martedì 29 dicembre 2015

BEST OF 2015: A year of books

HELLO THERE!
Come state? :D Non so voi, ma quando ci sono periodi di vacanza - sia più che meno lunghi - perdo la cognizione spazio-temporale. CHE GIORNO È OGGI? DOVE SONO?? CHI SONO??? Ebbene, oggi è martedì 29 dicembre.
Aprendo Blogger, mi sono sentita oppressa da una quantità infinita di post a tema natalizio / classifiche di fine anno / ecc-ecc-ecc… *help* Sì, questo è il mio post natalizio / classifica di fine anno / ecc-ecc-ecc.

ringraziamo MR X per l'aiuto, ci teneva a comparire in questo post.
(chissà perché, poi.)

Giusto ieri ho concluso la mia 128° lettura dell’anno e mi trovo in quella scomoda situazione in cui non so se iniziare un altro libro perché non so se riuscirò a terminarlo prima del 31 ma tanto non succede niente se non riesco a finirlo sì però che pizza poi devo inserirlo nei libri letti nel 2015 o nel 2016 a me piace fare le cose fatte bene e oh che stress. *I PROBLEMI DELLA VITA*

Ripensando a tutti i libri che ho letto quest’anno e ripercorrendo la Challenge di Goodreads mi sono accorta che sì, ci sono stati una quantità industriale diversi libri che mi sono piaciuti molto, ma pochissimi sono quelli che ho amato sopra ogni cosa.
Riflettendoci bene non c’è nulla di nuovo sotto il sole (?) perché la maggior parte sono libri di autori che a d o r o alla f o l l i a - alla f o l l i a ! *echo* Se passate più o meno regolarmente da queste parti, dovreste già averne un’idea, altrimenti (in ordine sparso) questi sono i titoli (ma sì, come se non vi avessi già spoilerato con la foto .-.):
ALL THE RAGE di Courtney Summers
MORE THAN THIS di Patrick Ness
VICIOUS di V.E. Schwab
JANE EYRE di Charlotte Brontë
BLUE LILY, LILY BLUE di Maggie Stiefvater
Queste sono le mie CINQUE letture preferite in assoluto, però ce ne sono anche altre che vorrei menzionare perché mi sembra un crimine lasciarle nell’oblio: SULLA STRADA di Jack Kerouac, LA COMPAGNIA DELL’ANELLO di J.R.R. Tolkien, LA STRANIERA di Diana Gabaldon, THE PAPER MAGICIAN di Charlie N. Holmberg, THE SIN EATER’S DAUGHTER di Melinda Salisbury, THE WINNER’S CRIME di Marie Rutkoski, ALICE FROM WONDERLAND di Alessia Coppola, A COURT OF THORNS AND ROSES di Sarah J. Maas, HALF WILD di Sally Green, SIEGE AND STORM di Leigh Bardugo, LA RIVINCITA DI GEMMA di Libba Bray, AN EMBER IN THE ASHES di Sabaa Tahir, CRESS di Marissa Meyer, TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO di Jenny Han.

In genere nei BEST OF lascio anche la lista dei miei buoni propositi… quest’anno non lo faccio. ???
ME1: WHAT ??? ARE YOU GETTIN' CRAZY, MAN??? 
ME2: maybe I’m breaking up with myself  
ME3: Sì, è impazzita.
I miei propositi libreschi per il 2016 sono uguali a quelli di quest’anno, niente di più niente di meno :) solo con l’aggiunta di una piccola challenge di cui vi parlerò fra qualche giorno, non appena mi arriverà (fa tanto segreto di stato).

Questo è il mio piccolo post riepilogativo di quest’anno :D ora vado a vedermi tutte le vostre classifiche ché in questi giorni ne ho adocchiate a centinaia. *w* E ovviamente fatemi sapere le vostre migliori letture di questo 2015 e/o se condividete qualche titolo con me. HAVE A HAPPY NEW YEAR!

martedì 22 dicembre 2015

☁ TOP 5 BOOKS I READ THIS AUTUMN ☁

HI!
Ci credete che non vedevo l’ora di scrivere un nuovo post per questa rubrica? L’autunno ormai è alle nostre spalle e ci aspettano tre gloriosi mesi invernali fatti di studio matto e disperato letture, nuovi progetti e una buona quantità di feste. Per mettere un punto e iniziare un nuovo paragrafo (???), vi parlo dei cinque migliori libri letti nella stagione appena terminata.
L'aver visto The Force Awakens mi ha reso più stupida del solito. èwè



In questi tre mesi ho letto 29 libri ed è stato facilissimo individuarne cinque CHE MI SONO PIACIUTI SOPRA OGNI COSA. Vi lascio i WRAP-UP di SETTEMBRE, OTTOBRE e NOVEMBRE così potete leggere i pareri su tutte le letture che ho svolto.

top 5 autumn books

VICIOUS di V.E. Schwab
★ ★ ★ ★ ★
VICIOUS: VICIOUS | UNTITLED
Mi è piaciuto perché:
  • superpoteri e ambizioni di ognipotenza;
  • un cattivo che non è poi così cattivo e un buono che non è poi così buono;
  • cattivi. Cattivi everywhere;
  • è il primo libro che leggo di V.E. Schwab e me ne sono innamorata perdutamente. Questo si chiama colpo di fulmine, gente;
  • che è anche quello che ho avuto per Eli: un grosso, grossissimo colpo di fulmine.


