domenica 7 luglio 2013

RECENSIONE: Muses, La decima musa di Francesco Falconi

Finalmente ritorno alla luce. *^*
Come ho già scritto sulla pagina Facebook, mi dispiace immensamente di non avervi postato nulla durante questa settimana *shame on me* ma ho studiato come una matta per cercare di dare l'ultimo esame prima dell'estate (la mia estate!), quello che non ero sicura di riuscire a fare. Beh, ce l'ho fatta *i'm soo proud*, e ora posso ri-tornare a ri-dedicarmi a voi e al blog. Le recensioni si sono accumulate ed ho tantissime cose da dirvi su ogni lettura che ho fatto quindi direi proprio di iniziare con una bella recensione! Avrei voluto postarvela ieri, ma la linea mi ha abbandonato, ma oggi ci sono riuscita quindi eccovela. (:


Titolo: Muses, La decima musa
Autore: Francesco Falconi
Editore: Mondadori Chrysalide
Data di uscita: 14 Maggio 2013
Pagine: 434
Prezzo: € 17.00
Una ragazza adottata, una musicista straordinaria, l'incarnazione della Musa della Musica... Chi è davvero Alice De Angelis? Dopo aver sfiorato la morte, Alice giace in coma in ospedale. La mano che ha tentato di ucciderla voleva eliminare la Musa della Musica, ma ha ottenuto un altro risultato. Alice scopre di avere un nuovo, terrificante potere: la capacità di vedere il presente attraverso gli occhi delle altre Muse. Immobilizzata in un letto, osserva la rete di amori, segreti e intrighi che sta tracciando i destini delle ultime Muse. Lo scontro finale è alle porte, i nemici sono sempre più forti e agguerriti. Alice dovrà farsi forza e combattere contro se stessa. Lottare per chi ama, sfidare i misteri del passato, e scoprire gli straordinari poteri della misteriosa Decima Musa...



My rolling thought
L'amore è l'unico sentimento che può distruggere la ragione.
Dopo essere stata colpita da un colpo di pistola durante il concerto ad Hyde Park, Alice ora è costretta in coma in un letto di ospedale. Immobile e insensibile al mondo circostante, Alice scopre di aver ereditato un nuovo potere, quello di poter vedere e vivere le vite delle sue sorelle Muse attraverso i loro occhi. Sarà la piccola Sophie, la figlia di Dolores, con la sua voce a riuscire a svegliare Alice dal suo sonno durato sei lunghi mesi e riportarla alla vita. Nuove paura e nuove consapevolezze si agitano in lei, ma è decisa a riunire le Muse, combattere i Pragmatici in tutti i modi possibili e spezzare la terribile maledizione che accompagna lei e le sue sorelle da generazioni, anche mettendo a repentaglio la sua stessa vita.

Muses, La decima musa è il capitolo conclusivo della duologia nata dalla mente geniale di Francesco Falconi che vede come protagonista Alice, una ragazza romana di vent'anni, che scopre di essere la discendente della musa della musica. Ho letto questo libro qualche giorno dopo la sua data di uscita ma non sono riuscita a recensirlo prima perchè non trovavo le parole adatte per esprimere tutti i pensieri che si affollavano nella mia mente. Credo di essere pronta, ora, e di avercele le parole più o meno giuste, e spero di non perdere il filo dei miei pensieri e di non far perdere voi tra di loro.
Mi sono avventurata nel mondo di Muses giusto qualche settimana prima dell'uscita di questo secondo volume; volevo leggerla da tempo questa storia, scoprire i suoi personaggi, conoscere Alice, perdermi tra le strade di Londra, ma - fortunatamente - mi sono ricordata di farlo all'ultimo minuto, così da risparmiarmi la "sofferenza" dell'attesa. Questo primo volme mi era piaciuto tantissimo e non ho potuto fare altro che appoggiare la decisione di Francesco Falconi di aggiungere un ulteriore libro, perchè un finale così - seppur di grande impatto - non lo avrei mai accettato.
Quando ho preso in mano Muses, La decima musa per la prima volta ho provato una bella sensazione, quella che si prova quando sai di avere tra le mani una storia bellissima e coinvolgente, che ti piacerà sicuramente. Una volta avventuratami tra le sue pagine però ho avuto tutt'altra impressione: mi sono accorta di ritrovarmi al cospetto di qualcosa di totalmente diverso rispetto a Muses. E' una cosa strana, me ne rendo conto. La storia è la stessa, i personaggi sono gli stessi, Alice è la ragazza che ho imparato a conoscere e comprendere poco alla volta ma sempre di più ma, credetemi, è così. A dispetto di quella copertina inondata di bianco che amo tanto, Muses, La decima musa è qualcosa di oscuro, misteriose, folle. Francesco Falconi scava nelle profondità dei suoi personaggi, porta alla luce il difficile e doloroso passato di ognuno di loro attraverso gli occhi di una Alice costretta in coma in un letto di ospedale. Dolore, follia, passione, amore si intrecciano tra di loro indissolubilemente distruggendo ogni barlume di felicità nella vita delle Muse. E' il loro destino, la loro maledizione, quella di rincorrere la felicità ma di non raggiungerla mai, quella di sapere l'esatto momento in cui dovranno chiudere gli occhi per sempre e lasciare andare le persone che più hanno amato, ovvero la terribile consapevolezza di dover morire a 40 anni. Il dolore per le Muse è qualcosa che le accompagna da sempre, ma per ognuna di loro assume delle caratteristiche differenti. Patricia, Lou e Ian ci mostrano un passato oscuro e tormentato che mai e poi mai avrei pensato potessero avere. Un passato fatto di tormenti, sofferenza, di prese in giro, di abbandono; la follia li sfiora, annebbia la loro ragione... ma il buio lascerà il posto alla luce solo attraverso un sacrificio, necessario per levarsi finalmente di dosso quel pesante velo fatto di tenebra che li avvolge. Sono stata sommersa da tutti questi sentimenti ed emozioni contrastati provenienti da più parti, mi hanno lasciato senza fiato, senza via di uscita, mi hanno messo con le spalle al muro ed hanno scoperto il mio lato più sensibile.
Muses, La decima musa non è un libro facile, un libro che si legge in poche ore o per trascorrere un noioso pomeriggio. E' un libro che richiede tanta concentrazione perchè a volte può rivelarsi pesante per la grande sofferenza che trasudano le sue parole. Credo che vada letto nel momento giusto, altrimenti si rischia di perdersi tra i tormenti e le sofferenze dei personaggi e di non riuscire più ad uscirne fuori. Come avrete notato, ho deciso di parlarvi dell'aspetto del libro che mi ha colpito di più, quello legato all'interiorità dei personaggi, e di lasciare da parte la trama ma non perchè non mi sia piaciuta ma perchè - come ben sapete - odio le recensioni spoilerose e io non voglio togliervi il piacere di scoprire come si svolgeranno e che direzione prenderanno le vicende. Vi dico solo che non ne rimarrete delusi, tra intrighi e colpi di scena verrete sicuramente catturati dalle pagine di questo libro.
Lo stile di Francesco Falconi lo avevo già apprezzato in Muses, ma qui mi ha lasciata senza parole. A mio parere si è evoluto e rispecchia alla perfezione la storia che ha voluto raccontarci. E' uno stile che adoro, fatto di frasi brevi o a volte di una sola parola che però, al suo interno, racchiude un milione di significati diversi. Sono parole che ti portano giù, che ti fanno annegare, che colpiscono dritto al cuore.
Non avrei mai e poi mai pensato di ritrovarmi ad amare così tanto un libro nato dalla penna di un autore italiano. Mi ha lasciato - ancora una volta! - senza parole, ho amato questo libro dalla prima parola all'ultimo punto. Sono 5 stelline stra-meritate (per quanto possano contare cinque stelline!) e sono contenta di essere riuscita a trovare uno scrittore italiano con un talento tale da farmi rimanere incatenata alle pagine andando oltre la storia stessa.
Il finale è stucchevole, così come lo è stato quello di Muses, e seppur Francesco Falconi abbia detto sulla pagina Netface di star lavorando ad un nuovo progetto, a me non dispiacerebbe leggere un ulteriore sviluppo di questa storia. Di solito sono quel tipo di lettrice che odia quando gli autori aggiungono dopo tanto tempo un nuovo libro ad una serie che sembra già conclusa e perfetta così com'è, ma in questo caso è diverso. Se mai un giorno Falconi volesse riprendere in mano la storia di Alice e le Muse, io ne sarei stra-felicissima.

