venerdì 5 febbraio 2016

READERS ON THE ROAD

HELLO THERE!
Oggi vi lascio un altro post dalla dubbia utilità. È praticamente pronto da UN MESE ma non sono riuscita a postarlo prima per motivi a me estranei. .___. Spero possa piacervi e farvi passare cinque minuti in allegria. :D

Questo post nasce da un’idea di FRATELLO che, una mattina, se ne è uscito così: segnare quanti lettori incontravamo durante la giornata, a partire da quel giorno (9/11) fino alla chiusura natalizia dell’Università (23/12). o.ò
L’idea mi piaceva, così ho deciso di intraprendere questa ricerca sociologica (?). L’unico fatto che mi spaventava era quello di non imbatterci in nessun lettore perché sì, è vero che non ci avevo prestato molta attenzione, ma fino a quel giorno non mi sembrava di aver adocchiato nessuna persona con un libro in mano, ma mi sono dovuta ricredere: NOI LETTORI SIAMO O V U N Q U E E UN GIORNO CONQUISTEREMO IL MONDO.
Alcuni lettori sono stati più facili di altri da scovare; alcuni ci sono sicuramente sfuggiti, ma siamo riusciti ad individuarne un discreto numero. Una volta individuato il lettore, non potevamo limitarci a segnarlo e continuare a farci gli affari nostri, NO! Ci siamo anche dovuti ingegnare per scoprire il titolo del libro per soddisfare la nostra curiosità. Anche qui, in alcuni casi ci siamo riusciti e in altri abbiamo miseramente fallito, ma è stato comunque molto divertente. u.u Per capire, ad esempio, che il ragazzo a due vagoni di distanza stava leggendo Harry Potter abbiam fatto addirittura finta di andare al bagno. *true story*


COSA ABBIAMO SCOPERTO
  • Alcuni lettori leggono ininterrottamente sul treno, dal momento in cui salgono fino a quando scendono;
  • Alcuni lettori leggono “di meno”, iniziano quando sono più comodi e magari smettono dopo dieci minuti, poi riprendono e vanno avanti così fino a quando devono scendere;
  • Si creano dei veri e propri salotti letterari, che i passeggeri si conoscano o meno;
  • Altre volte, invece, quando sale il compagno di viaggio alla stazione successiva, il lettore deve mettersi l’anima in pace, chiudere il libro e star a sentire le sue chiacchiere;
  • Siamo riusciti a riconoscere il lettore dal libro;
  • Non siamo riusciti a fare un catalogo esaustivo delle abitudini letterarie di un viaggiatore di autobus perché passiamo più tempo sul treno ma abbiamo capito che, anche se la tratta è breve, alcuni lettori fanno allo stesso modo tesoro di quel tempo;
  • George R.R. Martin e i New Adult vanno per la maggiore, per i libri che siamo riusciti ad identificare;
  • Gli e-reader sono preferiti dai lettori adulti, infatti non ne abbiamo visto nessuno in mano ad un lettore più giovane;
  • In un caso specifico, sono stata spettatrice del terrificante senso di smarrimento che assale un lettore quando si ricorda che è sul treno e deve scendere, ma non sa a che stazione si è fermato il treno perché fuori è buio e non si vede niente. (Questa è terrificante e. mi capita. sempre. SEMPRE.)

