martedì 3 aprile 2018

❃ BOOKS & SPRING ❃

Ciao a tutti!
Siccome mi andava di scrivere un post un po’ a caso e chiacchiericcio, ho pensato di mettere insieme un tag, la mia tbr primaverile, dei consigli di lettura e uscite interessanti del periodo per parlare di libri e per portare allegria e freschezza sul blog, in pieno spirito primaverile.


Ditelo con i fiori
IDEATO DA BETH BOOK (LIBRAIA IN SOFFITTA)

Amo i fiori e amo i libri, quindi questo tag è perfetto per me. L’ho trovato diversi mesi fa e da allora ho atteso con trepidazione la primavera per rispondere alle domande e pubblicarlo. Lo utilizzerò per fare un breve riassunto delle letture che ho svolto da Gennaio a Marzo.

AZALEA Gioia, speranza e fortuna Il libro presente nella tua tbr su cui hai le aspettative più alte.
Un libro che non vedo l’ora di leggere, acquistato nei tre mesi appena passati, è The Lie Tree di Frances Hardinge. La protagonista Faith è stata paragonata a Calpurnia Tate di L’evoluzione di Calpurnia (una serie che amo tantissimo, QUI) per la sua passione per la scienza e l’archeologia, quindi non vedo l’ora di conoscerla. Tra l’altro sono andata in fissa per l’autrice, Frances Hardinge: ho aggiunto alla mia wishlist tutti i suoi libri nella nuova veste grafica che l’editore straniero sta pubblicando e mi sto davvero trattenendo per non comprarli tutti immediatamente. Il libro è stato tradotto dalla Mondadori con il titolo L’albero delle bugie, che ha anche pubblicato Una ragazza senza ricordi. Dalla Bologna Children’s Book Festival arriva la notizia della prossima pubblicazione di A Skinful of Shadow. Io ho scelto l’edizione uk perché sono presenti le illustrazioni di Chris Riddell.

GIGLIO Purezza, nobiltà d’animo  Un libro con un/una protagonista che incarni le più nobili qualità.
Come non pensare a Sara de La piccola principessa? È una ragazzina buona, altruista, generosa, anche quando perde ogni cosa e viene sfruttata dalla direttrice del collegio che frequenta. Nonostante questo, di Frances Hodgson Burnett ho però preferito Il giardino segreto (vi parlo QUI di entrambi).

BOCCA DI LEONE Capriccio  Un romanzo con un/una protagonista insopportabile.
Un’insopportabile Cornelia ha accompagnato la mia lettura de La ragazza con l’orecchino di perla. La figlia di Jan Vermeer è una ragazzina cattiva, meschina, subdola e calcolatrice, qualità che non perderà nemmeno da adulta. Avrei voluto prenderla a ceffoni. Ho analizzato QUI il libro di Tracy Chevalier dal punto di vista storico-artistico

LOTO Ammirazione  Un romanzo del tuo scrittore o della tua scrittrice preferito/a.
In questi tre mesi ho letto solo un romanzo di uno dei miei scrittori preferiti: The Archived di Victoria Schwab. L’avevo iniziato qualche mese prima ma poi l’ho messo da parte perché non mi stava prendendo molto. Adesso che l’ho terminato il mio pensiero è questo: come tutti i libri della Schwab ha una storia originale, una protagonista multi-sfaccettata e uno stile di scrittura molto intenso, ma non è riuscito a colpirmi come i suoi lavori più maturi seppur ci siano delle evidenti anticipazioni di questi.

MARGHERITA Semplicità  Un romanzo dedicato ad un pubblico giovane, ma che può piacere anche agli adulti.
Il castello errante di Howl di Diana Wynne Jones, decisamente, e non solo perché Sophie si ritrova trasformata in una vecchietta! È una lettura stratificata, che può essere letta da diversi punti di vista, e che affronta tematiche di una certa importanza con grande discrezione, come la solitudine, la vecchiaia, la consapevolezza e le convinzioni su se stessi. Ne ho (amorevolmente) parlato QUI.

