giovedì 21 aprile 2016

BLOGTOUR: Cress di Marissa Meyer - Tappa #1: Once Upon A Time: cyborg e mele avvelenate

HELLO, LUNARTICS!
CRESS STA PER ARRIVARE FINALMENTE TRA NOI!, e siccome Vanessa, Chiara, Lile, Annachiara e io adoriamo spudoratamente e alla follia questa serie, abbiamo deciso di tenervi compagnia con un blogtour galattico che inizierà proprio oggi, qui, e in cui vi parleremo delle Cronache Lunari in ogni loro più piccola sfumatura.
Il mio compito, con questo post, è quello di tirare le somme, fare il punto della situazione dei primi due libri per prepararci a Cress e parlare anche un po' del mondo delle fiabe, in particolare quelle a cui si è ispirata Marissa Meyer.
Potrebbe sembrarvi un tappa un po' lunghetta, ma in realtà è solo "apparenza". Ho deciso di riassumere nelle loro linee generali Cinder e Scarlet, presentarvi Cress attraverso la sinossi fornita dall'editore (che trovo ben fatta) per evitare spoiler e introdurvi anche a Winter e Fairest - mi dispiaceva tralasciarle, sono fondamentali anche loro.
Spero che il post non vi annoi e che riusciate ad arrivare fino alla fine. :D


Fin dall’inizio dei tempi, il genere umano ha basato la propria esistenza sulle narrazioni per assolvere diversi scopi: impartire una morale, esorcizzare paure, segnalare il passaggio da un’età ad un’altra, trovare dei punti di riferimento.
Quello delle fiabe è un mondo magico e fantastico che riesce ad incantare bambini, giovani e adulti di qualunque età, e rientra in pieno in quanto appena detto. Figlia della tradizione orale, la fiaba è infatti l’espressione di fatti e avvenimenti appartenenti alla tradizione popolare che, nel corso del tempo, essa ha tramandato di generazione in generazione. È difficile stabilire la data di origine di ogni singola fiaba in quanto ognuna di esse si è trasformata nel tempo, grazie alla fantasia e alla capacità dei narratori o degli inventori di fiabe.
La naturale predisposizione della fiaba di rendersi universale fa sì che essa si adatti facilmente agli usi, i costumi e le tradizioni di qualunque cultura. Due sono le caratteristiche delle fiabe che rimangono però immutate: sono e sempre saranno le portavoce della storia dell’uomo e di tutto ciò in cui crede la saggezza popolare, e rispecchiano sempre l’epoca storica in cui vengono narrate, o ri-narrate.
I più grandi e conosciuti narratori di fiabe del passato sono Giambattista Basile, Charles Perrault e i fratelli Grimm, Wilhelm e Jacob. Oggi, quando pensiamo ad una fiaba, ci viene immediatamente in mente una particolare versione di queste narrazioni: quella di Walt Disney. Disney è stato il più grande ri-narratore di fiabe, riuscendo a costruire un nuovo mondo in uno più antico, più vicino alla visione e alle necessità della società americana del Novecento.
Negli ultimi tempi si è sviluppato un nuovo genere, quello del retelling, ovvero la ri-narrazione di classici e fiabe da parte di autori contemporanei attraverso diversi media, in cui possono esserci anche contaminazioni di altri generi come, ad esempio, la science-fiction, il fantasy, il distopico, ecc. Questi autori non fanno altro che lavorare nel modo in cui Disney, i Grimm, Perrault e Basile hanno fatto prima di loro, fornendo la loro personale interpretazione di una fiaba riprendendone gli elementi caratterizzanti e entrati a far parte dell’immaginario comune, e inserendone di nuovi nati dalla loro fantasia.

Le Cronache Lunari di Marissa Meyer si inseriscono benissimo in questo panorama (letterario). Partendo dalle fiabe di Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Raperonzolo e Biancaneve, e ispirandosi alla storia della più famosa combattente che veste alla marinara - Sailor Moon -, l’autrice ci propone la storia di quattro ragazze - e rispettivi eroi - tra Terra e Luna, in un futuro in cui gli esseri umani convivono con cyborg e androidi.