I LETTORI CHE ABBIAMO AVVISTATO
  • LUNEDÌ 9/11L’uragano di un batter d’ali (Sarah Tessa) - Ragazza;
  • VENERDÌ 13/11Harry Potter e La Pietra Filosofale [ENG] - Ragazzo; Anziano signore che legge un vecchio libretto dalla copertina blu (titolo non identificato); Il profumo delle foglie di limone (Clara Sánchez) - Signora che l’ha riposto in borsa poco dopo l’avvistamento; Giovane compagno di posto che legge Fairy TailGiovane donna che legge uno strano fumetto b/n;
  • LUNEDÌ 16/11After con copertina verde (inutile che mi metta a cercare che numero è tanto le copertine sono tutte uguali) - Ragazza; Ragazza sull'autobus (non identificato, libro di grandi dimensioni);
  • MARTEDÌ 17/11Lettore sul treno (libro non identificato); Altro lettore sul treno (libro rosso non identificato); Di nuovo la tizia con le farfalle; Passeggera accanto che legge Promessi VampiriLettore che si informa sulla mafia (autore: Gaspare Mutolo); L'essere dell'uomo (capitolo del libro, non identificato);
  • MERCOLEDÌ 18/11Il trono di spade - Giovane passeggero abituale (ti stimo);
  • VENERDÌ 20/11Un libro di Nicholas Sparks - Ragazza sul treno;
  • LUNEDÌ 23/11Un libro di Sgarbi / Lucio Dalla / Stephen King (secondo me era Stephen King) - Giovane donna avvistata di sfuggita su un autobus di passaggio;
  • MARTEDÌ 24/11Tutto Storia - Lettore adulto in stazione; Passeggera con hardcover blu senza sovracopertina (titolo non identificato);
  • MERCOLEDÌ 25/11Probabilmente la stessa di Promessi Vampiri sempre con Promessi Vampiri;
  • GIOVEDÌ 26/11Passeggero adulto abituale compagno di cabina e sedile che vedo leggere per la prima volta (un libro della Marsilio Editore, titolo non identificato); Sempre la tizia di Promessi Vampiri (il libro sembra lo stesso ma voglio sperare che non lo sia); Avvistata per caso un'altra lettrice (la stavo perdendo);
  • MARTEDÌ 1/12Ragazza con numero tre manga alla panchetta fuori l’aula; Di nuovo Il Trono di Spade (con notevoli progressi);
  • MERCOLEDÌ 2/12Sempre passeggero adulto abituale con lo stesso libro della Marsilio, anche lui con notevoli progressi (ma essendo un libro dalle piccole dimensioni, averlo ancora in lettura dopo una settimana mi sembra troppo); Credo sempre la stessa lettrice di Promessi Vampiri (spero non sia sempre lo stesso libro anche se da qui sembra proprio. Pochi progressi, nel caso);
  • GIOVEDÌ 3/12Paperback verde in stazione; Passeggera accanto con un paperback e una matita (autore: Corrado Augias); Ragazzina appena salita accanto alla precedente con un libretto blu (Pirandello, L’esclusa); Ancora Promessi Vampiri (forse è il seguito, boh, è impossibile che sia ancora all'inizio; e poi si intravede una copertina azzurra);
  • GIOVEDÌ 10/12Sempre il nostro amico con GOT (ce la puoi fare ✌️); Altro lettore sul treno avvistato di sfuggita; Il Trono di Spade - Oscar Mondadori, prima parte.
  • MARTEDÌ 15/12Passeggera accanto (libro non identificato); La "promessa vampira" si è evoluta e sta leggendo Dracula (si trova a metà); Lettrice sul treno (libro non identificato).
  • MERCOLEDÌ 16/12Due lettrici amiche sul treno (una con un lettore rosa e una con un libro con la copertina in vellutino blu); Di nuovo la vampirologa. Forse ancora Dracula, ma non ne sono certa.
  • GIOVEDÌ 17/12Un'adorabile donna di mezza età che leggeva da un e-reader.

È stato divertente portare avanti questa piccola ricerca perché mi sono sentita vicina ad ogni singolo lettore che abbiamo incontrato. E poi è sempre bello vedere le persone che leggono *w* soprattutto vedere le espressioni inconsce sui loro visi quando stanno leggendo qualche passaggio particolarmente intenso. v.v
Voi avete mai fatto caso a quanti lettori incontrate per recarvi dove lavorate o studiate? Avete notato qualche comportamento in particolare? Avete mai beccato qualcuno sull'orlo delle lacrime? (Io mai!) Quali sono i libri in cui vi imbattete maggiormente? Vi è mai capitato, durante la lettura di un libro, di ricordarvi improvvisamente di dover scendere e non sapere più dove vi trovavate? Avete mai perso la fermata? Siete mai stati coinvolti in una conversazione libresca con lettori appena conosciuti? :3 TELL ME!

31 commenti:

  1. Adoro quanto profondamente si respira aria di stalking in questo post! xDDD
    Un lettore non è un lettore se non stalkera altri lettori. ù_ù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oddio o.ò ora che mi ci fai pensare un attimo non mi ero resa conto dell'alto grado di stalking di questo post *HELP*

      Elimina
  2. Questa è una idea semplicemente geniale e carinissima.
    Purtroppo durante le mie traversate con i mezzi pubblici non ho avuto molti incontri. Prendevo un autobus e un tram per andare allìuniveristà, e mi duole ammettere che i lettori scarseggiavano.

