martedì 7 novembre 2017

LUCCA COMICS & GAMES 2017

Ciao a tutti!
Anche quest’anno sono stata al Lucca Comics & Games, quindi vi beccate un bel post in cui chiacchiero e vi faccio vedere cose. Prima di cominciare vorrei segnalarvi il post che ho scritto l’anno scorso in cui vi spiego un po’ cos’è il Lucca C&G (ma sicuramente lo sapete già!) e vi do qualche consiglio utile se volete partecipare a questa fiera, giusto per non ripetermi: QUI. :)

Umana, sei di nuovo andata a Lucca!?

È stata la mia quinta volta (non consecutiva) al Lucca C&G e ogni volta è un’esperienza unica. Io sono sempre andata di sabato e di domenica, i giorni di maggiore affluenza, ma quest’anno sono andata il primo giorno, quindi mercoledì 1 Novembre. Non ero molto entusiasta di andare proprio in questo giorno perché la maggior parte degli ospiti c’è nel weekend, ma mi sono comunque accontentata perché volevo esserci (se vi state chiedendo perché sono andata di mercoledì e non di sabato o domenica, la risposta è questa: l’organizzazione che si occupa di mettere su l’autobus per andare a Lucca ha scelto il mercoledì). La svolta (!) nel mio umore c’è stata quando è stato annunciato che proprio di mercoledì una parte del cast di Stranger Things avrebbe tenuto un panel… e beh, che fortuna!?


Ed è proprio con Stranger Things che vorrei iniziare, anche perché tutto ciò che riguarda questa serie tv ha occupato la maggior parte della mia giornata.
Come prima cosa, appena arrivata, mi sono messa in coda per conquistare (sì, conquistare) un biglietto speciale per partecipare al panel. Sono arrivata circa alle otto e quarantacinque e non pensavo di trovare la fila che invece ho trovato! Per fortuna sono riuscita a prendere un biglietto e anche celermente, infatti la fila scorreva bene.
Successivamente mi sono diretta verso i padiglioni di Netflix, uno dedicato alle maggiori serie tv di questa piattaforma e l’altro interamente dedicato a Stranger Things. Sono entrata prima in quest’ultimo, un tunnel a tema che riprende elementi caratteristici sia della prima che della seconda stagione. Ho provato a realizzare un video per mostrarvelo, spero non vi faccia troppo schifo. ^^” Mi è piaciuto davvero moltissimo, le mie parti preferite sono state i giochi arcade (i giochi arcade! Ero una campionessa di Puzzle Bobble da piccola! *w*) e la riproduzione del salotto di casa Byers con le lucine e le lettere dell’alfabeto sulla parete. Alla fine del percorso si poteva scegliere un poster tra tre alternative, io ho scelto quello con Eleven. :3
Il padiglione Netflix non ha catturato molto la mia attenzione, semplicemente perché all’interno vi erano aree a tema di serie tv che non seguo, ma ho fatto incetta di spillette, quindi poco male. c:
Facciamo un piccolo salto in avanti e arriviamo al panel che si è tenuto nell’Auditorium San Francesco. Ho provato a fare delle riprese per mostrarvi qualcosa ma ero seduta troppo lontano, i video sono usciti sgranati e con un audio pessimo. Se vi può consolare, non sono riuscita a vedere nemmeno in faccia Natalia Dyer (Nancy), Charlie Heaton (Jonathan), Joe Keery (Steve) e Linnea Berthelsen (Kali)! Cosa posso dirvi di questi quattro giovani attori… sono stati davvero molto carini e interessati. Ho trovato le ragazze molto dolci e i ragazzi simpatici, tutti entusiasti e coinvolti per/in questa serie tv. Concludo condividendo con voi un altro colpo di fortuna — sono ancora incredula. o.o Alla fine dell’incontro sono stati estratti alcuni biglietti che hanno vinto un poster autografato da uno dei quattro attori. E sono stata chiamata anche io. O.O Quando hanno estratto il mio biglietto, i poster autografati da Joe Keery (uno dei miei preferiti nella seconda stagione) erano terminati e nella foga del momento ne ho afferrato uno a caso, portandomi a casa quello di Charlie Heaton (che ho già messo sotto chiave per paura di rovinarlo, anche perché parte dell’autografo è già andata via a contatto con gli altri nella pila).


