venerdì 9 gennaio 2015

RECENSIONE: Opal di Jennifer L. Armentrout

HELLO, DEAR READERS!
Oggi vi lascio la recensione di Opal. Vi va di parlarne con me? Perché ho tanto da dire scritto tanto su cui discutere. Inoltre volevo lasciarvi il comunicato rilasciato dalla GIUNTI Y sulle vere date di pubblicazione di Origin e Opposition:
«Infine vi comunichiamo che gli altri due romanzi dell’attesissima “Serie Lux” di Jennifer L. Armentrout , “Origin” e “Opposition” usciranno rispettivamente l’11 febbraio 2015 (e non a gennaio 2015 come rivelato da alcuni siti) e a giugno 2015 (appena avremo la data precisa ve la comunicheremo).»

Opal
Opal di Jennifer L. Armentrout

Editore: Giunti (12 Novembre 2014)
Pagine: 384
Prezzo: € 12.00
Daemon e Katy, Katy e Daemon... Ostacolato da tutti, represso, negato, il legame proibito tra la timida studentessa e il misterioso alieno è ogni giorno più potente, inscindibile e rischioso. Il dipartimento della difesa li teme e li spia in ogni momento, ma soprattutto tiene in pugno tutti coloro che amano. Nel disperato tentativo di combattere l'organizzazione segreta che studia e tortura gli ibridi, Katy diventa sempre più consapevole degli straordinari poteri che ha acquisito attraverso la connessione aliena con Daemon: non è più la ragazza ingenua e impacciata di qualche anno prima, ed è pronta a tutto pur di ottenere verità e giustizia. Ma riuscirà a proteggere la sua famiglia e quella di Daemon dalle oscure minacce che incombono su di loro? Quando anche gli amici più stretti si rivelano dei traditori, ogni certezza sembra svanire, ma Daemon e Katy non sono disposti a fermarsi: nemmeno se la lotta dovesse travolgere i loro mondi in modo devastante.

My rolling thought
Ti amo, Katy. L’ho sempre fatto, e lo farò sempre.
What the hell have you done, Jennifer L. Armentrout? Non trovo parole - o espressioni - più adatte di quelle del titolo del racconto di Gayle Forman per farvi capire cosa penso di Opal. No, n-o, n o, NO! Per me Opal è un grande no! Non so cosa sia successo - ti prego, Jennifer, spiegamelo - perché Onyx è stato un grandissimo balzo avanti rispetto Obsidian (e di gran lunga rispetto Shadows)… ma io, ora, cosa me ne devo fare di Opal? ç.ç
Senza contare Shadows, Opal è il terzo libro della serie Lux e il terzo libro dalla conclusione definitiva della serie. Sorvolo sulla trama, perché SPOILER sugli altri libri.
C’erano due possibilità: a) Opal = libro grandioso, o comunque al pari di Onyx; b) Opal = tipico libro che soffre della maledizione di mezzo. Il problema con Opal è che non è nessuno dei due. Per me, in Opal non succede proprio un bel niente. Finale a parte. Ma questo di certo non mi ha fatto cambiare idea sull’intero libro, perché si poteva predire già dall’inizio. *è così palese*
Il motivo della mia delusione risiede solo in parte (anche se questa ricopre circa il 65%) nel fatto che Opal si sia rivelato un libro statico-e-barboso (non noioso, barboso); il motivo della mia delusione sta nel fatto che non sono riuscita a tollerare il modo in cui è stato scritto e i personaggi.
Jennifer L. Armentrout è sicuramente un’autrice che scrive bene e che sa intrattenere. Sarei una bugiarda se vi dicessi che ho fatto fatica a finire Opal perché non è vero, l’ho letto con piacere e facilmente, finendolo in pochissimo tempo. Quello che mi ha fatto venire il nervoso è stata la ripetizione fino allo sfinimento di formule narrative e linguistiche. Io non so quante volte in un libro la tensione si possa tagliare con il coltello, ma sono stra-decisa a contare tutte le volte che ciò può accadere se in Origin la tensione si può nuovamente tagliare con il coltello (ho vaghi ricordi che ciò possa essere avvenuto anche in Obsidian e Onyx). E sono ancor più decisa a contare tutte le volte che Katy sta-per-mettersi-a-piagere, sta-piangendo, scoppia-in-lacrime, ha-voglia-di-piangere, sente-la-necessità-di-piangere. Oltre l’accoppiata tensione/coltello, vorrei anche che qualcuno mi spiegasse quante volte è concesso a un personaggio di piangere in UN SOLO LIBRO. Katy, hai decisamente superato il limite. E poi per lo più dialoghi banali e scontati. Sono a conoscenza del fatto della traduzione, ma quanto lontano può comunque andare un traduttore attribuendosi certe libertà e stravolgendo il testo?
Uno degli aspetti che più mi era piaciuto in Onyx, è stato il bilanciamento perfetto tra la parte paranormal e la parte romance. Opal, invece, è tutto troppo romance e solo lontanamente paranormal. Jennifer, non posso leggere un libro interamente basato sulle insicurezze e sulle paranoie di Katy, non posso nel modo più assoluto se vuoi parlarmi anche di alieni. Devi anche mandarmi avanti la trama in qualche modo, quel poco che hai scritto non mi è bastato.
Di qui la mia intolleranza verso i personaggi. Katy, che fino ad ora mi è stata abbastanza simpatica, è stata come giocare con l’ortica; Daemon, per quanto mi sia piaciuto in Onyx, credo che per influenza di Katy si sia rimb******** anche lui; Dee… davvero, Jennifer, ancora non ci credo che hai voluto giocare la carta soffro-quindi-faccio-la-str**za-con-te. Sono esasperata dai personaggi femminili che provano odio nei confronti dell’altra, non riesco più a digerirlo. TU, libro *inserire titolo a piacimento*, non dovresti riportare così gratuitamente le cattiverie del mondo; IO non posso crescere se riporti odio immotivato nei confronti di un’altra persona, chiunque essa sia.
Questo è tutto ciò che non mi è piaciuto di Opal. Ho assegnato tre stelline molto, molto, MOLTO stiracchiate perché rispetto ad altri libri a cui ho dato un voto più basso non ho sofferto nel portare avanti la lettura e il finale, nonostante tutto, mi vuol far leggere Origin. A proposito, ho letto che in Origin c’è il POV di Daemon, è vero? Spero che SPOILER “l’allontanamento momentaneo” di Katy FINE SPOILER possa farlo rinsavire e farmelo piacere di nuovo.
Rileggendo tutto, i miei toni *potrebbero* sembrare scortesi, ma non voglio esserlo per nulla al mondo. Mi arrabbio quando una serie inizia a piacermi e poi l’autrice combina un pastrocchio, perché ci tengo.

