martedì 2 maggio 2017

❀ Eroine letterarie ❀

Ciao a tutti!
Come va? Con tutti questi ponti e queste festività ci sto capendo ben poco (non sono una persona religiosa ma dalle mie parti ci sono state diverse feste patronali e, per forza di cose, si sono aggiunti ponti ai tipici ponti di questo periodo), mi sono ritrovata catapultata a Maggio senza che me ne rendessi conto. o.ò Anche per voi è stato così?
Oggi vorrei occupare qualche minuto del vostro tempo con un piccolo post in cui vi parlo di cinque delle mie eroine letterarie preferite. È stato un elenco molto facile e veloce da stilare perché i nomi di queste cinque ragazze letterarie mi sono venuti in mente in modo molto spontaneo e naturale. Potrebbe essere un elenco in evoluzione, nel senso che potrei proporvi altri post di questo tipo parlandovi di altre protagoniste (o anche protagonisti, perché no), ma al momento cinque mi sembrava un buon numero e poi questi personaggi li vedo molto bene insieme.


Anne Shirley e Calpurnia Tate
Anne Shirley: Anne of Greengables, ovvero la nostra Anna dai capelli rossi o Anna dei tetti verdi. Come la si voglia chiamare, è sempre la ragazzina orfana con la parlantina nata dalla penna della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery all’inizio del Novecento. Anche Calpurnia Tate arriva da una penna canadese di origini neozelandesi, quella di Jacqueline Kelly, ma la sua nascita è cronologicamente molto più vicina a noi.
Seppur provengano da due contesti sociali diversi - Anne, dopo aver vissuto in diverse famiglie dopo la morte dei suoi genitori, viene affidata a due fattori; Calpurnia è la figlia di mezzo di una famiglia texana benestante di fine Novecento -, le due ragazzine sono molto, molto simili tra di loro: curiose, intraprendenti, con una marcia in più.
Anne è più spensierata, fantasiosa, esuberante e chiacchierona rispetto a Calpurnia, che invece è più scientifica e meticolosa, ma condividono la stessa aspirazione di trovare il loro posto nel mondo come studiose, vogliono decidere per loro e non si fanno mettere i piedi in testa da niente e da nessuno. Anne e Calpurnia hanno un sogno, un obiettivo, e si impegnano al massimo per poterlo raggiungere.
Sono due personaggi che vedo molto vicini a me stessa per carattere e ambizioni. Anne l’ho conosciuta parecchi anni fa ormai, quando mi è stato regalato il libro di Lucy Maud Montgomery; Calpurnia, invece, è stata una conoscenza recente. QUI potete leggere la mia recensione di L’evoluzione per Calpurnia; per quanto riguarda Anne, non vedo l’ora di vedere la serie tv Anne non appena saranno stati rilasciati tutti gli episodi e magari rileggere anche il libro!

Hermione Granger, Luna Lovegood e Ginny Weasley
Qui sarò molto banale, ma adoro le ragazze della Rowling. Hermione, Luna e Ginny sono completamente diverse tra di loro e fantastiche ognuna a suo modo.
Nata da una famiglia babbana, Hermione sa tutto sull’argomento (semi-citazione) e per questo motivo ne ho sempre ammirato l’intelligenza nonché la saggezza, la risolutezza e l’attivismo sociale nei confronti degli elfi.
Luna invece è tra le tre quella che sento più vicina e che quindi preferisco. È considerata strana dagli studenti di Hogwarts per via dei suoi modi di fare bizzarri ma anche lei è molto arguta e intelligente come Hermione. È una Corvonero esattamente nel modo in cui penso di esserlo anche io: originale ed eccentrica, che viaggia su una frequenza diversa dagli altri (non sentendosi assolutamente superiore o inferiore, come vorrebbe farla sentire qualcun altro) e che tiene tutti in considerazione, non avendo paura di essere discriminata per ciò in cui crede e quello che pensa.
Ginny, al contrario, è leggermente più lontana da me rispetto Hermione e Luna, ma non posso non tenerla in conto parlando di eroine letterarie. Unica figlia femmina dopo sei maschi ai quali sa tenere testa, dal grande spirito competitivo e sotto certi aspetti anche popolare. Dal primo libro, in cui si presenta come una ragazzina timida e impacciata, affronta diverse prove che la portano ad essere sempre più coraggiosa e forte, una vera Grifondoro.
Inutile che sottolinei anche il fatto che di queste tre ragazze ammiro la fedeltà nei confronti degli amici, della famiglia e di Hogwarts, vero?!


Spero che questo *breve* post vi sia piaciuto e che l’abbiate trovato interessante. Fatemi sapere nei commenti quali sono le vostre eroine letterarie e perché, e se ne condividete qualcuna con me. Grazie ♥︎ e A PRESTO!

6 commenti:

  1. Ciao! Personalmente trovo che la seconda metà di aprile, tra vacanze di Pasqua al mare e ponti vari, sia letteralmente volata! Maggio invece sarà parecchio impegnativo, ahimé...
    Non conosco le prime 2 eroine, ma mi trovo assolutamente d'accordo per quanto riguarda le tre donnine potteriane :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) Sì, esatto! Aprile è volato e non sono per niente pronta a tutti gli impegni che porteranno Maggio e Giugno. *ansia*
      Spero potrai conoscere presto Anne e Calpurnia, le adorerai.

      Elimina
  2. Ciao! :D
    Anne Shirley è troppo adorabile. Adoro la sua parlantina e la sua immensa fantasia *-*
    E non posso che concordare sulle tre tostissime ragazze di Hp! ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :D
      Hermione, Luna e Ginny sono un trio fantastico. *W* Anne ricordo che mi ha fatto subito simpatia proprio per la sua chiacchiera e la sua fantasia, è troppo adorabile!

      Elimina
  3. Molto bella questa tua classifica, Vero *o* per quanto riguarda le ragazze della Rowling, concordo in pieno ^.^ io mi sono sempre sentita piena di ammirazione e stima per Hermione soprattutto!
    Anne e Calpurnia non ho ancora avuto modo di "conoscerle" spero di rimediare presto, soprattutto con Calpurnia che mi ispira assai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi Calpurniaaaaa ∼
      Comunque non puoi capire i sensi di colpa per aver tirato fuori la McGranitt dall'elenco.

      Elimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)