mercoledì 24 dicembre 2014

RECENSIONE: Fated di Jessica Spotswood

GOOOOD MORNING. :)
Come state? c: Come *più o meno* promesso sono riuscita a postare la recensione che avevo in programma la scorsa settimana. Avrei voluto scriverne di più questo mese - mi ero fatta anche un calendario da rispettare è-è - ma non sono riuscita. ç.ç *chiede perdono* Non ho voglia di fare molto in questi giorni, boh, forse perché sto pensando ad un paio di sfide personali per il prossimo anno (?) boh, comunque. Nei prossimi giorni ho in programma il BOOK HAUL, il WRAP UP e il RECAP delle letture di quest'anno. Spero ci sia qualcuno a farmi compagnia. :s

Fated
Sisters' Fate di Jessica Spotswood

Editore: Sperling & Kupfer (11 Novembre 2014)
Pagine: 352
Prezzo: € 17.90
New England, fine Ottocento. Una terribile febbre sta decimando la popolazione, ma le sorelle Cahill - Cate, Maura e la piccola Tess - non possono fare nulla per arginare la malattia. Con la Confraternita pronta a mandare direttamente al patibolo tutte le donne sospettate di stregoneria solo perché ben istruite o un po' eccentriche -, sarebbe troppo pericoloso usare i loro poteri e rischiare di essere scoperte. Ma per Cate le preoccupazioni non finiscono qui. Un incantesimo l'ha infatti cancellata dalla memoria del suo Finn, che ora non ricorda niente del loro antico amore. Combattuta tra proteggerlo o farlo nuovamente innamorare di lei, di una cosa è certa: non potrà mai perdonare sua sorella Maura, così assetata di potere da essere disposta a tutto, anche a tradirla, pur di venire considerata l'oracolo, la strega che secondo la profezia salverà il New England. La stessa profezia che ha rivelato anche il tremendo destino che incombe sulle sorelle Cahill. Un destino che adesso che le visioni della piccola Tess, infestate di presagi di morte, diventano sempre più frequenti, sembra inesorabilmente vicino al compimento: una sorella ne ucciderà un'altra prima che arrivi il nuovo secolo. Ma davvero è stato già tutto scritto? Solo Cate, Maura e Tess possono conoscere la verità...

My rolling thought
Non potrei abbandonare Maura e Tess.
Una terribile e inaspettata febbre sta decimando il New England e le streghe non possono essere d’aiuto, qualunque mossa compiuta incautamente le porterebbe immediatamente sul patibolo. La Confraternita ha idee sempre più radicali, sono decisi a catturare e a processare per stregoneria qualunque donna dimostri libertà di pensiero e indipendenza, senza alcun ripensamento. Le streghe non sono al sicuro nemmeno nella Sorellanza, in cui serpeggiano odio e rancore. Divisa in due schieramenti - coloro che sostengono Cate, che sono contrarie al ricorso delle magia mentale, e la fazione di Inez, disposte a tutto pur di portare al potere le streghe -, qualcuno le sta anche tradendo. Come se non bastasse, Cate, Maura e Tess devono affrontare anche il legame che le unisce, non solo quello legato alla Profezia, ma quello più vero e profondo, l’essere sorelle.