★ ★ ★ ☆ ☆ =
Good. :)

16 commenti:

  1. sono molto titubante su opal, sta lì sullo scaffale ed ho paura che sia un disastro, anche eprchè Onyx non è che mi abbia convinto più di tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il fatto è che io ho letto pareri positivi su Opal e non capisco proprio D: sto parlando di cinque stelline! Magari a te può piacere, e sono io la voce fuori dal coro. Non saprei.

      Elimina
  2. Oddio adesso per assurdo mi hai fatto venire voglia di leggerlo. Se persino tu che ami la serie hai recensito così Opal... Alic is here! potrebbe contare un'altra recensione strappa-budella-dalle-risate con Opal. Solo che ho molta paura di assegnare zero stelle sinceramente... Ah! Dannata indecisione... tu hai letto ciò che penso della serie Veronica, dammi un consiglio.
    Mi suggerisci di leggerlo per continuare sulla mia linea di recensioni, oppure è meglio se mi dò una calmata e la pianto di scrivere recensioni negative?? ^^"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, "amare" è una parola grossa, grossissima! Obsidian non mi aveva schifata tantissimo, e Onyx mi ha stupita, quindi direi "apprezzare" piuttosto che "amare". XD
      Mah, guarda, io ti consiglierei di lasciar perdere e leggere i libri che ti piacciono v.v prima anche io mi buttavo su quei libri con commenti non positivi per farmi la mia idea, ma il tempo è poco e ci sono trilioni di libri stupendi che aspettano.

      Elimina
    2. Sempre saggia Veronica ;)
      Hai ragionissima u.u
      Ahahahahah scusa per "amare" xD Mi faccio prendere dall'enfasi quando scrivo le cose ^^"

      Elimina
    3. Hahahahahhaha, ma figurati, per così poco. u.u
      E non scusarti, non ne vedo il motivo. XD

      Elimina
  3. Io su questa serie mi sono arresa xD Per me era un grande e gigantesco NO fin dal primo libro xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha ha ha, hai fatto bene se non ti è piaciuto Obsidian. :D

      Elimina
  4. Oddeo °-° io già avevo poca voglia di leggerlo, non so perché °-° boh. Adesso ne ho ancora meno X°D andiamo bene D:

    RispondiElimina
  5. anche io condivido le tue impressioni in generale su tutta la serie...ho letto anche i libri successivi e ti posso anticipare che le "formule linguistiche" di cui hai parlato persistono. Vogliamo parlare di tutte le volte che Deamon fa un mezzo sorriso o un suono gutturale mentre si baciano?!? ahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D: D: D:
      Okay, non appena avrò Origin tra le mani mi segno TUTTO.

      Elimina
  6. A me è piaciuto un po' di più rispetto a te, ma anch'io credo che questo libro sia il meno bello tra i tre (per il momento). Sarà perché c'è troppo romance <.< e che la Armentrout abbandona i toni scherzosi che hanno reso fantastici Obsidian e Onyx per qualcosa di più serio.
    Nonostante mi sia piaciuto, non ho ancora continuato la serie, proprio non mi va ç_ç ho letto i primi due capitoli di Origins ma poi ho lasciato perdere e.e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, esatto, sicuramente non sono riuscita a farmelo piacere come i precedenti. Le riflessioni di Katy sulla morte okay, non ho nulla da ridire, ma il resto ammazza tutto il libro. D:

      Elimina
  7. Non ho ancora letto questa saga, eppure ne sento molto discutere. Pareri contrastanti ovviamente, ma sarà il caso che lo legga anche io per farmi un'idea. Già!
    Mi hai fatto troppo ridere all'inizio della recensione! Tornerò volentieri a leggerne altre, tu continua così!

    Ciaoo
    by Roberta

    Ti lascio il link del mio blog se vuoi fare un salto. Ci conto!
    Blog Dolci&Parole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta. :D
      Come consiglio sempre, se qualcosa incuriosisce si dovrebbe provare, perché abbiamo gusti diversi e magari a te potrebbe piacere qualcosa che a me non piace.
      Grazie per il link, farò sicuramente un salto!

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