    RispondiElimina
  3. Ahaha mi sono divertito un sacco, leggendo il tuo post. Specie per la vampirologa. :'D
    Che idea bellissima. Adesso però mi hai incuriosito: d'ora in poi farò più attenzione ai lettori che mi circondano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono rimasta colpita dai "tanti" lettori che ho incontrato dopo averci iniziato a fare caso :D prima mi sembrava di non avvistare mai nessuno.

      Elimina
  4. ahahahahah fantastico post, mi hai fatto troppo ridere! Grandissima Veronica, però le tue "doti" mi spaventano. Dovrò stare attenta a chi mi guarda mentre leggo u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, attenta èwè potrei inserire anche te in qualche lista/ricerca ;)

      Elimina
  5. La vampirologa... *rotola dalle risate*
    Ma i vampiri non erano passati di moda?

    RispondiElimina
  6. Questo post mi ricorda tanto una delle mie tuniche preferite: Wandering with books di Ila nel suo blog Geeky Bookers! L'amavo e purtroppo era stata interrotta :(
    Rileggere delle statistiche dei lettori nuovamente é stato una boccata d'aria fresca. La 'promessa vampira' é un tipetto interessante ahaha
    Grazie per averlo postato! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, non conoscevo questa rubrica :O grazie per avermene parlato.
      La 'promessa vampira' ha rallegrato le mie giornate, non attendevo altri che lei. c:

      Elimina
  7. MA.CHE.FIGATA! Non mi avevi detto di questa cosa meravigliosa che avete fatto tu e fratello, mi sarebbe piaciuto essere una delle lettrici avvistate e stalkerate da voi, ed è bellissimo vedere quante persone si intrattengono leggendo.
    Dovreste rifarlo, magari dandovi qualche obiettivo diverso, più complicato u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In altri modi, ma stalkererò anche tu. c;
      Tu cosa proporresti per ampliare la ricerca? :-)

      Elimina
    2. Amo essere stalkerata da te u.u
      Oddio, al momento come sai sono fuori dal mondo ed esausta, dunque non ho in mente molto. Ma potremmo parlarne su whats :3

      Elimina
  8. No vabbeh ma questa cosa è troppo figa!
    Si può legalizzare questo tipo di stalking???? <3

    RispondiElimina
  9. Tesoro, ciaooo. Ma lo sai che è stata una cosa fighissimaa? Io non c'avevo mai pensato in modo così preciso come hai fatto te, ma tutte le volte che incontro qualcuno che legge cerco di scoprire che libro sta leggendo. Questa cosa succede molto spesso in treno (perché le persone in treno hanno bisogno di essere occupate), ma anche in biblioteca, che sia biblioteca universitaria o meno. Nella biblioteca inter-facoltà vedo un sacco di persone intente a leggere un sacco di libri, per lo più classici o robe scientifiche, nelle biblioteche comuni posso incontrare persone che leggono di tutto.

    La lettura è una cosa bellissima, hai ragione, ma potrebbe anche essere sfruttata come metodo di ricerca. Ad esempio io ho sempre pensato che ognuno di noi è influenzato dal suo stato d'animo per qualsiasi cosa, anche per i libri. A me piacerebbe da morire chiedere ai lettori in giro il perché della scelta dei loro romanzi. Ma non lo chiederei per metterli in difficoltà (..non saprei nemmeno io cosa rispondere), ma per sapere che rapporto c'è tra le nostre emozioni e i libri che leggiamo.

    Viva la lettura all'aperto!
    xx ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedere ad una persona perché ha scelto di leggere quel determinato libro in quel determinato momento sarebbe una cosa bellissima da fare :) o anche fare altro tipo di domande sempre inerenti alla lettura perché tanto ormai è stato individuato come lettore èwè hahaha! Peccato che sia troppo timida e mi vergognerei troppo a farlo (da sola). c.c

      Elimina
  10. Oddio Vero ma questo post è fantastico!! hai avuto una bellissima idea *_* e mi hai fatto morire per la vampirologa ..credo proprio che quello con la copertina blu è il secondo perchè l'ho letto anch'io *si nasconde*. Ho adorato la parte della lettrice sul pullman che è passato cioè proprio da stalker XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anch'io che la vampirologa stesse leggendo il seguito quel giorno :D perché il primo ha la copertina bianca e il secondo blu. c:
      Quella sull'autobus non so come ho fatto a vederla! XD