ORCHIDEA Celebrazione dell’amore  Un libro che contenga una storia d’amore non convenzionale.
Sono abbastanza carente di romanzi che parlano di storie d’amore perché non mi piacciono molto, ma qualcosina ce l’ho e tra questi ho scelto The Game of Love and Death di Martha Brockenbrough. È un libro che parla di una storia d’amore “non convenzionale” perché prende le mosse da una sfida che da secoli vede coinvolti l’Amore e la Morte. L’ho trovata una lettura tenera e carina, seppur non particolarmente originale.

ORTENSIA Distacco, freddezza  La peggior delusione letteraria avuta quest’anno fino ad ora.
Oh, purtroppo devo nominare Guida galattica per gli autostoppisti di Douglas Adams, un libro che stazionava sui miei scaffali da qualche tempo e per il quale avevo delle aspettative. Riconosco la particolarità della storia, lo stile di scrittura dinamico e frizzante, e la grande inventiva di Adams, ma ho scoperto che il nonsense fantascientifico non fa per me, a quanto pare.

ROSA ROSSA Passione  Il romanzo con la storia d’amore più appassionante che tu abbia mai letto.
Di nuovo, per il fatto che non mi piacciono i romanzi che parlano d’amore, mi sono trovata in difficoltà MA recentemente ho letto un fumetto con una storia d’amore appassionante: Blankets di Craig Thompson. È semplicemente una meraviglia, mi ha preso come pochissimi libri e fumetti hanno fatto, e per questo una volta finito ci sono rimasta malissimo per l’epilogo. Ve ne parlerò presto perché devo convincervi a leggerlo.

VIOLA Umiltà e modestia  Il romanzo su cui non avresti scommesso un soldo e che invece si è rivelato un’ottima sorpresa.
A Study in Charlotte di Brittany Cavallaro, letto in occasione della reading chain organizzata da Chiara (Il Castello tra le Nuvole). La mia preferenza era andata a un altro libro ma ci tenevo comunque a partecipare perché mi piacciono un sacco le catene di lettura. Mi ci sono appassionata veramente e non me l’aspettavo! Ho trovato super-adorabili i due protagonisti, Charlotte e Jaime, e mi ha fatto venir voglia di recuperare le storie di Arthur Conan Doyle (cosa che ho realmente fatto).

ZINNIA Nostalgia  La miglior lettura dello scorso anno fino ad ora.
Io e la mia amica Alessia (Il profumo di libri) ogni tanto ci scegliamo a vicenda un libro da leggere dalle nostre tbr. Lei ha scelto per me Pet Sematary di Stephen King e… wow. Sarò ripetitiva, sarò banale, il mio commento sarà del tutto superfluo ma… Stephen King è Stephen King. È un vero Re, non ho altro da aggiungere.


To-Be-ReadThe Lie Tree di Frances Hardinge, La tigre nel pozzo di Philip Pullman, Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle, La collina dei conigli di Richard Adams, Swamplandia! di Karen Russell.

La lettura di The Lie Tree non può più essere rimandata, non vedo davvero l’ora (anche perché così avrò la scusa buona per comprare altri libri della Hardinge).
Proseguirò poi con le avventure di Sally Lockhart leggendo il terzo libro della serie di Pullman, La tigre nel pozzo. Sono rimasta sconvolta dall’epilogo del secondo libro e ho dovuto metabolizzarlo prima di affrontare il terzo; adesso sono pronta, lo sono! *piange di nascosto in un angolino*
Ve l’ho detto che A Study in Charlotte mi ha dato la motivazione giusta per leggere Arthur Conan Doyle! Ho recuperato Uno studio in rosso e adesso sono pronta per mettere in funzione le mie capacità deduttive e investigative.
Tendo ad evitare i libri con gli animali perché succede sempre qualcosa di brutto e io non voglio rimanerci male. Sento già che nel loro viaggio verso la libertà dovrò salutare qualche coniglio, ma sono davvero entusiasta per La collina dei conigli (soprattutto perché ho trovato questa bellissima edizione in un mercatino dell’usato) e non vedo l’ora di leggerlo.
Swamplandia! di Karen Russell è un libro abbastanza sconosciuto. Parla di una famiglia del tutto fuori dagli schemi e intreccia magia, spiriti, amore, nemici, modernità e viaggi di crescita. Si sviluppa da un racconto contenuto nella raccolta Il collegio di Santa Lucia per giovinette allevate dai lupi che mi ha colpito molto. Nonostante abbia letto pareri non propriamente entusiastici, sono molto curiosa di leggerlo.