ALL THE RAGE di Courtney Summers
★ ★ ★ ★ ★

Mi è piaciuto perché:
  • qualcuno dice le cose come stanno, senza girarci intorno;
  • è un libro brutale, che butta in faccia la vera realtà e la reale verità;
  • solo Courtney Summers poteva scrivere un libro del genere. (Sicuramente ci saranno anche altri scrittori meritevoli allo stesso modo che l’hanno fatto, ma io al momento conosco solo lei e i suoi libri. Lei poteva farlo e l’ha fatto.)

IL SEGRETO DELLA CRISALIDE di Denise Aronica
★ ★ ★ ★ ☆ +

Mi è piaciuto perché:
  • P O S I T I V I T À. Potrebbe sembrare stupido che io riduca/riassuma questo libro in una sola parola (e in un solo punto), ma è ciò che mi viene in mente quando ci penso perché è ciò che mi ha trasmesso.
E devo ancora parlarvene, sì.


TUTTE LE VOLTE CHE HO SCRITTO TI AMO di Jenny Han
★ ★ ★ ★ ☆
TO ALL THE BOYS I’VE LOVED BEFORE: TO ALL THE BOYS I’VE LOVED BEFORE (Tutte le volte che ho scritto ti amo) | PS. I LOVE YOU
Mi è piaciuto perché:
  • dammi tre parole: sole, cuore, amore ;
  • Lara Jean è il personaggio più adorabile di cui io abbia mai letto;
  • la precedente serie di Jenny Han non mi era piaciuta affatto ma era riuscita ad intrattenermi, quindi volevo provare a leggere anche questa sua nuova storia. Mi suggeriva vibrazioni da arcobaleniunicornicupcake, ED È TUTTO VERO.

IL SEGGIO VACANTE di J.K. Rowling
★ ★ ★ ★ ☆

Mi è piaciuto perché:
  • no, non perché è la Rowling qualcosa deve piacermi per forza, ma comunque ha centrato l’obiettivo;
  • avevo iniziato a leggerlo all’inizio dell’anno, ma alla fine della prima parte mi ero persa tra i millentordici personaggi. La serie tv, vista il mese scorso, mi ha aiutato a fare chiarezza, a dare dei volti e a stabilire delle relazioni concrete. L’ho ripreso con rinnovato entusiasmo e sono riuscita a finirlo;
  • è stata una sfida e ne sono uscita vittoriosa e soddisfatta. Avrei perso un bel libro;
  • questo libro è una realtà quotidiana universale.

Questa è la mia top 5 per questi tre mesi appena trascorsi. Avete letto questi libri? Vi sono piaciuti? E quali sono state le vostre migliori 5 letture di questa stagione? LET ME KNOOOW!!

domenica 20 dicembre 2015

BOOK RECOMMENDATIONS FOR YOUNG READERS

CIAO A TUTTI, RAGAZZI!
Finalmente sono in vacanza e ho più tempo per dedicarmi al blog e scrivere tutti i post che ho in mente. *w* Spero ci sia ancora qualcuno che si ricordi di me! Questi ultimi dieci giorni sono stati bruttissimi perché non sono riuscita ad entrare per niente su Blogger e seguire i vostri blog >_< e poi ieri mi è preso un infarto perché ho visto che il numero di lettori precipitava a dismisura. Di punto in bianco me ne sono vista scomparire una decina e mi sono sentita in colpissima perché, cavolo, sono dieci giorni che non aggiorno e quindi la gente si scoccia e va viaaaaa. *ansia* Poi però ho letto che sta succedendo a tutti. ._. MAH.
Passando al post di oggi. :D Nell'ultimo periodo mi sono ritrovata a leggere diversi libri indirizzati a giovani lettori, così ho pensato di scrivere un post di consigli di lettura per loro. Non credo ci siano lettori tra i 9 e i 12 anni su questo blog (ODDIO, CI SIETE?!) quindi non so, magari avete fratelli/sorelle più piccoli che leggono, o cugini, o comunque conoscete dei ragazzini. Se volete fare un regalo libroso, potete prendere spunto da qui.
Non saranno recensioni, ho scritto giusto un paio di pensieri. :3



