lunedì 16 settembre 2013

RECENSIONE: Taken di Erin Bowman

Buon lunedì a tutti! :D
(Quanto odio il lunedì. ._.) Anche oggi torno con una nuova recensione, siete contenti? E' di un libro uscito da poco, alla fine del mese scorso, e in giro leggo molti commenti di persone con aspettative piuttosto alte. Spero di aiutarvi in qualche modo con il mio pensiero anche se, vi avverto già da ora, non è del tutto positivo - sempre secondo il mio umile punto di vista.

Titolo: Taken
Titolo originale: Taken
Autore: Erin Bowman
Data di uscita: 27 Agosto 2013
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 310
Prezzo: € 16.90
A Claysoot, una piccola comunità isolata dal resto del mondo da mura altissime, non ci sono uomini. Perché tutti i ragazzi scompaiono il giorno in cui compiono diciotto anni. Appena scocca l'ora fatidica, la terra trema, il vento infuria e una luce accecante cala dal cielo. Così, come per magia, del giovane non rimane più traccia. A pochi mesi dal suo diciottesimo compleanno, Gray si prepara ad affrontare la fine. Sa che nulla potrà sottrarlo al terribile destino che lo attende. Né il coraggio, né l'astuzia, né lo straordinario sentimento che lo lega a Emma, l'amica di sempre. Un giorno, però, Gray scopre per caso una lettera della madre, morta ormai da molti anni, e tutto cambia. Bastano poche righe perché il ragazzo capisca che nel suo passato si nasconde un segreto. Un segreto sconvolgente che potrebbe salvargli la vita. E porre fine alle misteriose sparizioni di Claysoot. Per sempre. Deciso a scoprire la verità, Gray trova il coraggio di scavalcare le mura e fugge dalla città insieme con Emma. E all'improvviso gli compare davanti un mondo che non avrebbe mai osato immaginare. Un mondo dove tutto è possibile. Vivere, morire e persino innamorarsi. Un'altra volta.

My rolling thought
Mi chiamo Gray, ho quasi diciotto anni e sto per morire. Perchè nel monndo in cui abito nessun ragazzo sopravvive alla notte del proprio diciottesimo compleanno. Ma io non voglio arrendermi. O non avrò il tempo di dire a Emma che l'amo.
Nella piccola comunità di Gray non ci sono uomini adulti o anziani. Al compimento dei diciotto anni, tutti i ragazzi vengono sequestrati, spariscono e non fanno più ritorno, e chiunque provi a scappare scavalcando il Muro viene ritrovato carbonizzato. Il fratello di Gray, Blaine, è appena stato sequestrato e il ragazzo sa di avere solo un altro anno di tempo a sua disposizione prima che tocchi anche a lui. Vorrebbe fare tante cose, tra cui confessare il suo amore ad Emma, un'amica d'infanzia che però ha sempre preferito Blaine a lui per i suoi modi gentili ed educati. Un giorno Gray trova una lettera incompleta della madre e a seguito della sua lettura decide di scavalcare il Muro. Ci sono cose che non sa, cose che gli sono state tenute nascoste per lungo tempo, e Gray vuole scoprire la verità. Vuole ritrovare suo fratello e legarsi ad una sola persona per il resto della sua vita, e non sottostare alla procedura dell'abbinamento della sua comunità. Inaspettatamente, anche Emma scavalca il Muro e si ritrovano così in due a far fronte alla realtà che è sempre stata tenuta nascosta ai loro occhi. Ben presto scopriranno che la loro esistenza fa parte di un qualcosa di ben più grande di quanto potessero mai immaginare e chi dice di essere chi è, non lo è realmente...

