venerdì 10 marzo 2017

✁ VITA DA BLOGGER: Come mi organizzo?

Ciao a tutti!
Oggi vorrei parlarvi del modo in cui ho deciso di organizzarmi con tutto ciò che ha a che fare con il blog, blogger e i libri da quando ho ricominciato a scrivere. Ho già scritto un post simile in occasione dell’ultima edizione del BLOGGER LOVE PROJECT (potete trovarlo QUI) parlandovi in maniera molto generale della mia vita da blogger, ma quello che voglio fare in questo caso è approfondire la parte di come tengo nota della gestione dei post, delle nuove uscite che aspetto, delle idee che mi vengono in mente e tutte queste cose qui. Ho riletto il vecchio post e ho visto che nell’ultimo periodo alcune cose sono rimaste le stesse e altre sono cambiate, quindi è anche un’occasione per vedere il modo in cui ho adattato la mia sempre presente voglia di parlare di libri alle mie nuove esigenze.


Nel vecchio post ho scritto che non sono una blogger super-organizzatissima, non ho un calendario editoriale o le dita flash, e che mi scoccio a stare davanti al pc. Beh, non è cambiato nulla tranne una cosa: mi sono organizzata. In che modo? Quel semplicissimo e normalissimo foglietto in cui scrivevo i giorni e separavo le settimane per organizzarmi con i post è diventato una vera e propria agenda.
Ho sempre avuto una strana allergia per le agende: piuttosto che avere una sola e unica cosa organizzata in cui scrivere tutto ciò di cui ho bisogno e che devo ricordarmi, da aprire, aggiornare e consultare velocemente, mi è sempre piaciuto complicarmi la vita appuntandomi le cose su foglietti volanti per poi imbarcarmi in una vera e propria caccia al tesoro per ritrovarli. Sì, perché il foglietto poi mica rimane dove lo metti: no!, va a farsi una passeggiata chi sa dove.
Il passaggio dal foglio all’agenda, in realtà, non è stato un passo che ho deciso di compiere consapevolmente, ma è una più una cosa nata spontaneamente senza che la programmassi o decidessi di utilizzare un’agenda.
Rimettendo in ordine i miei quadernini (sì, sono una di quelle persone fissate con la cartoleria), mi sono imbattuta in questa agendina rosa (la stellina argentata l’ho messa io. Attacco stelline argentate ovunque) e mi sono messa a sfogliarla, trovando le diverse sezioni in cui è divisa molto utili per tutto ciò che ha a che vedere con il blog e la mia vita da lettrice.
È un’agendina davvero molto semplice, di nessuna marca in particolare (Niji), ma la trovo molto comoda perché è piccola e compatta. Non so dove potete trovarne una simile perché mi è stata regalata e al momento sto vivendo il piccolo dramma di non avere i fogli di ricambio per il prossimo anno (se magari voi lo sapete, potete scrivermelo nei commenti. Vi ringrazio dal profondo del mio cuore già da adesso) — motivo per cui sto scrivendo a matita, così poi posso cancellare tutto quello che ho scritto alla fine dell’anno. Ha una molla per portarsi comodamente dietro una penna e un paio di scomparti al suo interno per carte, tessere, biglietti e altri fogliettini. Al momento non ho biglietti da conservare, solo foglietti, ma se dovessi partecipare a qualche evento in particolare, allora saprei dove conservarli per non perderli. In uno di questi foglietti ho scritto una scaletta standard per le recensioni, che uso quando non mi sento particolarmente ispirata.
L’agenda è divisa in cinque sezioni (diary planner, communication / meeting, projects, expenses, goals / notes) più una pagina iniziale in cui riportare le tradizionali informazioni del proprietario, un piccolo calendario e una rubrica finale.