Fated è il capitolo conclusivo della serie scritta da Jessica Spotswood, e pone fine alle vicende legate alle tre sorelle streghe Cate, Maura e Tess. I primi due libri della serie, Wicked e Cursed, mi sono piaciuti tantissimo e non vedevo l’ora di poter leggerne il capitolo conclusivo. Purtroppo devo dire di esserne rimasta in parte insoddisfatta - no, non delusa, proprio insoddisfatta.
Questo terzo volume l’ho trovato leggermente sotto tono rispetto i precedenti, e la risoluzione della Profezia troppo semplicistica. La Spotswood avrebbe potuto fare di più - impegnarsi di più, ingegnarsi di più, trovare soluzioni diverse anche andando contro quello che lei stessa ha ideato, rompendo le regole e creandone di nuove, inaspettate; un colpo di scena, insomma, ma è andata sul sicuro -, ma per me rimane comunque una serie molto carina. Su questo punto non posso soffermarmi di più perché spoiler, quindi dalla fine torno all’inizio. (!)
Fated riprende esattamente dal punto in cui si era concluso Cursed, con una perfida Maura che non si è fatta scrupoli a cancellare per sempre qualcosa a cui Cate tiene profondamente.
Come suggerisce il titolo originale (Sisters' Fate), in questo ultimo volume viene messa da parte l’intera trama amorosa per dare maggiore risalto al rapporto tra le tre sorelle. Cate, Maura e Tess sono profondamente cambiate e ora devono fare i conti con ciò che le attende: il loro destino, la Profezia, il peso delle scelte che hanno compiuto fin dall’inizio, scelte che le hanno messe più volte l’una contro l’altra. Molto più spazio viene dedicato a Maura, un personaggio che fin dall’inizio si è presentato come profondamente odioso e rancoroso, ma che in realtà è solo alla ricerca dell’approvazione di qualcuno, di sentirsi rassicurata e non messa sempre da parte. Cate rimane il punto focale di tutto il romanzo: attraverso la sua narrazione in prima persona, percepiamo la situazione come la percepisce lei, e non possiamo fare a meno di renderci conto di quanto sia cambiata dall’inizio, di quanto si sia trasformata in un personaggio forte e determinato, decisa a salvare tutti coloro che ama. Poco spazio invece viene dedicato a Tess, e questo è un vero peccato visto il suo ruolo, ma nonostante questo riesce ad emergere tutta la sua consapevolezza e tenacia nel ricoprirlo. Il loro legame viene messo sempre e più spesso alla prova, e ciò che mi è piaciuto è stato la veridicità con cui è stato descritto: Cate, Maura e Tess discutono, litigano, si confrontano, vorrebbero staccarsi la testa a morsi a vicenda, ma comunque il legame tra sorelle è più forte di qualsiasi altro fattore esterno - Sorellanza, Confraternita, Profezia, malattia - e riescono sempre a ritrovarsi.
Il legame tra Cate, Maura e Tess lascia comunque spazio a numerose scene d’azione, salvataggio e complotti, e vengono inseriti anche nuovi personaggi tutti da conoscere. Come è stato per gli altri due, il libro si legge davvero velocemente e con facilità-e-ansia - del tipo, “ora succede un casino tremendo, ne sono sicura, anche se sono sicura che non sarà poi così tremendo. Sono sicura che succederà qualcosa di tremendo ma non di così tremendo. Tremendo, uhm. Daiii, spicciatevi!”
Un’altra pecca è il finale non-finale, ovvero il finale aperto (l’ho già detto che li odio?!): lascia molte cose in sospeso, ma vengono comunque conclusi gli eventi principali. Ma un paio di pagine in più no, eh?? Qualcosa, tipo, Cate&Finn??? La butto lì, giusto per accontentarmi, sai, Jessica Spotswood. (Anche se *quella* battuta è davvero carinissima.)
Comunque. Non posso fare a meno di consigliarvi ancora una volta la lettura di questa serie perché, oltre alla storia - all’elemento di intrattenimento -, sono riuscita a trovarci tanti, tantissimi spunti di riflessione. E’ una bella serie, e sono contenta di averla letta.

★ ★ ★ ½ ☆
Good. :)

4 commenti:

  1. Questa serie la voglio iniziare assolutamente *^* ma una cosa devo dirtela, secondo me i finali aperti sono fantastici, è come se in qualche modo i personaggi continuassero a vivere in qualche modo e io lo trovo meraviglioso, tant'è che io spesso scrivo finali aperti ;)
    Buon Natale e buone feste! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciò che hai scritto sui finali aperti mi piace molto. *w* Da una parte posso condividere: quando sono scritti bene e non ti lasciano quel senso di vuoto o incompiutezza non li odio così tanto; al contrario, quando sono campati un po' per aria mi fanno venire i nervi, come se gli autori non sapessero come venir fuori dall'intreccio che hanno elaborato.
      Buone feste anche a tee. ^w^

      Elimina
  2. Questa serie mi è piaciuta davvero davvero tanto ** Io ho dato un voto un po' più alto del tuo, ma concordo sul fatto che sia un po' sottotono rispetto ai capitoli precedenti, e soprattutto sul finale, che speravo fosse più conclusivo, soprattutto sul versante Cate e Finn. Però mi è piaciuto tanto lo stesso, e sono contenta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso esattamente come te :D il voto alla fine non conta tanto!
      Nonostante tutto la serie mi è piaciuta, e sono contenta di aver trovato un'altra lettrice che può farmi compagnia. *^*

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)