I Guardiani del Fiume
di P.D. Baccalario

Piemme  13 Ottobre 2015  192 pagine  16,00€  ITA

Sembra un'estate come tutte le altre, finché Pit non riceve uno strano invito a raggiungere i cugini nello sperduto villaggio di Henley Creek. Fin dal suo arrivo il ragazzo capisce che quel luogo nasconde qualcosa di magico e, forse, di pericoloso. C'è un fiume che scorre al contrario: le acque della valle custodiscono una forza segreta. Per proteggerne il potere Pit, Amy e gli altri ragazzi dovranno affrontarsi in un'antica battaglia, sotto lo sguardo del leggendario popolo del fiume. In quell'estate straordinaria, Pit scoprirà che con la forza dell'amicizia si può arrivare ovunque. Anche alle sorgenti dell'immaginazione...
Combatterete un gioco antico e segreto, miei giovani amici. Un gioco che si tiene in questa valle da migliaia di anni. Sarà divertente. E pauroso. Cadrete e vi rialzerete. Dovrete essere rapidi e astuti, cattivi e fantasiosi. E dovrete fare tutto questo per lui. Per il fiume.
I Guardiani del Fiume è il primo libro della serie The Lock scritta da P.D. Baccalario. Ho voluto provare a leggere questo libro perché di Baccalario ho letto un libro scritto in collaborazione con un altro autore, e quindi volevo vedere come se la cavava da solo.
Leggo volentieri libri rivolti ai piccoli lettori. Il più delle volte non soffro particolarmente il fatto di star leggendo una storia “meno articolata” e “meno approfondita”, ma in questo caso specifico è successo. Però niente paura!, non sono qui per demolire un libro che naturalmente non è indirizzato a me, non è questo lo scopo del post.
La trama di questo primo volume è riassunta benissimo nel trafiletto fornito dall’editore, ma vorrei avvertirvi che la fine del libro non è una reale fine. Cosa? Cliffhanger anche nei libri per i più piccoli? No no, (hahaha), nel senso che, secondo me, la storia è stata spezzata in due libri, quindi per dare una conclusione a quello che è stato letto bisognerebbe avere subito a portata di mano Il patto della luna piena.
Da questo primo pezzo di storia, comunque, il libro mi è sembrata un’ottima lettura per un giovane lettore: si legge benissimo, gli eventi hanno una sequenza lineare e i personaggi sono interessanti; è ambientato in estate e all’aria aperta.
Pit e i suoi amici sono stati chiamati a partecipare ad un gioco millenario con il popolo del fiume che li segue in ogni più piccola mossa. Credo sia un’avventura che ogni bambino desidererebbe poter vivere. Nel frattempo, però, può leggerla.

+9 anni
★ ★ ★ ☆ ☆
Good. :)


Edgar e i gatti dell’ombra
di Marliese Arold

Piemme  20 Ottobre 2015  304 pagine  16,00€  ITA

Fra banchi di nebbia e carrozze, uno spietato stregone terrorizza i gatti di Londra trasformando i più incauti in ombre. Solo il piccolo Edgar ha il coraggio di affrontarlo...
Edgar, il piccolo gattino nero si svegliò e alzò il muso. Le sue iridi ambrate penetravano l’oscurità.
Edgar è un giovane gattino nero che, dopo la scomparsa della sua adorata e anziana padroncina Emma, da un giorno all’altro si ritrova a vivere per strada. Fortunatamente si imbatte in Algernon, un anziano gatto di strada che, volendolo oppure no, finisce per prenderlo sotto la sua zampa protettrice. Ma per le strade di Londra sta succedendo qualcosa di strano: molti gattini vengono ritrovati senza vita, probabilmente vittime del Castigagatti. Edgar e Algernon, insieme alla gatta Leyla, si ritroveranno a risolvere il mistero.
Questo libro è adorabile. Leggendo, ogni tanto dimenticavo che i protagonisti sono dei gatti. Tutti i gatti-personaggio di questo libro, oltre ad essere tenerissimi e troppo, troppo carini, sono caratterizzati alla perfezione e non ce n’è uno simile ad un altro.
La storia ha dei risvolti inaspettati e alquanto oscuri; non mi sarei mai e poi mai aspettata che prendesse questa piega, e mi è piaciuta anche per questo.
Ci sono due scene che ho particolarmente adorato: la prima è la fine del libro, quindi non posso dirvela; la seconda è il funerale organizzato per una giovane gattina, e FA PIANGERE, SÌ. FA PIANGERE.
Se avessi avuto tredici anni in meno, mi sarei impuntata in libreria per farmelo comprare. Cioè, gatti! E poi è una storia che porta un bellissimo esempio di umanità felina o, più in generale, animale.
Leggetelo e regalatelo. O leggetelo insieme al fortunato lettore a cui volete regalarlo.