" While her sisters were given beautiful dresses
and fine slippers, Cinderella had only a
filthy smock and wooden shoes. "

Linh Cinder è una giovane ragazza che vive a Nuova Pechino con la sua matrigna, Linh Adri, e le sue due sorellastre, Pearl e Peony. Cinder è costretta dalla sua matrigna a supportare la famiglia sfruttando le sue capacità come meccanico; non c’è nulla infatti che non riesca ad aggiustare, tranne se stessa. Cinder è in parte cyborg, e non riesce a procurarsi delle nuovi parti da sostituire a quelle vecchie che ormai stanno diventando troppo piccole. Non ha nessun reale obbligo nei confronti della sua famiglia adottiva, ma nessuno prenderebbe con sé un cyborg, quindi Cinder trascorre i suoi giorni ricoperta di grasso nella sua postazione al mercato insieme all’inseparabile Iko ringraziando per quel poco che possiede. Un giorno Cinder riceve una visita inaspettata, una di quelle che cambia la vita per sempre: Kai, il Principe del Commonwealth dell’Est - e presto Imperatore, se la malattia di suo padre continuerà ad aggravarsi - si è recato nel villaggio alla ricerca di Cinder per chiederle di riparare il suo androide, Nainsi.
Il padre di Kai è affetto da letumosi, un’epidemia che sta colpendo gran parte della popolazione e per cui i consiglieri del Regno stanno cercando di trovare una cura. Dopo l’incontro con Kai, una delle sorellastre di Cinder, Peony, inizia a mostrare i sintomi della malattia. La matrigna accusa Cinder di aver fatto ammalare Peony portando la malattia in casa, e come punizione la caccia per essere sfruttata come cavia per trovare un antidoto. Si occupa di Cinder il Dr. Erland, che comunica alla ragazza di essere il primo caso immune alla letumosi.
Nel frattempo Kai è impegnato ad impedire l’invasione dei Lunari, che sono sulla soglia di scatenare una guerra con la Terra a meno che il Principe non faccia ciò che richiede la Regina Levana. L’unica modo per contrastarla è quello di riuscire a trovare la legittima erede al trono della Luna, la Principessa Selene, data per morta in un incendio quando era solo una bambina.

Gli elementi caratterizzanti della fiaba di Cenerentola ripresi in Cinder sono: la presenza del principe, della matrigna e delle sorellastre, un ballo a palazzo con la conseguente perdita di una particolare scarpetta, il tema dello sfruttamento e l'immagine del grasso e della cenere.
____________________________________________________________________________

She did not know that the wolf
was a wicked sort of animal,
and she was not afraid of him. "

Scarlet Beonit vive con sua nonna, Michelle Benoit, in una fattoria a Rieux, in Francia. Quando sua nonna scompare, la ragazza decide di imbarcarsi in una missione pericolosa per risolvere il mistero della sua scomparsa. Un giorno, mentre sta consegnando i prodotti del suo orto seguendo il suo consueto giro, Scarlet si imbatte in un timido ma nervoso lottatore di strada il cui nome in codice è Wolf, che la salva dopo aver fatto un discorso su Cinder, un cyborg di cui ultimamente si sente molto parlare. Terminate le consegne e tornata a casa, Scarlet si scontra con il padre che sta cercando qualcosa con molta foga. Mentre gli chiede spiegazioni, nota che l’uomo ha dei segni di tortura sulle braccia e il padre le dice che li sono stati fatti dalle stesse persone che hanno preso in ostaggio sua nonna. L’unica cosa che il padre ricorda sui suoi aggressori è un tatuaggio sull’avambraccio, che Scarlet ha già visto.