Uno dei libri che aspettavo di leggere con più entusiasmo - oltre The Raven Boys, of course - una volta rientrati dalle vacanze estive era Taken, libro d'esordio di Erin Bowman. Sono stata accontentata e fortunata a poterlo leggere così subito, portandolo a termine in due soli pomeriggi, ma c'è qualcosa che non va. Ora cercherò di spiegarvi il perchè.
Taken avrebbe potuto rivelarsi un qualcosa di indimenticabile e coinvolgente, una lettura ricca di azione e di movimento che avrebbe potuto appassionare ogni singolo lettore con facilità e senza il minimo sforzo. Le premesse c'erano tutte, un incipit e delle idee di base ben costruite anche, ma qualcosa si perde per strada.
Il mondo ideato dalla Bowman è affascinante e ben costruito: una piccola comunità nata quasi dal nulla e lontano da tutto e da tutti, ferma a livelli di vita arcaici e primitivi, in cui gli abitanti hanno paura della realtà che c'è dietro il Muro e di una strana quanto terribile e incomprensibile forza che sequestra senza alcuna distinzione ogni singolo ragazzo il giorno del suo diciottesimo compleanno. Anche ciò che viene dopo è interessante e particolare, ma l'esecuzione del tutto lascia un pò tanto a desiderare.
Tutto ciò cha la Bowman ci racconta ha un suo perchè e alla fine tutto va al suo posto, ma l'intera vicenda è trattata con troppa superficialità, alcuni dettagli vanno l'uno contro l'altro (ve ne dico uno senza fare spoiler: la Bowman ci dice che c'è il razionamento dell'acqua perchè è una fonte primaria di vita che scarseggia e la gente si fa ammazzare per portarne qualche goccia in più alla sua famiglia... allora mi dite perchè quando Gray ed Emma arrivano dove arrivano a lei viene dedicato un trattamento di bellezza da far invidia a chiunque?) e le piccole rivelazioni, che dovrebbero lasciare il lettore a bocca aperta, scivolano semplicemente addosso e non riescono nel loro obiettivo perchè, oltre ad arrivare subito, sono facilmente intuibili per la loro prevedibilità. Non c'è mordente nella storia, non c'è suspance o quel qualcosa che tiene sulle spine e che spinge la curiosità del lettore ad andare avanti nella lettura; molte volte tutto sembra procedere troppo velocemente, non ci sono quei momenti di stallo che fanno apprezzare ciò che si sta leggendo, la Bowman non si prende i suoi tempi per approfondire i personaggi.
I personaggi sono anonimi, inconsistenti e trasparenti, delle pozzanghere. Il protagonista è Gray e lui stesso ci dice che è appassionato e impulsivo, che prende decisioni senza pensarci due volte, ma alla fine lui fa esattamente ciò che ci si aspetta da un personaggio principale, forse anche un pò di meno. L'unico tratto che salta immediatamente all'occhio è la sua incoerenza e ha perso definitivamente quel briciolo di simpatia che avrei potuto avere nei suoi confronti a pagina 131. Non saprei cos'altro dirvi degli altri personaggi perchè, ripeto, sono inconsistenti. Forse solo Bree è l'unica che potrebbe salvarsi per la sua determinazione.
Lo stile è molto semplice, semplicissimo, a tratti elementare. In alcuni punti, in particolare all'inizio, mi ha fatto un pò innervosire perchè mi sembrava di non riuscire a leggere, ma poi ci si fa l'abitudine. I capitoli non sono molto lunghi e il libro si legge davvero in pochissimo tempo.
All'inizio avevo pensato di dare tre stelline a questo romanzo perchè le idee della Bowman sono molto buone, ma poi mi sono presa un momento per riflettere meglio su ciò che avevo letto e la delusione ha fatto capolino. Vi consiglio comunque di leggere Taken perchè ciò che non ha convinto del tutto me potrebbe piacere a voi e, sul serio, non ho dubbi sull'originalità della storia, che si può apprezzare facilmente. Solo, mi aspettavo un pò di più: più cura nei dettagli, nei personaggi e nello svolgimento. Una punta di curiosità nel leggere Frozen c'è, ma questa volta ci andrò un pò più cauta.

