sabato 21 dicembre 2013

RECENSIONE: Cursed di Jessica Spotswood

Buon sabato a tutti, come state? c:
Finalmente ho trovato un pò di tempo per scrivere la recensione di Cursed, libro che ho letto all'incirca un mesetto fa *shame on me*. No, non sono impegnata in nessun preparativo natalizio per cui non trovo il tempo di scrivere con costanza per il blog (sono il Grinch, ricordate?)... semplicemente mi sono messa in testa di dare due esami nella prossima sessione, due letterature per la precisione, ed è un pò un suicidio ma voglio farlo per togliermele dalle scatole e non pensarci più. Okay, per dimostrarvi che non sono completamente il Grinch in effetti un pò di impegni legati al Natale ci sono, ma devo mantenere il mio ruolo di cattiva del Natale quindi non lo dico troppo in giro. u.ù Vabbè, la smetto di blaterare.

Cursed
Star Cursed di Jessica Spotswood

Editore: Sperling & Kupfer (15 Ottobre 2013)
Pagine: 336
Prezzo: € 17.90
New England, fine Ottocento. Cate Cahill è sempre innamoratissima di Finn, il ragazzo che ha conosciuto frequentando la misteriosa libreria dove ha scoperto il Libro proibito con la profezia su di lei e sulle sue sorelle. Cate, Maura e Tess sono streghe, una di loro, con i suoi poteri, potrà cambiare il corso della Storia, ma una di loro è destinata a morire prima della fine del secolo. Cate, che ha promesso alla madre di vegliare sulle sorelle, vive la rivelazione della profezia come un incubo. Ne è ossessionata. Ama troppo le sue sorelle e cerca di frenare la loro autonomia. Nella famiglia Cahill si scatena una guerra e Cate per salvare tutti rischia di perdere l’amore della sua vita.




My rolling thought
Centoventi anni fa, le streghe che governavano il New England, le Figlie di Persefone, furono sconfitte dai sacerdoti della Confraternita. Per cinquant'anni ogni donna sospettata di stregoneria fu annegata, impiccata o bruciata viva. Le poche sopravvissute al Terrore si nascosero. Si stima che oggi il New England ospiti solo poche centinaia di streghe. Ma subito prima del Terrore, un oracolo ha emesso una profezia di speranza: tre sorelle, tutte streghe, darebbero diventate adulte prima che iniziasse il Ventesimo secolo. Una di loro, con il dono della magia mentale, sarebbe stata la strega più potente da secoli. Avrebbe fatto rifiorire la magia oppure, se i Fratelli l'avessero catturata, avrebbe scatenato un secondo Terrore.
Per tenere al sicuro non solo le sue sorelle, come ha promesso a sua madre in punto di morte, ma anche tutti e tutto, Cate decide di entrare nella Sorrellanza. Divenuta una Sorella a tutti gli effetti, ora la ragazza può esercitare le sue capacità magiche in un luogo sicuro e protetto, in cui i Fratelli non possono scoprirla. Dal canto loro, i Fratelli farebbero di tutto per mettere le mani sulle tre sorelle della Profezia - profezia che porta con sè la promessa che tre sorelle nate streghe avrebbero riportato la magia al potere - e mettono in atto un vero e proprio regime di terrore e repressione. Ben presto però, anche Maura e Tess raggiungono Cate nella Sorellanza, e insieme a lei iniziano ad esercitare le loro capacità magiche. I rapporti tra di loro sono tesissimi e in molti tentano di manipolarle e deviarle, cercando di metterle l'una contro l'altra.

