giovedì 10 settembre 2015

WHAT'S IN MY BAG - Book Edition

HELLO!
Come ho scritto e spiegato sulla pagina FB del blog qualche giorno fa, questo è il primo dei tre post che ho programmato per non lasciare il blog vuoto durante la mia settimana di assenza.
È un post praticamente inutile e dal dubbio contenuto, ma mi sembrava comunque una cosa carina da scrivere e condividere con voi per parlare e scambiarci qualche esperienze di vita (?).

what’s in my bag: BOOK EDITION
NOTANon so se questo genere di post messo in relazione ai libri è già stato pubblicato da qualcun altro; sinceramente non ho fatto ricerche, ho solo preso ispirazione dai what’s in my bag generici in cui mi sono imbattuta su youtube.
Se devo mettere piede fuori casa, il libro che sto leggendo viene sempre con me.
Se devo mettere piede fuori casa e mi mancano poche pagine per finire il libro che sto leggendo, il libro che ho intenzione di leggere dopo viene come.
Non importa se devo uscire per cinque minuti o per cinque ore e/o se non avrò l’opportunità materiale di mettermi a leggere: senza libro non esco.
Mi piacerebbe scrivere di essere una di quelle persone che con molta grazia ed eleganza prende il libro, lo mette nella borsa ed esce senza procurarsi il mal di spalle/mal di schiena del secolo, ma non lo sono, quindi cancellate pure questa immagine dalle vostre testoline.
La mia borsa è un casino totale perché mi porto dietro mezza casa (ehi, non sai mai cosa potrebbe servirti!), quindi il più delle volte non so dove infilare il libro… o i libri… o il libro e l’i-pad.
Credo che il sogno di ogni lettore sia quello di poter girare con una borsa piena di libri, ma nella realtà dobbiamo arrenderci all’idea di poterci portare solo un libro (al massimo accompagnato dall’e-reader) dietro - perché lo spazio per almeno un libro lo facciamo uscire. SEMPRE.


Il problema si presenta quando non ci accontentiamo di portarci dietro solo il libro che stiamo leggendo, ma anche una quantità infinita di oggetti indispensabili a cui ricorriamo durante la lettura e di cui non possiamo fare assolutamente a meno. Sotto quest’aspetto sono avvantaggiata perché, quando leggo, non ho bisogno di molte cose, ma so che molti hanno l’abitudine di sottolineare, evidenziare con gli evidenziatori o con quelle strisce adesive tanto carine, appuntare pensieri o trascrivere citazioni, e così via, quindi il bagaglio diventa ancor più pesante e ingombrante.

KIT DI SOPRAVVIVENZA
ovvero:
Cos'altro c’è nella mia borsa legato all’universo dei libri e della lettura?


Oltre il libro e l’i-pad (che non utilizzo sempre, ma che in questi giorni è diventato il mio migliore amico), fino a poco tempo fa portavo con me una piccola agendina e una penna su cui appuntavo liste di libri, nuove uscite, uscite da recuperare, sequel da acquistare e cose così. Ora non la porto più con me perché l’ho sostituita con un piccolo raccoglitore ad anelli più spazioso e personalizzabile che, se portassi con me, sarebbe davvero la fine delle mie spalle! Comunque, se ho bisogno di appuntarmi necessariamente qualcosa, utilizzo le note del cellulare, oppure se vedo un libro che cattura la mia attenzione lo fotografo, e poi sposto l’immagine in una cartella apposita per le ricerche da fare in un secondo momento. (La penna continuo a portarmela dietro perché ho il vizio di scrivermi sulle mani, e poi non sai mai quando potrebbe servirti una penna. Metti caso incontri il tuo autore/cantante/attore preferito? Una superficie su cui scrivere si trova sempre, una penna MAI.)
Un’altra cosa che porto sempre con me è una borsa di tela. La cercavo da una vita e finalmente quest’estate ne ho trovata una carinissima con le costellazioni e i pianeti! Dalla foto non si vede bene, ma l’ho presa da H&M, quindi se vi trovate o l’avete vista, sì, è quella lì. Questa borsa di tela la uso per metterci i libri che compro o per metterci i pacchi quando devo andare in posta a spedire qualcosa; poi, siccome la mia corrispondenza la faccio arrivare a casa da nonna, ci metto dentro anche i pacchi che arrivano a me.
Altre piccole cose legate alla lettura e ai libri che mi porto dietro sono gli occhiali e le tessere delle librerie che ho nel portafoglio (e che intelligentemente non ho tirato fuori per fotografarle); c’è anche il cellulare di cui vi ho già brevemente parlato e su cui ho goodreads e altre applicazioni di lettura - se vi interessa, posso farci un altro post. :)