★ ★ ½ ☆ 
Meh. :/

35 commenti:

  1. Sto sentendo parecchi pareri come il tuo. Che peccato! Presto lo leggerò comunque anche io, non potrà mai essere peggio di Obsidian lol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse stato per l'esecuzione e la superficialità, avrei dato a Taken un voto sicuramente più alto te l'assicuro. :D

      Elimina
  2. Wow... Ne stanno parlando tutti malissimo, mi è passata la voglia di leggerlo :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frannie l'idea mi piace tantissimo, anche la storia... ma ho trovato tutto un pò troppo superficiale. Avrei voluto tantissimo appassionarmi a questo libro ma non ci sono riuscita. :/

      Elimina
  3. Le mie aspettative ormai sono abbastanza bassine... ma lo voglio leggere lo stesso... almeno so però cosa aspettarmi v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Deni, leggilo perchè la storia è interessante. ^_^
      Sono curiosa di sapere cosa ne penserai!

      Elimina
  4. Meno male che non l'ho comprato! ahah! :P
    Al suo posto ho preso i libri di Suzanne Collins, sono andata sul sicuro! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, in questo caso hai fatto benissimo e ti appoggio in pieno u.u Taken potrai sempre recuperarlo più tardi. :D

      Elimina
  5. Le mie aspettative su Taken ormai sono decisamente crollate dopo tutte le recensioni non positive che ho letto. In ogni caso, in un futuro non ancora ben definito voglio provare a leggerlo perché la trama mi ispirava davvero :( ora so almeno che non devo partire con un'alta aspettativa ;)
    Brava Vero v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo, complimenti per la nuova grafica che trovo davvero carina v.v

      Elimina
    2. Oddio, mi dispiace aver distrutto le aspettative di tutti LOL comunque consiglio anche a te di leggerlo quando ti sentirai ispirata perchè le idee alla base sono molto buone e si legge in fretta. Forse a voi potrebbe piacere nonostante a me non abbia convinto pienamente!

      Elimina
  6. Era da un pò che aspettavo qualche opinione su Taken. All'inizio ero piuttosto curiosa riguardo a questo nuovo libro ma devo dire che la tua recensione ha decisamente abbassato le mie aspettative. Non credo lo leggerò a breve!

    p.s. Bellissima la nuova grafica! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nym, il grande problema secondo me sono i personaggi... è come se non ci fossero o capitassero per caso; non so, è come se mancassero dei pezzi nel loro "io". Poi molte cose le ho intuite in fretta e la Bowman non è riuscita a catturarmi nelle sue pagine... è stata una lettura svolta molto in superficie, ma non per questo - ripeto - il romanzo è da buttare. A me non è riuscito a convincere pienamente e quindi sono curiosa di leggere altri pareri. ^_^

      Elimina
  7. Continuo a leggere pochi pareri positivi e tanti negativi :( Il libro ce l'ho anch'io e sarà una delle mie prossime letture; penso partirò con aspettative più basse, sperando non mi deluda :)
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero anch'io che non ti deluda, passerò a leggere la tua opinione. ^_^
      bye -

      Elimina
  8. Nemmeno a me è piaciuto!! :( delusione totale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmm... che peccato. :/
      Mi sono persa la tua recensione - o non l'ho letta per non farmi spoiler -, passerò da te. :D

      Elimina
  9. Non mi ha mai ispirato molto...se avrò tempo gli darò una possibilità perché sono curiosa di vedere cosa ha creato l'autrice, anche se l'idea di base del libro mi ricorda molto quella del film "The village" ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco questo film, ora sono curiosa. :D

      Elimina
  10. All'inizio ero molto incuriosita da questo libro, e poi la copertina mi fa impazzire *_*
    Ma dopo aver letto un bel po' di pareri negativi le mie aspettative si sono abbassate, la curiosità si sta eclissando... lo leggerò comunque e presto, ma sono già quasi sicura che non mi piacerà :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non partire sconfitta in partenza, potrebbe piacerti u.u
      Comunque aspettero *impaziente* che tu lo legga per conoscere il tuo parere. :3