+10 anni
★ ★ ★ ☆ ☆ +
Good. :)


The Academy II
di Amelia Drake

Rizzoli  29 Ottobre 2015  322 pagine  15,00€  ITA

Nella grande città di Danubia tutti credono che Twelve sia morta. Ma non è vero. In realtà è stata scelta per frequentare la Diciannovesima Accademia, l'Accademia dei Ladri, dove si insegnano materie come Spionaggio, Furto con Scasso e Storia del Crimine. E dove non ci si può mai fidare di nessuno. Ma Twelve non ha paura. È pronta per la prova d'esame che aspetta lei e i suoi compagni: un percorso impossibile fra i tetti della città e i vicoli più bui, in cui dovranno rendersi invisibili per sfuggire alle guardie di Danubia... o a un destino ancora peggiore. Twelve è decisa a imparare tutte le arti del crimine, e diventare la miglioro allieva che l'Accademia abbia mai avuto. Niente la fermerà, nemmeno la punizione a cui la costringeranno i suoi insegnanti, rinchiudendola nei sotterranei dell'Accademia, dove vive una misteriosa figura con una maschera di ferro sul viso.
Scosse la testa e riprovò, ancora e ancora, finché dallo strumento a nota uscì sempre più chiara, alta e sostenuta. Twelve tenne il suono finché le restò aria nel petto. Quello era l’inizio della canzone della solitudine. La canzone della migliore.
Più leggo i libri che compongono questa serie (anche se fino ad ora sono solo due) e più rimango a bocca aperta!! Siamo davvero sicuri che si rivolga a dei lettori-ragazzi? No, perché la fine mette i brividi - oltre che il dubbio.
In questo Libro Secondo, Twelve deve affrontare non solo la punizione che le è stata data per aver infranto la regola più importante dell’Accademia, ma anche ciò che ha scoperto durante il suo periodo di esilio.
L’Accademia è un luogo sempre più oscuro e distorto, e sempre più oscura e distorta sembra diventarlo anche Twelve che, a costo di preservare se stessa, si scopre disposta a sacrificare chi le è stato sempre vicino.
Non so proprio dove voglia andare a parare questa storia, ma sono sicura che il percorso di crescita di Twelve è solo all’inizio e io sono intenzionata a seguirla libro dopo libro perché al momento sono sconvolta. Sì, sconvolta.
Questa Amelia Drake è proprio brava.

+12 anni
★ ★ ★ ¾ ☆
Good. :)


L’incredibile spettacolo
dei ragazzi prodigio
di Lauren Oliver

Mondadori  29 Settembre 2015  274 pagine  17,00€  ITA

Philippa, Sam e Thomas, orfani e dotati di prodigiose abilità, vivono serenamente nel Museo di Dumfrey, dove per soli 10 centesimi si possono ammirate scherzi della natura, stramberie e altre meraviglie. Ma quando una quarta ragazzina, la lanciatrice di coltelli Max, si unisce al gruppo, si innesca una drammatica catena di inaspettati eventi. A partire dal misterioso furto della testa rimpicciolita che i quattro sono determinati a ritrovare e riportare al Museo. Se non fosse che durante le frenetiche ricerche si imbattono in una serie di omicidi e, soprattutto, in un esplosivo segreto che li riguarda tutti...
Questo libro contiene: quattro ragazzi con doti straordinarie, un certo numero di tremendi omicidi, una donna barbuta di rara bellezza, un uccello parlante alquanto loquace. Questo libro non contiene: un’interminabile fila all’ufficio postale, fagiolini crudi, una predica sull’importanza di fare sempre i compiti, una zuccherosa storiella per bravi bambini.
L’incredibile spettacolo dei ragazzi prodigio è una bellissima avventura.
Perché?
  • Ambientazione: America, tra le due Guerre. Museo a 10 cent. del Signor Dumfrey;
  • La più strana e bizzarra collezione di reperti e particolarità a cui si possa pensare;
  • Una bellissima famiglia allargata composta da persone con particolari abilità o caratteristiche;
  • Lauren Oliver.
Questo libro mi ha ricordato per certi aspetti La casa per bambini speciali di Miss Peregrine e AHS: Freak Shows. In tutte e tre le storie sono presenti un gruppo di outcast, ovvero personaggi lasciati ai margini dalle altre persone che si reputano migliori di loro; un luogo in cui vivono insieme, circo, museo o orfanotrofio; un mistero più o meno sovrannaturale da risolvere/con cui fare i conti. Ovviamente non farei mai vedere AHS ad un ragazzino, ma se è interessato ad una storia con questi elementi, L’incredibile spettacolo dei ragazzi prodigio è una lettura più che azzeccata.
Tutto comincia con una testa raggrinzita e finisce con un folle progetto. Seguire Thomas, Pippa, Sam e Max nella risoluzione del mistero che riguarda la maledizione di questa testa è stato interessante perché a) tutto è organizzato nei minimi dettagli, b) c’è suspance, e c) colpi di scena. Ancora una volta, Lauren Oliver si è dimostrata una bravissima narratrice e un’attenta scrittrice di anime.
The Screaming Statue, pleeeeaseeee!