★ ★ ★ ★ ★
Wonderful. *^*

14 commenti:

  1. Anche io l'ho letto.. La tua recensione mi è piaciuta moltissimo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. ^_^
      Ti è piaciuto? A me - come hai potuto leggere - moltissimo. *w*

      Elimina
  2. Devo assolutamente leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si devi. ^_^
      Se ti è piaciuto il primo ti piacerà anche questo!

      Elimina
  3. Uff sembro l'unica che ancora deve recuperare il primo y__y

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuh, se ne hai l'opportunità recupera almeno il primo! Sono proprio curiosa di sapere cosa ne pensi. :D

      Elimina
  4. mi rendo conto che abbiamo usato quasi le stesse parole!! entrambe abbiamo notato come dolore e follia siano componenti fondamentali della storia, come il libro abbia bisogno di tempo e concentrazione per essere capito e apprezzato! come non possa essere una lettura adatta a tutti e come il finale lasci aperto uno spiraglio per un ritorno nella vita di Alice!! ti dirò però che forse ho amato un pò di più il primo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sono piaciuti molto tutti e due. ^_^
      Nell'altro, oltre la storia basata sulle Muse, ho apprezzato il modo in cui è stata costruita la figura di Alice, in questo il modo in cui Falconi è riuscito a scavare nell'interiorità dei suoi personaggi. Sono rimasta molto colpita da questo aspetto (e da quanto capisco anche tu), per questo ho deciso di concentrarmici maggiormente nella recensione!

      Elimina
  5. Ooh, che recensione meravigliosa** Io ho questo romanzo che mi aspetta da quando è uscito lì sulla scrivania e non so davvero cosa diamine sto aspettando. Non vedo l'ora di leggerlo -dopo questa recensione poi, non sto proprio nella pellee*-* ho due altri cartacei a cui dare precedenza, ma poi spero di riuscire a rifiondarmi nel mondo di Muses^^.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww, ma grazie. *O*
      Pensavo che lo avessi già letto :O eh no, devi rimediare!! Lo aspettavi da così tanto tempo e ora lo lasci a prendere la polvere!? Ha ha, hai ragione: leggi prima gli altri perchè questo va letto nel momento giusto! (;

      Elimina
  6. awwww, che bella recensione c:
    devo recuperarlo, giuro che prima o poi lo leggo (i hope "prima") LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank youuu. ♥
      Sono sicura che riuscirai a leggerlo anche tu! ^_^

      Elimina
  7. Waaaaaaaa *O* L'hai proprio adorato, bella recensione! Possibile che mi fossi dimenticata di questo libro? Possibile?? Mi scrivo da qualche parte che devo prenderlo nell'immediato futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tuuuu!? Non puoi dimenticarti di questo libro, non puoi!!
      Ha ha, la prossima volta che andrai in libreria per acquistare un libro sentirai la mia voce che ti sussurrerà "La decima musa, La decima muuusaaa". X3

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)