Consigli di letturaNel profondo della foresta di Holly Black, Questo canto selvaggio di Victoria Schwab, Il circo della notte di Erin Morgenstern, Cuore Oscuro di Namoni Novik, La Regina nel bosco di Neil Gaiman.

Per questo periodo mi andava di consigliarvi letture avventurose, oscure e magiche per farvi immergere in atmosfere fantastiche e mondi immaginari.
Sul blog potete trovare le recensioni di Nel profondo della foresta (QUI), Cuore Oscuro (QUI) e La Regina nel bosco (QUI). Non vi lascio quella de Il circo della notte perché è una delle prime che ho scritto ed è brutta e di Victoria Schwab ho parlato in generale QUI.


Uscite interessantiCapriole sotto il temporale di Katherine Rundell, Il tempo dei maghi di Cressida Cowell, La Pomme Prisonnière di Kensji Tsuruta, Stelle o Sparo di Nova, Uma del Mondo di Sotto di Marta Baroni.

Capriole sotto il temporale e Il tempo dei maghi sono due recenti uscite Rizzoli. Il primo è il romanzo d’esordio di Katherine Rundell, una scrittrice adorabile che ho avuto l’occasione di intervistare insieme ad altre amiche blogger durante l’ultima edizione di Mare di Libri (QUI). Il tempo dei maghi lo ignoravo del tutto, non mi ricordo come l’ho scoperto ma l’ho scoperto per caso e mi ha colpito molto la trama, che parla di magia, Maghi e Guerrieri. Se Libraccio non li cancella dall’ordine, leggerò presto entrambi.
La Pomme Prisonnière è un volume unico manga di genere slice of life che, se ricorderete, vi ho presentato all’inizio dell’anno come una delle prossime uscite che non vedevo l’ora di leggere. Uscirà il 4 Aprile. Parla della quotidianità della ragazza in copertina che, libera e spensierata, trascorre le sue giornate in una città che rievoca Venezia insieme al suo gatto.
Gli ultimi due titoli sono fumetti che (probabilmente) usciranno a Maggio per Bao Publishing che mi hanno incuriosito per la trama. Non vorrei dire cavolate ma la trama del primo mi fa venire in mente un coming-of-age non convenzionale; il secondo è una storia avventurosa ambientata in Norvegia che ha come protagonista una ragazzina ribelle.

• • • • 

Bene, direi che l’obiettivo di un post a caso e chiacchiericcio è stato pienamente raggiunto! Spero di avervi tenuto compagnia e di avervi fatto conoscere qualche titolo interessante.
Fatemi sapere nei commenti se avete letto o aspettate anche voi qualcuno dei titoli che vi ho citato e cosa c’è nei vostri programmi di lettura primaverili. ❃ A presto!

2 commenti:

  1. La collina dei conigli è meraviglioso. E inaspettato. Spero ti piaccia, io penso sia una gemma.
    Uno studio in rosso è intrigante e come ogni caso di Holmes non vedevo l'ora di scoprire il colpevole. Sul finale c'è una digressione che all'inizio non ho capito bene, ma con la rivelazione del colpevole tutto acquista senso.

    Buone letture :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che “La collina dei conigli” mi piacerà :3 non chiedermi su quali basi riesco ad affermarlo, ma a sensazione è così!
      Oh, fantastico •___• spero di riuscire a capire la digressione anche io. XD
      Grazie!

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)