+9 anni
★ ★ ★ ½ ☆
Good. :)

venerdì 11 dicembre 2015

♨ NOVEMBER BOOK HAUL - PART II ♨

HELLO! ◕ ‿ ◕
Eccomi qui con la seconda parte del BOOK HAUL di Novembre. Il pacco di Libraccio è arrivato sano e salvo, e finalmente posso farvi vedere i libri che ho trovato - che c***o, me lo dico da sola, sì - per farci quattro chiacchiere su.
C’è un infiltrato: Panic di Lauren Oliver, acquistato direttamente dalla Safarà e arrivato lo stesso giorno del pacco di Libraccio. Sarebbe stato poco carino non fotografarlo, quindi eccolo qui anche lui. :D


LIBRACCIO

Come vi avevo accennato, quest’ordine ha una storia tutta particolare.
Essendo andata al Lucca Comics and Games, quest’anno, con il mio biglietto avevo diritto allo sconto del 15% su un acquisto minimo di 20€ - mi pare - a LaFeltrinelli. Onestamente non ero particolarmente entusiasta di questo sconto perché il -15% c’è sempre su Amazon, però uno sconto non si schifa mai quindi mi sono detta “Muovi le gambine e vai a vedere cosa c’è, magari trovi qualcosa che desideri ardentemente per cui potresti risparmiarti lo sbatti di aspettare che il pacco arrivi”.
La mattina prima di andare in esplorazione, poi, mi sono anche detta “Dai una controllata su Libraccio, non si sa mai. Uno sconto in libreria non si schifa mai, ma i libri a metà prezzo su Libraccio valgono comunque l’attesa.” E così fu che Veronica trovò usato Tinder (Tinder! Praticamente appena uscito!), The Academy 2, La Casa di Ade e L’Incredibile Spettacolo dei Ragazzi Prodigio. Soddisfatta delle mie scoperte, ho fatto partire l’ordine. E poi sono andata a LaFeltrinelli.
Sì. LaFeltrinelli. Sapete cosa mi sono ritrovata davanti? Sconti. SCONTI A NON FINIRE. Su ogni libro c’era lo sconto del 15%. E no, non sto esagerando. Prendevo un libro a caso? Toh, guarda, c’è lo sconto! Io non so se quel giorno si erano allineati i pianeti o le Case Editrici hanno complottato alle mie spalle, ma il mio sconto di Lucca era praticamente inutile! Mai in vita mia sono rimasta così scontenta degli sconti in libreria XD e ne sono uscita a mani vuote tanta è stata la delusione.
E La Figlia del Nord e Sinner? La Figlia del Nord lo stalkeravo già da un bel po’ su Libraccio per il prezzo altino. Ho controllato per mesi, anche la mattina prima di andare in libreria e niente. Poi, a distanza di qualche giorno, l’ho magicamente trovato nuovo scontato a più della metà. MODIFICA ORDINE, ORA!
Per Sinner, invece, ho fatto una furbata clamorosa. Ricordando di aver trovato Tinder usato praticamente pochissimi giorni dopo l’uscita, sono andata a controllare Sinner giusto per curiosità. Però ho sbagliato giorno, nel senso che ho controllato Libraccio il giorno prima dell’uscita ufficiale, pensando che fosse quello esatto. E OHMYGOD ERA LÌ ANCHE LUI USATO. MODIFICA ORDINE - MODIFICA ORDINE - MODIFICA ORDINE!!! Quando mi sono accorta che avevo sbagliato giorno di uscita, sono rimasta con un’espressione ebete in faccia per cinque minuti O.O però alla fine mi sono detta meglio per me, hahahahaha. Maggie, per te questo e altro. (?)

Beh, questo è tutto. Ora voi dovete dirmi se vi è mai capitata una di queste cose: a) trovare occasioni imperdibili (magari una dietro l’altra), libri che desideravate da tempo e non poterli assolutamente lasciare lì dove li avete trovati; oppure b) trovare così tanti sconti da mollare tutto e uscire dalla libreria con un pessimo umore e a mani vuote. E, oh, sì: ditemi anche se avete già letto qualcuno di questi libri e cosa ne pensate!


NOTA: I dialoghi narrati in Times sono realmente avvenuti. Ogni riferimento a persone esistenti o fatti accaduti non è puramente casuale.

martedì 8 dicembre 2015

RECENSIONE: Silver (Il Libro dei Sogni, La Porta di Liv, L'Ultimo Segreto) di Kerstin Gier

HALLO 
Ultimamente vivo metà tra le nuvole e metà non so bene dove. Ho diverse cose da fare e da preparare (= studiare), e il tempo che mi resta lo perdo in fantasticherie. Fisicamente non riesco a mettermi al computer, ma con questo piccolo ponte sono riuscita a preparare una serie di post, tra cui questa recensione. HALLELUJAH.
Oggi vi parlo della Silber Trilogie di Kerstin Gier. Mi sono dilungata più sull'ultimo libro che sui primi due, è vero, ma non mi andava di saltare direttamente a L'Ultimo Segreto senza mai avervi parlato de Il Libro dei Sogni e La Porta di Liv - anche perché le due parole che ci ho speso saranno di aiuto per inquadrare meglio il mio (ridondante) pensiero. HOPE YOU LIKE.


