lunedì 25 maggio 2015

RECENSIONE: Alienated di Melissa Landers

MONDAY IS NOT A GOOD DAY.
Ho appena finito di sistemare una luuunga recensione - non pensavo di scrivere così tanto non avendo nulla da dire - su un altro libro di prossima pubblicazione in Italia. *yay* Il libro in questione è Alienated di Melissa Landers, di cui ora vi lascio i dati della nostra edizione:
Alienated, tradotto da noi UN AMORE OLTRE LE STELLE, sarà pubblicato in Italia il 4 GIUGNO 2015 dalla NEWTON COMPTON a 9.90€, stessa copertina dell'edizione originale. (Ci sta andando di lusso ultimamente, 2 su 2.)

Alienated [ENG]
di Melissa Landers

Editore: Disney Hyperion (4 Febbraio 2014)
Pagine: 344
Prezzo: € 15.92 / € 9.32
Due anni fa gli alieni sono entrati in contatto con la Terra. Ora Cara Sweeney dovrà dividere il bagno con uno di loro. Scelta per ospitare il primissimo scambio di studenti L’eihr, Cara pensa che il suo futuro sia ormai sicuro. Non solo avrà la possibilità di frequentare il college dei suoi sogni, ma avrà anche informazioni in prima persona sui misteriosi L’eihrs per cui ogni giornalista ucciderebbe. Il blog di Cara sta per andare in orbita. Ma Cara non è sicura di cosa pensare quando incontra Aelyx. Umani e L’eihrs hanno DNA quasi identici, ma il freddo e brillante Aelyx non potrebbe sembrare più alieno. C'è solo una cosa di cui Cara è sicura: nessun ragazzo umano può essere così bello. Quando i suoi compagni di classe si fanno trascinare dalla paranoia anti-L'eihr, la Midtown High School improvvisamente non è più sicura. Biglietti minacciosi appaiono nell'armadietto di Cara, e un poliziotto deve scortare lei e Aelyx in classe. Cara trova aiuto nell'ultima persona che si sarebbe aspettata. Capisce che Aelyx non è solo il suo unico amico, ma che si sta innamorando di lui. Ma Aelyx sta nascondendo la verità sul fine dello scambio, e sulle sue conseguenze potenzialmente mortali. Presto Cara dovrà combattere per la sua vita—non solo per lei stessa e per il ragazzo che ama, ma per il futuro del suo pianeta.
My rolling thought
Come possiamo comprendere qualcosa di cui non abbiamo esperienza e adattarci senza commettere errori?
Recensione relativamente inutile e decisamente non-breve per Alienated, un libro che non mi è piaciuto e su cui non ho molto da dire… non ho nemmeno consigli, suggerimenti, idee, spunti di riflessione da poter offrire all’autrice perché quando ci si ritrova in quella situazione in cui si iniziano ad odiare i personaggi dopo due pagine  e ad irritarsi per ogni minima cosa non c’è proprio nulla da fare.
Spenderò due parole sui personaggi e la fantasia dell’autrice, e poi passerò a spiegare perché questo libro non mi è piaciuto cercando di farvelo inquadrare bene, affinché possiate capire se possa fare per voi o meno (insomma, attraverso la mia visione soggettiva cercherò di farvi arrivare una visione oggettiva del libro).
Ho trovato i personaggi delle vere e proprie caricature senza una vera e propria caratterizzazione; agiscono alla luce del ruolo per cui sono stati ideati e si fermano lì, senza aspirare a qualcosina in più. C’è la protagonista, simpatica e intelligente; la controparte maschile (aliena), distaccata, bellissima e sulle sue, per cui tutte le ragazze vanno matte; il fidanzato della protagonista, piuttosto ordinario e geloso del nuovo arrivato; la migliore amica della protagonista, che si alterna tra migliore amica e peggiore nemica; i genitori della protagonista, genitori quanto basta e imbarazzanti quanto basta. Tutti loro, nessuno escluso, cambiano umore più velocemente di quanto sia umanamente (e alienamente) pensabile e possibile farlo; li ho trovati superficial-ini e sciocch-ini e banalotti, non mi hanno fatto tanto simpatia e mi hanno solo irritato con i loro comportamenti e loro dialoghi semplici, banali e scarni. Si comportano tutti allo stesso modo, senza un briciolo di maturità, e questo non riguarda solo gli adolescenti (l’età non è comunque una giustificazione), ma anche gli adulti e nello specifico i genitori di Cara, l’esempio più lampante che si possa avere. Per gli altri adulti, vale un altro discorso.
Un’altra grandissima pecca di questo libro è la fantasia dell’autrice. Non voglio parlare di world-building perché non mi sembra un termine completamente azzeccato, ma proprio di fantasia. Il mondo alieno da cui proviene Aelyx è un mondo praticamente identico al nostro, solo un po’ più grigio e anonimo, e con una temperatura costante. Non mi ha dato particolarmente fastidio questo punto, a dir la verità, ma altri piccoli dettagli che sembrano buttati a caso, come la lingua e tutta la questione del contatto fisico con gli altri che è diverso da quello umano per significato e… luoghi?! Ciò che mi ha lasciato perplessa è che non sembrano esserci “regole” serie e ben definite su cui si possa fare affidamento in ogni situazione, il lettore non può provare a indovinare cosa potrebbe significare quel gesto o provare a inventare parole in L’eihr-iano perché sembra tutto inventato sul momento. Forse chiedo troppo io, ma mi è parso tutto troppo arrangiato e incomprensibile e, sì, anche leggermente assurdo. Piuttosto che sui turbamenti amorosi di Cara e Aelyx, io avrei speso pagine e pagine in più nella descrizione di tutte quelle, seppur minime, differenze tra la Terra e L’eihr. Ci sono stati un paio di momenti del genere, e li ho apprezzati, ma sono curiosa e la mia curiosità non è stata soddisfatta.
Effettivamente la trama di Alienated non è male, ma in questo libro mancano, a mio avviso, questi due elementi essenziali-e-fondamentali, e sono due grandissimi punti a sfavore per un libro, praticamente la sua quasi totalità. Non so se sono riuscita a spiegarmi bene fino ad ora, ma non riesco a trovare parole sufficienti per parlare di qualcosa che non mi ha dato niente di cui parlare.
Una cosa sola mi è piaciuta abbastanza di Alienated: il fatto che la razza umana, come suo consueto, si mostra per quello che è, ignorante, bigotta e chiusa di mente in tutto e per tutto a tripla mandata. I L’eihr sono praticamente identici agli esseri umani, possono passare per esseri umani, ma no: vengono da un altro pianeta e sono diversi, e tanto basta per mettere su un esercito di persone dalle idee retrograde. (Questo è un discorso universale, che si può applicare nella vita reale a tutto, perché non abbiamo ancora disponibilità di alieni.)
Io… non sono una grande fan dei libri che hanno come protagonisti gli alieni, e con Alienated (!) ne ho avuto la conferma. L’unico libro sugli alieni che ho adorato è stato La Quinta Onda di Rick Yancey, ma qui ci sono gli alieni cattivi, quelli su cui si fanno gli incubi la notte, e non storie d’amore sciocche e melense come quelle della serie Lux di Jennifer L. Armentrout, che si sta rivelando una serie deludente libro dopo libro. Ma queste sono altre storie, ho voluto scrivere questo solo per farvi inquadrare nella giusta prospettiva il punto dal quale osservo ed esprimo il mio parere.
Non credo che il problema siano proprio “gli alieni” - queste creature affascinanti/temute/interessanti/spaventose/che-forse-un-giorno-vedremo-scendere-dal-cielo-o-che-forse-sono-già-in-mezzo-a-noi -, ma il taglio che l’autore dà alla storia, come succede praticamente in ogni occasione e per ogni altra creatura paranormale. Alla luce della mia esperienza con la Armentrout, non avrei dovuto leggere Alienated, ma l’ho preso lo stesso sperando di trovare una lettura leggera e carina, con l’idea in testa che da una trama ordinaria possa nascere una bella storia, ma ho toppato alla grande. (Con me funzionano solo gli alieni cattivi, a quanto pare.)
Non sconsiglio a priori questa lettura perché potrebbe rivelarsi un libro carino e leggero per molti lettori; per me vale ancora una volta ‘libro sbagliato per il lettore sbagliato’, o se preferite ‘lettore sbagliato per il libro sbagliato’. E’ oggettivo, però, il fatto che Alienated è più vicino alla serie Lux e non a La Quinta Onda.
Da parte mia, non sentirete parlare di alieni per un po’ (sono addirittura indecisa se leggere o meno l’ultimo libro della Armentrout—sono così tentata di spoilerarmelo e addio).
Melissa Landers, spero tu possa comprendere che scrivo in pace.