      Elimina
  11. Complimenti a fratello per l'idea xD Questo post è stupendo!!
    Io viaggio raramente con i mezzi pubblici ma mi fa sempre piacere quando trovo qualcuno che legge, qualunque sia il posto in cui mi trovi, e cerco sempre di leggere il titolo del libro che leggono hahaha Sappi che non sei l'unica "stalker di lettori"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io DEVO sapere che libro sta leggendo una persona, una volta entrata nella mia sfera visiva/d'attenzione. muoio di curiosità ogni volta che incontro un lettore. T^T

      Elimina
  12. Sei un piccolo genio.
    Questo post è meraviglioso, roba da crearci una rubrica apposita *-*
    Comunque, il giochetto del fammi-vedere-quanti-lettori-incontro lo faccio anche io, nelle mie immense traversate verso il campus. In treno ne vedo un bel po', in autobus, invece, di meno. Se leggono, leggono principalmente dispense e appunti universitari.

    Comunque, io tifo per il lettore di GoT. Povero cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In teoria il genio sarebbe fratello, ma grazie lo stesso. èwè
      Lui è il mio lettore preferito, ogni volta ero lì a pensare "chissà se è già arrivato a x", "ora dovrebbe esserci", "sì, ha decisamente superato la parte x", "ti prego, parliamone".

      Elimina
  13. Ahahah XD Fantastico questo post e questo studio di antropologia sociale XD Durante il viaggio in treno per l'università spulcio sempre anche io cosa leggono gli altri passeggeri e io in primis sono uno di quei viaggiatori con un libro sempre sotto il naso (e purtroppo mi è successo, più volte inoltre, l'episodio del sollevo-lo-sguardo-dal-libro-e-oh-no-dove-sono-è-buio-e-mi-sono-persa-la-fermata-?!?-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANSIA
      Molto spesso - fortunatamente -, quando mi trovo a ritornare con il buio, la mia fermata è l'ultima, ma una certa ansia mi prende sempre. XD

      Elimina
  14. ahahaha ma che cosa cariiiina :3 anche io ogni tanto in treno mi soffermo ad osservare la carrozza per vedere quanti passeggeri stiano leggendo insieme a me xD siamo tutti una grande famiglia :D
    Di perdere la mia fermata però non mi capita mai, sono solo due quindi è proprio difficile che mi sbagli, per fortuna xD
    Però una volta in metro un ragazzo mi ha chiesto che libro stessi leggendo sul kindle, erano cinque minuti buoni che spizzava e si era appassionato xD ed era The Dream Thieves della zia Maggie <3 La stiefvater conquista tutti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ooooooh :O sei stata avvicinata da qualcuno! che bella cosa! e che coraggio, muhahahha. >.< beh, avevi un'ottima lettura dalla tua. :)

      Elimina
  15. Muahah va be' ma tu e fratello siete proprio fantastici *A* vi stimo!
    Anche io quando vedo qualcuno che legge cerco sempre di capire cosa legge con abili doti (?) da contorsionista XD ma spesso si rivela un'impresa ardua D:
    Comunque devo dire che prima, quando andavo a scuola e prendevo il treno tutti i giorni, vedevo ogni tanto qualche lettore, ma ora come ora, che prendo soltanto l'autobus ogni tanto, lettori non ne vedo proprio °-°
    Dal canto mio, io ne approfitto sempre per leggere in queste occasioni :D ho il fidato Kindle sempre in borsa :3 non mi è comunque mai capitato di perdere la fermata v.v mentre il "non sapere dove fossi" mi è capitato spesso, ma perché la sera l'autista del bus fa un giro stranissimo per posti che non conosco v.v ma appena avvisto la strada di casa metto via!
    Sai dove ho visto un sacco di lettori invece? In metro a Madrid quando ci sono andata in vacanza! Era pieno di libri, e-reader e lettori *A* erano tantissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Spagna non ho mai preso la metro o qualche altro mezzo pubblico, quindi non conosco le abitudini di questi lettori è.è a Londra però ne ho incontrati tantissimi nella tube ed ogni volta mi impegnavo a cercare di capire cosa stesse leggendo la gente!

      Elimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