Silver
di Kerstin Gier

Corbaccio  6 Febbraio 2014 / 26 Novembre 2015  323, 329, 361 pagine  16,40€  ITA
Porte con maniglie a forma di lucertola che si spalancano su luoghi misteriosi, statue che parlano, una bambinaia impazzita che si aggira con una scure in mano... I sogni di Liv Silver negli ultimi tempi sono piuttosto agitati. Soprattutto quello in cui si ritrova di notte in un cimitero a spiare quattro ragazzi impegnati in una inquietante cerimonia esoterica. E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché Grayson e i suoi amici sono reali: frequentano la stessa scuola, da quando Liv si è trasferita a Londra. Anzi, per dirla tutta, Grayson è il figlio del nuovo compagno della mamma di Liv, praticamente un fratellastro. Meno male che sono tutti abbastanza simpatici. Ma la cosa inquietante - persino più inquietante di un cimitero di notte - è che loro sanno delle cose su Liv che lei non ha mai rivelato, cose che accadono solo nei suoi sogni. Come ciò possa avvenire resta un mistero, esattamente il genere di mistero davanti al quale Liv non sa resistere...

My rolling thought
I sogni sono il posto migliore dove conoscere una persona, con le sue debolezze e i suoi segreti.
SILVER. IL LIBRO DEI SOGNI » Letto esattamente un anno fa e in un solo giorno (wow), il primo libro di questa nuova serie sui sogni di Kerstin Gier mi è piaciuto molto. Da questa nuova storia mi aspettavo qualcosa di carino, leggero e appassionante - esattamente coma la Trilogia delle Gemme - e a fine lettura mi sono sentita molto soddisfatta perché sì, l’ho trovata in tutto e per tutto carina, leggera e appassionante. Mi piace leggere i libri di stampo fantasy di Kerstin Gier perché ha sempre delle idee originalissime intessute con il suo stile incredibilmente ironico, quindi promosso con quattro stelline.

SILVER. LA PORTA DI LIV » Questo ci ho messo qualche giorno in più a leggerlo rispetto al primo e l’ho trovato anche molto meno forte. Perché? Il mondo dei sogni ideato dalla Gier e presentato nel primo romanzo l’ho trovato fantastico e interessantissimo, ma in questo secondo volume mi è mancata una trattazione più seria, articolata e approfondita di questa altra dimensione. Si parla tantissimo della vita reale di Liv e sì, è divertentissima e intrattiene tanto e risate e sorrisi a non finire e tutto quanto, ma mi sono sentita privata del nucleo fondamentale della storia e questa cosa non mi è piaciuta tanto. Tre stelline meno meno.

SILVER. L’ULTIMO SEGRETO » Non aspettavo con particolare ansia di leggere il terzo ed ultimo libro di questa serie (vista la mezza delusione del secondo libro), ma volevo comunque poterlo leggere il prima possibile perché a) un nuovo capitolo di una serie si aspetta a prescindere, soprattutto se è l’ultimo; e b) volevo scoprire come se la fosse cavata la Gier dopo un buonissimo primo volume e un secondo libro un po’ così così, secondo il mio parere.
Anche L’Ultimo Segreto è stata una lettura molto veloce, e questo dovrebbe significare che abbia trovato il libro se non fantastico, per lo meno buono. Al contrario, come esperienza letteraria l’ho trovato troppo vicino al secondo e immensamente lontano dal primo, con mio sommo dispiacere.
Poiché nel secondo libro è venuto a mancarmi un approfondimento sul mondo dei sogni, speravo che nel capitolo conclusivo la Gier riprendesse le redini della sua storia per ricondurla sul giusto binario, ma L’Ultimo Segreto mi è sembrato troppo, troppo frettoloso: non c’è stato un vero e proprio culmine, una costruzione narrativa tale da far accumulare tensione per poi rilasciarla nel punto di snodo della trama; lo scontro finale che si aspetta, in realtà, si conclude ancor prima che cominci. Non è stata una lettura emozionante.
Il vero cuore pulsante del romanzo - il mondo dei sogni, il luogo in cui si dice sparisca ogni inibizione e ogni uomo può rivelare se stesso, i propri desideri, i propri impulsi - c’è, c’è eccome, ed è fantastico, interessante e originale con tutte le sue porte e i corridoi e le lucertole-batacchio e il via vai di personaggi, ma è la trama che si innesta sopra che a lungo andare diventa confusionaria e si perde.
Le vicende della vita reale di Liv mi sono piaciute da morire (ripeto: da morire), e questo mi ha portato a desiderare una versione depurata della storia, senza mondo dei sogni o al massimo senza demoni, culti misterici e riti di sangue vari.
Per quanto riguarda i personaggi, non sono riuscita a riscontrare un processo di crescita tangibile per ognuno di loro. Alcuni personaggi si staccano per brevi periodi dallo sfondo per poi farvi ritorno, e altri sono inseriti nella narrazione senza una reale funzione; Liv è sempre sarcastica, divertente e impacciata in alcune situazioni; Mia adorabile e strepitosa; Henry e Grayson un tesoro.
Vorrei fare un piccolo appunto su Liv: tutta l’ansia che ha dimostrato in questo libro su un determinato argomento in particolare l’ho trovata avvilente. Non mi è piaciuto molto il percorso deviato che la Gier le ha fatto fare, non riesco a capacitarmi di pensieri del genere. (Scusate, dovevo scriverlo anche se non si capisce nulla.)
Tirando le somme, la Silber Trilogie mi ha in parte intrattenuto e in parte deluso. Ci sono molti, innumerevoli, spunti unici e originali che in diverse occasioni si perdono in favore della leggerezza e di uno stile ormai fin troppo collaudato e vincente in ogni occasione. Ma il solo stile non fa un intero libro... o un'intera serie.