Cursed è il secondo volume della trilogia paranormal romance scritta da Jessica Spotswood e ambientata durante la fine dell'Ottocento che racconta di Cate, Maura e Tess, tre sorelle streghe che si trovano a dover affrontare una profezia che le vede coinvolte in prima persona. Wicked, il primo volume, mi era piaciuto abbastanza; in particolare mi avevano colpito l'ambientazione e le atmosfere create dall'autrice, ovvero la situazione storica e sociale in cui si svolgono le vicende delle sorelle Cahill, caratterizzata da un forte maschilismo e da una (pseudo)religiosità che diventa strumento di paura e intimidazione. Pertanto ero molto curiosa di leggere Cursed, per scoprire se l'autrice avesse continuato a trattare delle stesse tematiche anche nel suo secondo libro e che piega avesse deciso di far prendere alla storia. Ho avuto l'opportunità di leggere Cursed in tempi brevi (di solito ci metto anni a leggere i secondi volumi delle trilogie per paura che non mi piacciano come i primi) e posso dire che mi è piaciuto tanto quanto Wicked, e ne sono contenta.
Così come è stato per il primo volume, la Spotswood decide di riprendere in mano tutte le tematiche di cui aveva trattato in precedenza regalando in questo modo al libro tantissime diverse sfaccettature dalle quali poterlo vedere e analizzare, senza ovviamente dimenticare la storia principale.
Ancora una volta mi ha colpito il modo in cui la Spotswood ha parlato delle donne in un'epoca in cui nascere donna è già di per sè una maledizione e sinonimo di perversione e stregoneria. Il libro infatti si apre subito con una scena rabbrividevole, in cui i diritti e la dignità femminile vengono calpestati e soppressi; la loro intelligenza viene messa a tacere impedendo alle donne di qualunque età di venire istruite o addirittura di recarsi a lavoro per mantenere la propria famiglia. Le ragazze che mostrano un minimo di indipendenza di pensiero o più semplicemente che non vogliono piegarsi alle assurde regole imposte dalla Fratellanza vengono etichettate come pericolose o, nella peggiore delle ipotesi, come streghe e rinchiuse in prigioni o in manicomi.
Oggetto della repressione dei Confratelli non sono solo le donne ma anche i libri che, attraverso le loro parole, arricchiscono le menti e gli animi umani. I libri sono pericolosi e per questo vengono organizzati grandi roghi nelle piazze in cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare gettando i volumi che possiedono in casa tra le fiamme, alimentando ancora di più l'ignoranza e la chiusura mentale.
E secondo me il punto forte del romanzo è proprio questo, l'ambientazione: ricca, dettagliata e curata, e la grande abilità dell'autrice di reinterpretare il passato secondo la sua personale visione e in termini ancora molto attuali.
Per quanto riguarda la storia, la Spotswood porta avanti le vicende delle sorelle Cahill nel suo solito stile semplice, scorrevole e fluido, che in alcune parti si perde un pò in dettagli superflui ma che, tutto sommato, non costituisce un vero e proprio difetto.
La prima parte del romanzo accusa una certa lentezza in quanto si concentra maggiormente sugli aspetti di cui ho appena parlato. Li ho apprezzati tantissimo, ma volevo anche leggere della Profezia e di tutto il resto, ovvero del lato più magico e fantastico del libro. Fortunatamente non è tardato ad arrivare e i piccoli colpi di scena, pensati benissimo e sparsi in punti chiave della trama, mi hanno anche sorpreso e incuriosito ancora di più.
La grande personalità delle sorelle emerge dalle pagine con tutta la loro forza, in particolare la forte competizione tra di loro che impregna tutte le trecentotrentasei pagine. Quella di cui abbiamo una visione a trecentosessanta gradi è sicuramente Cate, la nostra voce narrante, ma il vitale bisogno di Maura di affermare la sua superiorità su tutto e su tutti e l'infinita dolcezza di Tess sono ugualmente avvertibili, e ce le fanno amare o odiare, a seconda della nostra sensibilità e personalità.
La storia tra Cate e Finn, cominciata già dal precedente volume, è tenera e dolce. In particolare Finn, infiltratosi tra i Fratelli per aiutare Cate, si rivela essere un personaggio bellissimo: ama Cate e rispetta le donne, sua madre e sua sorella, e le tratta con gesti gentili e premurosi.
Sono sicura che, se leggerete questo secondo volume, odierete la fine tanto quanto l'ho odiata io e avvertirete il bisogno di avere subito tra le mani Sisters' Fate per sapere come si concluderà la storia e se la Profezia che incombe sulle sorelle Cahill troverà compimento e in che modo.
Ho deciso di assegnare a Cursed quattro stelline perchè non mi sarei mai aspettata di trovare, in una trama del genere, tante piccole opportunità di riflessione nascoste all'interno di una buonissima storia.

★ ★ ★ ★ ☆
Awesome! :D

12 commenti:

  1. bellissima recensione questo libro lo avevo avvistato gia da tanto e adesso sn sicura di prenderloooooo
    cmq volevo chiederti un consiglio
    allora mi sapresti consigliare una saga o trilogia bella finita x favore ??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. :3
      Allooora, posso consigliarti di trilogie finite: Hunger Games (se non l'hai ancora letta) e Shiver di Maggie Stiefvater. Poi c'è Beauty di Scott Westerfeld che possiedo ma devo ancora leggere e La trilogia delle Gemme di Kerstin Gier. Se ti piacciono i distopici, Matched di Ally Condie, ma l'ultimo mi ha un pó delusa.
      Ti consiglio anche alcune trilogie che dovrebbero concludersi il prossimo anno: Divergent e Delirium.
      Poi ci sono due serie che amo e ti consiglio di provare perchè finiranno sempre il prossimo anno: Shadowhunters e Vampire Academy.
      Un'altra trilogia di cui peró è stato pubblicato solo il primo volume è Schegge di me.
      Di tutt'altro genere invece Colpa delle stelle, che non è una trilogia ma tutti dovrebbero leggere.
      Spero di esserti stata di aiuto. :D

      Elimina
    2. grazie mille mi sei stata davvero d'aiuto mi incuriosiscon shiver di Maggie Stiefvater poi Matched di Ally Condie e anche Divergent e Delirium shadowhunters lo ho gia letto e anche la rilogia delle gemme ke e bellissima io la ho divorata e colpa delle stelle vedro la tua recensione xke nn lo conosco
      grazie mille :))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

      Elimina
  2. Quanto mi ispira questa serie! Aspetto che pubblichino il terzo e poi mi ci butto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mega maratona, ottima idea! Così non rischi di dimenticarti dei pezzi per strada. :3

      Elimina
  3. uuuuuh, non vedo l'ora di leggerlo, anche se devo leggere ancora il primo, questa serie m'incuriosisce davvero tantissimo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu riesca a leggerla e che ti piaccia. :3 Potresti fare come Vanessa e recuperarla tutta in una volta quando uscirà l'ultimo volume. ^_^
      Passo da te!

      Elimina
  4. Sono intenzionata a iniziare questa saga prima o poi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei determinata Simo :D Buona lettura allora!

      Elimina
  5. Ciao! C'è un regalo per te sul mio blog ^^

    RispondiElimina
  6. Da quanto non riuscivo a passare sul tuo blog :-( scusa la latitanza, Veronica ♥
    Intanto, ti auguro di passare un meraviglioso Natale e uno splendido 2014!!! Anche i Grinch festeggiano ;-)
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnò, scusami anche tuuuu; io passo pochissimo da voi ma non riesco a fare di più.
      Come buon proposito l'anno prossimo cercherò di essere più presente in tutti i blog che adoro.
      Buon tutto anche a te e grazie. ♥

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)