Come avete avuto modo di vedere, fortunatamente, non ho bisogno di portarmi dietro molte cose legate al mondo libresco, ma ciò di cui ho bisogno non posso lasciarlo a casa.
Dalla foto avete avuto la dimostrazione che, quando esco, mi porto dietro davvero tutta casa e sì, non sto esagerando.  Non esco mai senza fazzoletti, acqua per le lunghe tratte (?), caramelle, chiavi, auricolari, batteria portatile e ombrello. Non ascolto mai musica mentre leggo perché mi perdei tra le canzoni e mollerei il libro, ma gli auricolari mi sono indispensabili anche se non sono legati ai libri.
Ora che ci penso: acqua, caramelle e fazzoletti sono oggetti di prima necessità anche durante la lettura. Pensate se ci capitasse di leggere certe scene in pubblico (colpi di scena, scene per cui sarebbe indispensabile anche un ventaglio, scomparse di personaggi): come dovremmo riprenderci?!

Non so se questo post sia stato di vostro interesse, ma io volevo scriverlo perché da quando mi è venuto in mente non sono riuscita a togliermelo dalla testa! Mi piacerebbe sapere se condividete  o meno le mie parole e se anche voi, quando uscite, vi portate dietro un PICCOLO KIT DI SOPRAVVIVENZA DEL LETTORE con tutte quelle cose che vi sono assolutamente (e forse anche esageratamente) necessarie. Potete scrivermelo nei commenti qui sotto o fare un post anche voi e linkarmelo, come più preferite! Potremmo scoprire qualcosa di carino e particolare o condividere stravaganze che pesavamo solo noi fare. Oh, e se vi interessa sapere anche in che modo il cellulare mi è utile per il blog, la sua organizzazione e le letture, fatemelo sapere!
have a nice day ~

21 commenti:

  1. Ciao Veronica! Carinissimo questo post ^-^ Anch'io porto sempre in giro il mio ereader, una matitina ed il cellulare sul quale appunto praticamente ogni cosa utile! Se è qualcosa che devo rivedere a casa la metto tra le Cose da fare, sennò ho svariate liste per letture, film e telefilm anche se mi aiutano soprattutto le app Goodreads, Imdb e TvShowTime in questi ambiti xD Quindi si mi piacerebbe leggere un post sul tuo cellulare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo più o meno lo stesso metodo ^w^ il cellulare è una salvezza (?) con tutte quelle app.

      Elimina
  2. Che carino questo post, mi hai dato uno spunto prezioso per quando vado via e mi svono post da programmare sul blog...
    Da lettrice capisco perfettamente l'esigenza, o meglio, il bisogno di portarsi dietro un libro, o più libri. Lo faccio anch'io da sempre. Non importa dove vado, non importa per quanto tempo starò fuori ma il libro è una cosa senza cui non esco mai.Io di solito mi appunto le frasi che mi colpiscono maggiormente e le trascrivo su un agendina apposita, ma quando sono fuori e mi capita di leggere annotto tutto sulle note del telefono e poi trascrivo a casa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma prego. ^w^
      Sono contenta di sapere che non sono l'unica che si porta dietro uno o più libri anche se poi alla fine non legge nemmeno una riga, haha. Mi fa sentire al sicuro. è-è

      Elimina
  3. Questo post è davvero bellissimo!! Ti capisco benissimo ogni volta che qualcuno solleva la mia borsa mi guarda perplesso e esclama: “Ma ti sei portata dietro la casa?” e ogni volta mi ripeto che in borsa c'è solo l'essenziale. Tutto quello che mi potrebbe servire (anche in caso attaccassero gli alieni, non si sa mai)! Ogni giorno poi per andare a lavoro anche io tiro fuori una seconda borsa, di tela, dove metto pranzo, ombrello, acqua e agende varie. Ogni tanto poi ci scappa un libro in più (sempre perché non si sa mai)!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ESATTO!
      La borsa di tela è praticamente una salvezza: hai finito lo spazio? nessun problema, ho qui la soluzione: una borsa nella borsa. *help*

      Elimina
  4. Mi sento sollevata al pensiero di non essere l'unica a portarmi il libro che sto leggendo dentro la borsa *-*
    Borsa che, ovviamente, finisce per pesare un bel pò e massacrarmi la spalla XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro in lettura c'è sempre. Al limite lascio a casa l'ombrello. è-è

      Elimina
  5. mi piace un sacco curiosare tra gli oggetti personali degli altri (OMG I'm sooo creepy sorry)
    anche io nella borsa porto di tutto e di più ma a livello di libri prediligo l'ebook, piccolo e pieno di letture *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ebook ultimamente lo sto trovando comodissimo, non so perché. Avrò letto gli ultimi cinque libri lì sopra. (E io venero i cartacei.)