Facendo la media matematica, il voto finale per questa serie sarebbe tre stelline meno meno, ma in cuor mio so che questo non è il rating più giusto.
Mi sento comunque di consigliare questa serie a chi è alla ricerca di una lettura leggera-leggera condita di tanto-tanto spirito. A chi non è piaciuta la Trilogia delle Gemme invece, ehm, forse è meglio che lasciate questi libri lì dove sono. A chi deve scegliere tra la Edelstein Trilogie e la Silber Trilogie, consiglio la prima. c:

★ ★ ★ ☆ ☆ =
Good. :)

lunedì 30 novembre 2015

♨ NOVEMBER WRAP-UP ♨

HELLO. ♥
Vi ho scritto ieri, ma oggi è l'ultimo giorno del mese e mi mancava ancora il WRAP-UP da pubblicare (odio quando mi si ammucchiano i post e odio dover pubblicare, chessò, il WRAP-UP di Novembre a inizio Dicembre, ew. è-è). Non sono riuscita a scrivere recensioni a Novembre (solo una D: what a shame), quindi spero di rifarmi con questo WRAP-UP e di esservi di aiuto in qualche modo con le mie considerazioni.
EDIT: No, non lo sono stata. Non so più parlare di libri. Ma che cavolo!


NOVEMBER READINGS

Questo mese ho letto 12 libri e ne ho uno in corso. Sono riuscita a leggere così tanto nonostante gli impegni perché alcuni libri sono davvero piccolini, mentre altri sono state letture veloci-veloci.

4+ stars
 IL SEGRETO DELLA CRISALIDE di Denise Aronica → Questa storia è un piccolo tesorino. La adoro perché c'è tanta positività e non è un fatto da sottovalutare, di questi tempi e con con certe pubblicazioni. Ve ne parlo presto, promesso. >_< #reviewtocome

4 stars
► IL MARCHIO DI ATENA di Rick Riordan → Più leggo i libri di Rick Riordan e più cresce la mia crush per Percy e la mia ammirazione per gli altri personaggi, in particolare Annabeth, Leo, Hazel e Frank. No, Jason continua a non colpirmi. *sorry*

► GIRO DI VITE di Henry James → Questo racconto è intripposo. Ci sono una villa in campagna, due bambini, una giovane educatrice, un’anziana governante e fantasmi. Alla fine della storia si hanno tante, tantissime domande e per ognuna di esse circa un migliaio di risposte. Leggetelo!

► BITTERBLUE di Kristin Cashore → Mi sono approcciata a questo libro con molto timore perché è considerato il meno forte dei tre libri che compongono la serie della Cashore. E invece per me no, mi è piaciuto molto. Graceling e Fire sono state due bellissime letture, ma le ho trovate troppo affini tra loro; Bitterblue è qualcosa di diverso e più originale, per questo sono riuscita ad apprezzarlo. 

3.5 stars
► LA PICCOLA MERCANTE DI SOGNI di Maxence Fermine → Ho deciso di rileggere La piccola mercante di sogni prima di buttarmi sui seguiti per rinfrescarmi la memoria. Ricordavo a grandi linee la storia, ma alcuni piccoli dettagli li avevo dimenticati. Tra la prima e la seconda lettura, il voto si è abbassato di mezza stellina perché non mi ha colpito come la prima volta

3+ stars
► LA BAMBOLA DI PORCELLANA di Maxence Fermine → Carino.

