mercoledì 4 luglio 2018

BLOGTOUR: Fino a perdermi nel tuo abbraccio di Denise Aronica - Tappa #3: Daniel


Ciao a tutti!
Oggi il blogtour dedicato a Fino a perdermi nel tuo abbraccio di Denise Aronica approda sul blog. Forse avrete già sentito parlare di questo romanzo o lo avrete addirittura letto nella sua versione autoprodotta con il titolo Il segreto della crisalide, ma adesso ha una nuova veste grafica (realizzata sempre da Catnip Design), un nuovo titolo e una nuova casa editrice (Delrai Edizioni) grazie alla quale da titolo autoconclusivo è diventato il primo volume della Crisalide Series.
Il mio compito oggi è quello di presentarvi Daniel, il personaggio maschile principale di Fino a perdermi nel tuo abbraccio, quindi direi di iniziare.


Fino a perdermi nel tuo abbraccio
di Denise Aronica

Delrai Edizioni  10 Luglio 2018  288 pagine  16,50 €  ITA
Olivia ha una seria dipendenza dalla lettura. Da quando la sua vita è cambiata, il suo rifugio preferito sono le pagine di un libro. Lei e suo fratello abitano a casa dei nonni e la vita scorre all’apparenza normale quando si vivono vite non proprie: non ci si aspetta nulla dai personaggi dei romanzi, perciò non si soffre. È quando viene loro proposta una vacanza a casa della migliore amica della loro madre che tutto cambia. Veronica è una donna forte, con un figlio nerd affascinante e costantemente alle prese con i videogiochi. Daniel e Olivia sembrano parlare due lingue diverse, eppure sono simili: entrambi si proteggono dal mondo, entrambi non vogliono confrontarsi con la realtà ma preferiscono viverla attraverso uno schermo, che sia quello dell’e-reader o di una console. È quando prendono consapevolezza di questo che la loro esistenza subisce una svolta, e così anche i loro sentimenti. Il romanzo d’esordio di un’autrice italiana che sa scavare nel profondo dell’anima. Quando due anime all’apparenza diverse si incontrano, non c’è più bisogno di parole, ma di sguardi teneri e complici. Esiste una crisalide dentro ognuno di noi e la vita ci sfida a rinascere come farfalle.
εїз εїз εїз

D a n i e l

©
ETÀ: 23 anni
PROFESSIONE: studente
DIPENDENZA: videogiochi
Daniel ha ventitré anni, ha completato il corso triennale di programmazione all’Accademia Italiana Videogiochi di Roma ed è prossimo a iniziare quello biennale di grafica. È appassionato di musica metal e non ama parlare la mattina presto. Ha un carattere aperto, ironico e scanzonato, è una persona tranquilla e non esce quasi mai di casa. L’ultima volta che Liv lo ha visto aveva quindici anni. Adesso ha un viso lungo e sottile, e gli stessi capelli ribelli e scompigliati della madre Veronica che porta con un taglio corto, pratico e non appariscente. I suoi occhi sono ordinari per le proporzioni e il colore (che a Liv fanno pensare alla cioccolata calda in autunno), e sono incorniciati da un paio di occhiali alla moda, abbastanza grandi, squadrati e scuri. Ha una mascella rigida e mascolina, e un fisico asciutto e smilzo. È di aspetto gradevole, carino (secondo il parere di Liv) e, anche se non possiede quel tipo di bellezza che permette agli uomini di fare grandi conquiste, compensa con il suo grande carisma (sempre secondo Liv). Se fosse un libro, sarebbe una saga composta da sette libri o più che parla di magia, guerra e strane creature fantastiche, qualcosa tipo Il signore degli anelli o Le cronache del ghiaccio e del fuoco. Spinge Liv a mettere alla prova se stessa in più occasioni — alla guida, a salire sullo scivolo della piscina, coinvolgendola nei suoi videogiochi e ad aprirsi con lui.

«Allora è così che fai di solito?» gli domando, stando sul vago. 
«Non capisco.» 
«Per rimorchiare. Provi con qualche riferimento letterario, in modo da mostrarti colto, e poi porti le ragazze a fare lezione di guida? Funziona? È una strategia che ti riservi per il primo appuntamento?» 
Daniel ride. «In realtà non mi era mai capitato di dare “lezioni di guida” a nessuno» dice, facendomi arrossire al pensiero che questa premura l’abbia avuta soltanto nei miei riguardi. «E di solito comunque, preferisco i riferimenti ai videogiochi, rispetto a quelli letterari. Se le ragazze non sono nerd abbastanza da afferrarli, non mi prendo neanche il disturbo di uscirci» ribatte, voltandosi poi per strizzarmi l’occhio. «Come nella serie di Super Mario. Hai presente, no? Mario deve conquistarsela, la principessa Peach, livello dopo livello. Fungo malefico dopo fungo malefico.» 
«Dunque mi stai dicendo che, metaforicamente parlando, tu saresti la principessa Peach, e le ragazze con cui ti capita di uscire, delle aspiranti Mario?» 
«Già, qualcosa del genere.»

εїз εїз εїз

Seguendo il blogtour, avrete la possibilità di provare a vincere una copia cartacea di Fino a perdermi nel tuo abbraccio.
Di seguito trovate le date, i blog che partecipano all'iniziativa e gli argomenti trattati; vi invito a non perdere nessun post per conoscere più da vicino il romanzo e la sua autrice.


Per vincere la copia è obbligatorio condividere l'evento facebook dedicato all'uscita del romanzo (QUI). Per ricevere punti extra, invece, vi basta riempire il form qui sotto!


Vi ringrazio per aver letto il post! Fatemi sapere nei commenti se avete già letto la prima versione del romanzo e cosa vi aspettate dalla nuova o cosa vi aspettate in generale se non l'avete letta. Buona fortuna a Denise e a presto