In Scarlet, della fiaba di Cappuccetto Rosso, ritroviamo: la nonna e il lupo, un cappuccio rosso e un cestino, la fattoria, la foresta e il tema del viaggio.
____________________________________________________________________________

When she was a child, the witch
locked her away in a tower that
had neither doors nor stairs. "

Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, "damigella in difficoltà" su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l'esterno sono avvenuti tramite Internet. Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l'unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto. (trama fornita dall'editore)

Della fiaba di Raperonzolo, la Meyer ha rielaborato in Cress: la figura della strega e del principe, l'immagine dei capelli, l'ambientazione nel deserto, il tema dell'isolamento nella torre e della cecità.
____________________________________________________________________________

The young princess was as beautiful
as daylight. She was more beautiful even
than the queen herself"

L’ultimo libro della serie introduce il personaggio di Winter, una ragazza conosciuta per la sua bellezza sbalorditiva e la bontà che mostra nei confronti delle altre persone.

Come è stato per Cinder, Scarlet e Cress, anche per Winter la Meyer ha fatto un ottimo lavoro nella rielaborazione del personaggio e della storia di Biancaneve, concentrandosi sui seguenti elementi: la presenza della matrigna, del principe e degli animali, l'immagine della mela, l'ambientazione sottoterra e la tematica dell'incoscenza.
____________________________________________________________________________

Mirror, mirror, on the wall.
Who is the Fairest of them all? "

La genesi e l’ascesa al potere di Levana viene raccontata in modo molto approfondito da Marissa Meyer in Fairest, prequel alle vicende narrate negli altri quattro libri della serie. Non abbiamo molte narrazioni dal punto di vista del “cattivo” che raccontino la loro infanzia e il motivo per cui un cattivo si ritrova a vestire questi panni e quali sono le sue motivazioni. Se ognuno è l’eroe della sua personalissima storia, allora anche il cattivo può essere considerato alla stregua di un eroe. 

Le matrigne delle fiabe condividono tutte una simile caratterizzazione. In Levana si possono rintracciare tematiche quali l'ossessione per la bellezza, la vendetta e l'amore non a lieto fine/non corrisposto.
____________________________________________________________________________



JOIN THE RESISTANCE
CRESS di Marissa Meyer (The Lunar Chronicles #3) verrà pubblicato il 26 APRILE 2016 dalla MONDADORI nella collana CHRYSALIDE.
Noi vi diamo l'opportunità di provare a vincerne UNA COPIA. Per farlo, vi basta seguire il blogtour e riempire il form qui sotto.



Stay Lunartics ☾

22 commenti:

  1. E' la prima volta che seguo un blog tour ma Le Cronache Lunari, finora, mi sono sempre piaciute molto e questo è un bel post d'introduzione; un piccolo recap ci voleva, grazie :)

    RispondiElimina
  2. come posso lasciar perdere un'evento del genere *^*
    FINALMENTEEEEEEEEEEE

    RispondiElimina
  3. A D O R O le Cronache Lunari! Partecipare è doveroso! :')

    RispondiElimina
  4. Io adoro questa serie e aspettavo l'uscita di Cress con un sacco di ansia *___* Perciò vi ringrazio per l'opportunità e partecipo molto volentieri!!

    RispondiElimina
  5. Non appena ho saputo che si stava organizzando questo blogtour mi sono messa ad aspettarlo con ansia. Felicissima di parteciparvi :D

    RispondiElimina
  6. Ho appena letto le cronache lunari e le adoro, non posso farmi sfuggire questa possibilità:)

    RispondiElimina
  7. Una tappa di apertura fantastica, storia e riassunti perfetti e ovviamente non posso resistere quindi partecipo anche io!
    Non vedo l'ora di vedere le prossime tappe!

    RispondiElimina
  8. Ciao! Ti invito a partecipare al mio Giveaway, in palio una copia cartacea di "Glass Magician" più l'ebook di "Paper Magician" (primo capitolo della saga) e il segnalibro del Café Littéraire!

    RispondiElimina
  9. Ogni tappa di questo blog tour è una più interessante dell'altra! :) Siete davvero bravissime! ^_^ Partecipo molto volentieri , ho adorato questa serie da quando lessi il primo volume !