      Elimina
  6. Io solitamente non porto mai dietro cartacei, è raro ma l'ereader sì, sempre. Ho poi sempre in borsa una borsa di tela XD ti capisco bene! Cuffiette, acqua, fazzoletti, ombrello tutto. Ho sempre una penna e a volte un piccolo block notes XD Mary Poppins ci fa un baffo AHAHAH bellissimo post Vero ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahahaha, altro che borsa senza fondo. :')

      Elimina
  7. Questo post è davvero carinissimo, hai avuto un'ottima idea!
    Anche io porto sempre con me un libro o in alternativa l'e-reader (senza dubbio più leggero!).
    Poi il resto, come acqua, fazzoletti, ombrello anche se ci sono 35 gradi e un sole splendente, cuffiette, ecc... non mancano mai nella mia borsa! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho potuto apprezzare i vantaggi dell'ereader qualche settimana fa quando stavo leggendo due libri insieme: ho ridotto spazio e peso ed ora siamo diventati più amici. Meno male.

      Elimina
  8. Ciao Veronica ho adorato talmente tanto il tuo post che ho deciso di risponderti con uno dei miei sul mio blog. http://pleaseanotherbook.tumblr.com/post/128779691833
    Sono di quelle che si porta dietro il mondo, mamma mia un disastro XD
    Se hai tempo di scrivere il post su come usi il cellulare, mi farebbe piacere leggerlo
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vengo a leggere. *w*
      Penso di farlo, il post sul cellulare, ma anticipo che non sono una persona che usa millemila app; uso perlopiù le note e le foto come archivio.

      Elimina
  9. Ma dai è carinissimo questo post *^* bravah! Adoroh anche queste foto che fai :D
    Non avevo idea che stessi via una settimana, divertiti anche per me *^* che invidia! Io muoio dalla voglia di andare a Londra Y.Y
    Anyway io quando esco di casa dipende... se vado dal mio ragazzo so già che non avrò tempo per leggere (casa sua è piena di gente - lui compreso - che non ti fa mai leggere in pace) quindi non porto nulla, eccetto rari casi eccezionali in cui sto leggendo qualcosa che mi ossessiona v.v
    Quando invece faccio tratte più lunghe (?) mi porto il libro in lettura, se è cartaceo me lo porto fisicamente, se è digitale mi porto il kindle :3 infine, in caso di viaggi lunghi, porto solo il kindle e via! Di solito comunque i cartacei li avvolgo in un sacchetto di plastica per bene per non farli rovinare... poi va be' gli occhiali li ho dietro sempre (anche i fazzoletti LOL) e per il resto non porto altro che abbia a che fare con la lettura, se mi capita di vedere un libro che mi attira uso il cellulare per segnarmi il titolo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho l'ansia che i libri mi si rovinino in borsa, ma non li avvolgo in niente e faccio tipo "vedi di non rovinarti" perché so già che combinerei un disastro col sacchetto, che finirebbe per impicciarsi con l'ombrello che si incastrerebbe tra le altre cose e amen.
      Ha senso quello che ho scritto? o.ò

      Elimina
  10. Ma questo post è fantastico asdfghjkl *-*
    I "what's in my bag" mi piacciono tantissimo, è carino guardare cosa c'è nelle borse delle altre persone, è... ispiratore (?) Più che altro amo curiosare (anche se detto così fa molto stalker maaaaa okay!).
    Anche io quando sono alla fine di un libro mi porto sempre quello che ho intenzione di leggere dopo! Altrimenti se lo finissi e non ne avessi un altro da leggere passerei il tempo a pentirmi di non averlo portato ahahah
    Se riesco ti rispondo con un post, mi piacerebbe da matti! Vedrò un po' se riesco ^^ A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Altrimenti se lo finissi e non ne avessi un altro da leggere passerei il tempo a pentirmi di non averlo portato" → THIS

      Elimina
  11. Fatto anche io sul mio blog: http://libriepopcorn.blogspot.it/2015/10/whats-in-my-bag-book-edition.html
    Grazie per l'idea :)
    Mi piacciono moltissimo le foto che hai fatto <3

    RispondiElimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