★ ★ ☆ ☆ ☆
Meh. :/

PS: Se qualcuno è interessato alla mia copia del libro in lingua in hardcover, ve la cedo volentieri in scambio o a metà prezzo. Ha una copertina strabiliante - luccica sotto la luce! -, ma ogni volta che lo incrocio in libreria mi fa star male perché non mi è piaciuto. Insomma, fate un fischio (= scrivetemi) che arrivo (= rispondo).

10 commenti:

  1. E' la seconda recensione negativa che leggo...questo libro mi ispirava così tanto e la cover poi è un piccolo gioiellino...c'è da dire però che ora la mia convinzione nel volerlo leggere inizia a vacillare. Uff

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrei consigliarti di prenderlo in prestito o usato. Se poi ti piace, tanto di guadagnato - i prezzi della NC sono sempre convenienti. c;

      Elimina
  2. Non mi ispirava dall'inizio, non mi perdo nulla mi sa U_U ho visto che lo pubblicheranno anche da noi e strano ma vero terranno la stessa cover! mi sa che è l'unica cosa di bello di questo romanzo :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. La cover, almeno nella versione originale, è davvero spettacolare e ben fatta. ^-^

      Elimina
  3. Uhm a me ispirava abbastanza, anche merito della cover v.v lo ammetto, ma dopo la tua recensione penso proprio che lo eviterò alla grande :3 insomma, a parte che mi fido del tuo parere, poi io sono decisamente più un tipo da alieni La quinta onda v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio o.ò tu mi metti sempre in gran difficoltà perché vorresti leggere libri che ti sconsiglierei. XD Come sopra, nel dubbio, ti consiglio vie alternative per leggerlo. :3

      Elimina
  4. No no no, un due stelle dato da te proprio mi fa girare alla larghissima da questo libro. Non ho mai avuto un'estrema curiosità, ma un pochino sì ovviamente. Ma ora non mi interessa proprio.
    Meglio dedicarmi ad altro e spendere soldi in modi migliori u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tipo per la serie di Diana Gabaldon.
      I approve. (y)

      Elimina
  5. Ho adocchiato questo libro già prima della sua uscita in lingua e credo che proverò a leggerlo lo stesso anche solo per farmi una mia opinione, di certo però adesso avrò aspettative un po' più basse in fondo male non può farmi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai benissimo. :) Io mi sono imbattuta in recensioni positive e negative, e per questo ho voluto provare in prima persona. Poi fammi sapere se ti è piaciuto. ^_^

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