Ora vi parlo del modo in cui utilizzo ogni singola sezione.
La prima sezione è DIARY PLANNER, a sua volta divisa in tre parti: monthly planner, weekly planner e diary planner. Il calendario mensile è come un vero e proprio calendario, con i giorni in colonna sulla sinistra e uno spazio bianco sulla destra in cui scrivere, e lo uso per segnarmi le uscite dei libri e dei fumetti che aspetto mese per mese (nel caso in cui so si sappia ancora il giorno o il mese di uscita, mi segno il titolo in un foglietto separato). Quello settimanale riporta l’intera settimana sulla pagine a cui io ho aggiunto i giorni, e lo uso per organizzarmi con la pubblicazione dei post. Quello giornaliero è diviso in fasce orarie con uno spazio blu sul fondo per le note, e lo utilizzo quando c’é qualche evento in particolare per cui è importante che ricordi determinati orari (come ho detto, al momento non ho nessun evento in programma quindi non ho ancora riempito queste pagine).
La seconda sezione è COMMUNICATION / MEETING e consiste in una pagina bianca con una banda blu in alto su cui è scritto subject. Questa parte la uso per scrivere liste di ogni tipo: libri da leggere, titoli o numeri di fumetti da recuperare, titoli di una collana, ecc.
Segue PROJECT, che forse è la sezione che mi piace di più anche se al momento è ancora vuota — nonostante abbia già pensato a come sfruttarla. I fogli vanno considerati sia sul fronte (projects) che sul retro (required resources) e sono divisi in diverse parti, ciascuna con una targetta: target, start, finish, idea/summary, plan, person, materials, budget expenses. Facendo finta che ci sia un blogtour in programma, questo è il modo in cui utilizzerei questa parte: innanzitutto scriverei nel riquadro bianco in alto a destra blogtour, in target il titolo del libro, e in start e finish le date di inizio e fine; in idea / summary scriverei in cosa consiste la mia tappa e in plan le fonti da consultare, se ho qualche ricerca in particolare da fare; in person riporterei i nomi delle altre blogger, i nomi dei loro blog, la tappa di cui si occupano e il giorno di pubblicazione; in materials se ho del materiale da recuperare o quello che mi serve per completare la mia tappa; infine, in budget expenses se c’è qualche spesa in particolare da fare. Questa parte può tornare anche utile se c’è un’intervista da tenere o un incontro.
Un veloce accenno alla parte EXPENSES, visto che il contenuto è personale e non penso vi interessino le mie spese! I fogli sono completamente bianchi e in alto a destra ho scritto i nomi dei mesi. In questa parte dell’agenda segno le mie entrate e uscite in generale (quindi non solo inerenti al blog o ai libri), di modo che riesca a tener traccia di come utilizzo i miei soldi, poter risparmiare e vedere quanto effettivamente riesco a risparmiare ogni mese.
L’ultima sezione dell’agenda è GOALS / NOTES e la trovo molto di ispirazione. Anche in questo caso le pagine sono bianche e ci si può scrivere su tutto quello che si vuole. Io ho utilizzato una pagina durante la pausa per valutare i punti di forza e di debolezza del blog, e quali rubriche tenere e quali archiviare. Al momento uso questa parte per prendere nota delle idee che mi vengono per scrivere post sul blog.
L’agenda si conclude con la classica rubrica divisa per lettere, in cui riportare il nome del contatto, la sua mail, il numero di telefono e quello di fax. Io non utilizzo questa parte (quindi l’ho tolta dall’agenda) se non per un foglio senza etichetta in cui ho riportato i contatti delle Case Editrici con le quali collaboro.

Questa quindi è la mia piccola agendina, il modo in cui è organizzata e quello in cui ho pensato di utilizzarla. Fino ad ora mi trovo molto bene e non l’avrei mai detto, vista la mia difficoltà nel tenerne una.
Spero che questo post vi sia stato utile e di ispirazione anche nel realizzare la vostra agenda personale; vanno molto di moda i bullet journal, quindi potreste prendere spunto da come è organizzata la mia per creare la vostra. Fatemelo sapere nei commenti e ditemi se anche voi avete o non avete un’agenda, se vi piace essere organizzati e il modo in cui lo fate. CIAO!

6 commenti:

  1. L'agendina è davvero carina e mi sembra che il tuo metodo sia semplice ed efficace! :) Anche io prima andavo un po' a sentimento, mentre ora, pur non avendo particolari scadenze, mi organizzo un po' (e tutto funziona meglio).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esatto! Anche se non si hanno scadenze particolari o troppi impegni, essere sempre un minimo organizzati fa la differenza. :3

      Elimina
  2. Io ho provato con il bullet, ma nada. Adesso sto utilizzando un quadernetto nel quale appunto principalmente idee per i post XD per il resto preferisco affidarmi al calendario del mio cellulare, così almeno ho sempre tutto sott'occhio. Infatti il quadernetto spesso dimentico di consultarlo. Non ho la testa tra le nuvole, no, assolutamente >.>

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un periodo ho usato anche io il cellulare! Però con la carta mi sento più libera quindi l'ho abbandonato e adesso lo uso solo per appuntare le cose al volo (metti che poi me ne dimentico – perché è matematico che me ne dimentichi .-.).

      Elimina
  3. Carinissimo questo post, Vero! L'agendina sembra davvero tanto carina e maneggevole *o* se non trovi i fogli per l'anno prossimo, ti conviene quasi cercare online se ne trovi una uguale u.u
    Comuuunque io sono una patita delle agende, solo che ancora non sono riuscita a trovare quella giusta per me XD mi piacerebbe avere una di quelle supermultidecorate e piene, e ho anche provato con diversi formati, però proprio non ho il tempo di starci dietro :c
    La settimana scorsa però, ho beccato un'agendina di Legami che forse fa al caso mio. È molto minimal, ma ben organizzata *o* ed è anche un formato comodissimo, quindi posso portarla in borsa... chissà che non sia lei quella giusta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you! :3
      Ho provato a cercare qualcosa online ma non ho trovato nulla :/ forse devo concentrarmici di più.
      Uuuh! Poi devi farmi vedere la tua agendina! Comunque io sono un paradosso vivente: adoro tutto ciò che è cartoleria ma poi non riesco a tenere un'agenda come una persona normale. ._."

      Elimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