    RispondiElimina
  10. Non ho ancora letto Scarlet, però voglio approfittare del BT e provare a vincere una copia di Cress :3 sperando di trovare Scarlet e continuare la serie xD
    comunque il breve riassunto di Cinder mi è servito perché non ricordavo bene la storia xD

    RispondiElimina
  11. Adoro follemente questa saga e quindi non posso lasciarmi scappare l'opportunità di Cress!
    Mi é piaciuta molto la tua idea di prendere in analisi tutti i volumi e non sono i primi tre! Spero vivamente che la Mondadori non interrompa nuovamente la serie perché non vedo l'ora di scoprire com'è Winter!

    Partecipo molto volentieri!

    RispondiElimina
  12. Ho totalmente AMATO i primi due volumi della saga delle cronache lunari, quando la Mondadori ha annunciato il continuo della saga (assieme al continuo di altre saghe meravigliose e lasciate allo sbando) credo di essere saltata dalla sedia. Bellissima iniziativa, mi è piaciuto molto il tuo riepilogo e l'introduzione dei nuovi personaggi. Per quanto riguarda Winter, dato che ne hai parlato, la vedremo sbucare in un piccolissimo cameo anche in questo romanzo? Grazie *-*

    RispondiElimina
  13. Non vedevo l'ora che iniziasse questo Blog Tour! Ovviamente partecipare è un piacere! La tappa di analisi dell'intera serie è stata una bella idea per cominciare! :)

    RispondiElimina
  14. Ho atteso l'uscito di questo libro per poter iniziare la serie, non mi andava di iniziare l'ennesima serie interrotta, ma adesso non ho più scuse, devo iniziarla al più presto! Approfitto del BlogTour per tentare di vincere la copia, non ho dubbi che questa serie mi farà impazzire.

    RispondiElimina
  15. Io adoro i retelling, trovo bellissima l'idea di rielaborare le fiabe, che tanto ci hanno fatto sognare quando eravamo piccoli, e farli rivivere attraverso nuove avventure. Grazie mille per opportunità che ci offrite e per questo viaggio nel mondo della Meyer.
    PS: ma quanto è bella l'immagine della saga completa con la funko di Rapunzel? 😍

    RispondiElimina
  16. Mi piacciono i retelling e adoro questa serie

    RispondiElimina
  17. Post interessantissimo! Adoro le principesse e questa rivisitazione delle favole è sicuramente tra le mie preferite! La Meyer è riuscita a rendere qualcosa di classico moderno senza perdere il gusto unico di ogni storia!

    RispondiElimina
  18. Sono rimasta affascinata dalla serie e devo dire che è passato troppo tempo dalla pubblicazione di Scarlet in italiano.
    Ho apprezzato molto l'introduzione delle favole a livello teorico e le similitudini di ogni libro con le fiabe di riferimento.

    RispondiElimina
  19. Ho scoperto questo blogtour tramite newsletter e onestamente non me lo posso lasciar sfuggire

    RispondiElimina
  20. Partecipo volentieri a questo blogtour. Questo libro è molto carino!

    RispondiElimina
  21. Non sono una fan delle fiabe tradizionali, ho visto tutti i cartoni da piccola ma non mi hanno mai entusiasmato. Una volta ho giocato a "the wolf among us" gioco ispirato a Fables, una graphic novel che parla del mondo delle fiabe che sono dovute scappare dal loro mondo e hanno costruito una loro società, qui ho conosciuto tutti i vari personaggi delle fiabe e mi sono piaciuti tantissimo; quindi i ri-telling mi piacciono perché prendono la base ma sono tutta un'altra cosa. Penso che Marissa abbia dato vita ad una grande saga, ogni libro ha una protagonista diversa ma comunque i libri sono legati tra loro e alla fine avremmo tutte le nostre belle "principesse" insieme :D

    RispondiElimina
  22. Sono davvero dispiaciuta per le cover dei primi due libri della serie, non mi ha mai attirato proprio per questo. Invece, a quanto pare mi sono persa davvero una bella storia. Devo recuperare!

    RispondiElimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