEO - chief executive officer - di Apple), invece, veniamo a conoscenza del fatto che avesse proposto a Jobs di donargli un “pezzetto del suo fegato” per il trapianto di cui aveva bisogno.
Nel libro è presente anche il discorso integrale di Steve Jobs alla Stanford University, che oggi rappresenta uno dei discorsi più importanti e influenti dell’ultimo decennio.
Personalmente trovo Steve Jobs Confidential la biografia sul co-fondatore della Apple più importante dal punto di vista umano per capire meglio che tipo di persona è stata. Attraverso le sue arrabbiature è possibile capire quanto a cuore (forse anche troppo) aveva l’immagine della società, portandola molte volte verso la strada sbagliata, ma nonostante questo i suoi amici e collaboratori lo stimavano e continuano a stimarlo per le sue idee e creazioni.
Consiglio questo libro a chiunque voglia scoprire fino in fondo la vita di Steve Jobs, e non solo sui prodotti delle aziende da lui create, e a chi, dopo aver letto la biografia di Walter Isaacson, è rimasto affascinato dalla vita di questo genio creativo.

★ ★ ★ ★ ★

4 commenti:

  1. Ma che bella l'idea per questa nuova rubrica, ciao fratello di Vero, piacere di leggerti :D
    Personalmente non leggo di solito biografie o libri di questo genere, eppure sarei molto curiosa di leggere questo perché ho sempre molto ammirato Steve Jobs e il suo lavoro, dunque terrò sicuramente conto del tuo parere da esperto e opterò per questo libro qualora decidessi di leggere qualcosa per capirlo meglio :)

    RispondiElimina
  2. ciao Massimo, fratello di Vero :3 *fa ciao con la mano*
    io di Steve Jobs avevo visto un video documentario sono rimasta affascinata da questo genio! mi piacerebbe leggere questo libro!

    RispondiElimina
  3. oh ciao Massimo fratello di Veronica, io sono l'altra Veronica del gruppo lol :) mi è sempre piaciuto sapere qualcosa di più sulla vita di Steve Jobs perché anch'io sono una apple-dipendente! I will this a try, grazie per la tua recensione xoxo

    RispondiElimina
  4. Hi Massimo, welcome! c:
    Anche se riconosco la netta superiorità della Apple rispetto agli altri produttori sul mercato, non sono una apple-addicted e come tale non mi sono impegnata a sapere di più sull'azienda e su Steve Jobs. Però hai acceso un po' di curiosità in me e terrò a mente il tuo post per le mie prossime letture C:

    RispondiElimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)