Il resto della giornata l’ho passato a gironzolare qua e là e a fare file per incontrare gli autori e farmi fare qualche sketch, che vi mostro qui di seguito.
ERIS EDIZIONIMisdirection di Lucia Biagi
BAO PUBLISHINGGli anni che restano di Brian Freschi e Davide Aurilia ; Haxa 1. I confini del vento di Nicolò Pellizon
TUNUÉViktoria di Gaia Cardinali ; Watersnakes di Tony Sandoval
SHOCKDOMFrancis di Loputyn
AUTOPRODUZIONIOssa perdute di Annalisa Liverani ; Nel buio tra gli alberi di Giulio Macaione
Grazie a tutti. (ノ◕ヮ◕)ノ*:・゚✧
Non ho fatto molti acquisti perché non era la mia priorità, volevo principalmente vedere e scoprire cosa avevano gli stand. I miei unici acquisti sono stati Il canto delle onde di Marco Rincione e Loputyn, Ossa perdute di Annalisa Liverani e una sua stampa (+W+), Nel buio tra gli alberi di Giulio Macaione, una stampa di Sara Fabrizi. Mio fratello invece ha acquistato la trilogia di Alberto Madrigal, La notte dell’oliva di Giulio Mosca, una Nicotinals e si è fatto dedicare il secondo volume di Labadessa (penso che darò uno sguardo anche io a queste cosine).






Questo è davvero tutto! Non ho molte cose da dire perché è stata una giornata tranquillissima ed è passata in un baleno. In genere mi hanno sempre detto che i primi giorni di fiera sono quelli meno caotici rispetto al weekend ma credetemi, era comunque pienissimo di gente O.O probabilmente perché è capitato in un giorno festivo.
Una menzione speciale a Valy (SPARKLE FROM BOOKS) prima di concludere, che è sempre troppo carina con me e che mi ha recuperato nella folla del Padiglione Napoleone. ♥︎ 
Fatemi sapere se quest’anno avete partecipato anche voi e cosa avete fatto o se vi ha incuriosito qualche titolo di cui vi ho mostrato e vi farebbe piacere che ne parlassi in un post. Io posso dirvi che i miei momenti preferiti di questo Lucca C&G sono quelli legati a Stranger Things, non mi era mai capitato di fare delle esperienze simili e ne sono rimasta super-entuasiasta. Spero che non vi abbia annoiato con questo post, aspetto i vostri commentini. A presto! :3

3 commenti:

  1. Ma che bello! Prima o poi spero di riuscire ad andarci anch'io *-*

    RispondiElimina
  2. Ci sono stata domenica, sotto il diluvio universale ^^
    Per entrare nella galleria dedicata a Stranger Things c'era una fila chilometrica. Grazie per questo minivideo, ero troppo curiosa di scoprire cosa contenesse! :)
    Tutto sommato è stata una bella esperienza, ho beccato in giro per la città il cosplay di Pennywise, da brivido. E ho recuperato un bel po' di graphic novel che volevo da tempo. Bel post!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo resoconto *o* e che belli gli sketch!
    Ho anche guardato il video nel tunnel di Stranger things Y-Y che tristezza! Non mi avevi raccontato del panel... ma che figata *o* e che culo!
    Anche per me si è dimostrata davvero una bella esperienza e voglio sicuramente tornare a Lucca... ma COL PIFFERO che ci andrò mai più al sabato o alla domenica Y-Y

    RispondiElimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)