      Elimina
    2. Lo sto leggendo, ho appena superato le 200 pagine e non mi sta piacendo un granché... diciamo che ho un rapporto strambo con questo libro... poi spiegherò meglio quando scriverò la rece xD

      Elimina
    3. Mmm :/
      Perchè "rapporto strambo"? Ha ha. x3 Aspetto la tua recensione per capirci qualcosa. :D

      Elimina
  11. Per fortuna che non sono caduta in tentazione. Non mi ha ispirato, a parte la copertina, e sinceramente non sono amante del genere :p
    Ma.... questa nuova grafica? è STRA-FI-GA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, allora se non ti ispirava fin dall'inizio hai fatto bene a lasciar stare, avresti potuto leggerlo e odiarlo in ogni pagina... sarebbe stato solo un peso e non un piacere. ^_^
      Ma graziee. :3

      Elimina
  12. 1. Amo la tua nuova grafica, già detto? Le fogliettine che cantano lalala sono super mega cucciole e carinissime :3
    2. È STRA-OVVIO CHE ASPETTI DI LEGGERE THE RAVEN BOYS, CHI NON VORREBBE LEGGERE UN LIBRO COSÌ FIGO?
    3. 2 stelline e ½? Avrei sperato in molto di più, ma mi fido del tuo giudizio, e anche tanto. leggerò lo stesso il libro, ma magari con delle aspettative più basse :c
    4. love youuuuu
    5. infinite x, ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1. Aw, thank u. Le foglioline sono super-dolcine, hanno anche i denti!! >.<
      2. Me l'hanno spostato di un mese, di-un-dannatissimo-mese... non si fa cosììì. D:
      3. Mi date troppa fiducia e sono un pò in imbarazzo; continuo a ripetere che ha me non ha convinto, ma non nego che potrebbe piacere! Aspetto che tu lo legga. :3
      4. i love u too :*
      5. infinite x, x2 LOL

      Elimina
  13. Non ero completamente sicura di voler leggere questo libro, ma direi che ormai quel pizzico di entusiasmo che avevo nei suoi confronti è scemato del tutto XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari se ti riverrà la voglia di leggerlo ma non vuoi proprio spenderci dei soldi potresti fartelo prestare o prenderlo in biblioteca. :D

      Elimina
  14. Oddio ma solo a me è piaciuto O.o mi sento un enorme pecora nera!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, perchè?! Se ti è piaciuto tanto meglio. :3

      Elimina
  15. Che peccato, avevo enormi aspettative per questo libro! La cover e la trama mi ispiravano moltissimo e, essendo io un'amante dei distopici, ero certa che lo avrei amato... la tua però non è la prima recensione negativa che leggo, purtroppo, perciò mi sa che darò la precedenza ad altro :/

    PS: Anche io aspettavo da tanto Raven Boys, non vedo l'ora di averlo *-*
    PPS: Ho visto solo adesso la nuova grafica, molto carina! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io amo i distopici e trovo molto bella la copertina ma questo qui non mi ha colpito particolarmente. Ci sono altri distopici che mi sono piaciuti di più è che amo!

      PS: Aaah, The Raven Boys... se continuano a rimandarmelo inizio a dare di matto. :/
      PPS: Grazie mille. :3

      Elimina
  16. Nuuuuu, anche a te non è piaciuto!!
    Ormai le mie aspettative si sono abbassate di molto, e con loro il libro è calato nella mia lista!!!
    che delusione però!!
    la trama mi aveva affascinato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trama è super-affascinante, e il libro potrebbe piacere se non si hanno pretese molto alte. A me purtroppo non ha entusiasmato, ed è un peccato. )):

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)