3 stars
► LA FATA DEI GHIACCI di Maxence Fermine → Come sopra. LOL, scusate la mancanza di un commento più approfondito su questa serie, ma non so cos’altro aggiungere! Sono libri carini, con dinamiche ripetitive ma leggibili. Il mio preferito rimane il primo.

► EMMA di Jane Austen → «Sceglierò un’eroina che non piacerà molto a nessuno, tranne me.» Ma no, Jane! Emma è adorabile! Il mio problema con il tuo libro è stata la prolissità di alcune parti. Ad un certo punto mi sono persa, ma fortunatamente avevo visto il film la settimana prima e mi sono ripresa alla grande. :’) Anyway, personaggi grandiosi e dialoghi arguti come sempre. Sei imbattibile.

► UNA NUOVA SPERANZA di George Lucas → Praticamente il film su carta. Nulla di più, nulla di meno. XD

► THE LOCK. I GUARDIANI DEL FIUME di P.D. Baccalario → Come ho accennato ieri, ho voluto provare a leggere qualcosa di questo autore “in solitaria” perché The Academy mi è piaciuto molto. Questa volta ho risentito della differenza di età, ma credo che per un giovane lettore sia perfetta. #reviewtocome

2 stars
► SILVER. L’ULTIMO SEGRETO di Kerstin Gier → Questo terzo ed ultimo libro è stata una delusione. :-( L’ho trovato leggermente confusionario e troppo debole rispetto le premesse iniziali. #reviewtocome

► THE HEIR di Kiera Cass → Per la cara Kiera Cass, tutti i problemi del mondo si risolverebbero con una bella iniezione d’amore dritta in vena. Are you okay, Kiera Cass?? A me Eadlyn è piaciuta, anche assai; l’unica cosa, eliminerei quell’ultima odiosa frasetta con la quale si conclude il libro. E poi boh, per il resto personaggi irriconoscibili e irritanti, e la solita Selezione che già conosciamo.


currently reading
► IL SEGGIO VACANTE di J.K. Rowling → All’inizio dell’anno ho provato a leggere Il Seggio Vacante, ma dopo cento pagine l'ho mollato. Troppi personaggi e non ci stavo capendo nulla. La settimana scorsa, però, ne ho visto la mini-serie e mi è piaciuta! Sull’onda di questo entusiasmo ho deciso quindi di ricominciare il libro e va molto, molto meglio. Ora i personaggi hanno un volto e li ricordo e distinguo l’uno dall’altro.

what have you read this month? ♥

domenica 29 novembre 2015

♨ NOVEMBER BOOK HAUL - PART I ♨

HALLO! ⌒o⌒
Oggi BOOK HAUL! Sarà un BOOK HAUL affollato, ma non tanto affollato quanto in realtà dovrebbe essere. Ho fatto un ordine su Libraccio e sono stra-sicura che il pacco arriverà domani, ma non posso recuperarlo da casa di mia nonna prima di giovedì, quindi vi farò vedere i libri che ho preso in un NOVEMBER BOOK HAUL - PART II che pubblicherò non so quando a Dicembre. Vi anticipo che sono 6 libri *w* e hanno tutta una storia particolare dietro che vi racconterò sempre nel post. Mentirei se vi dicessi che sono un regalo di compleanno in anticipo, quindi, uhm, no, non lo sono. Affatto. In questa PART I vi faccio vedere cosa ho preso al LUCCA COMICS AND GAMES, i miei acquisti e gli arrivi da parte delle Case Editrici. Ci sarà poi un piccolo approfondimento su *qualcosa* - vi dico fin da ora che forse, FORSE, F O R S E, la situazione potrebbe degenerare.


BOOKS + lucca COMICS & GAMES

CASE EDITRICI » La Piemme ha gentilmente fatto arrivare nelle mie mani due libri della collana Il Battello a Vapore: The Lock. I Guardiani del Fiume ed Edgar e i Gatti dell’Ombra. Il primo è di P.D. Baccalario, uno dei due autori della serie The Academy, e ho voluto provarlo per vedere come se la cava in solitaria; il secondo è di Marliese Arold e mi ispira tantissimo. *w* La Corbaccio mi ha inviato l’ultimo libro della serie sui sogni di Kerstin Gier, Silver. L’Ultimo Segreto. L’ho già letto e presto vi parlerò di tutti e tre i libri.

GRANNY » Sono andata con mia nonna al Mercatino dell’Usato e lì ho trovato The Heir. Ora. Giudicatemi, scrivete tutto quello che volete, ma io adoro questa serie per le assurdità che si inventa la Cass. In pratica la leggo per farmi due sane risate. Non è un comportamento accettabile, lo so, ma non posso farci niente.

LIBRERIA » Ho instaurato una piacevole relazione di confidenza con il libraio della Mondadori accanto alla stazione della città dove vado all’Università - e credo che sia diventata il mio posto preferito al mondo. XD È piccolina ma c’è praticamente di tutto, e poi il libraio è talmente discreto che mi lascia fare gli affari miei (ovvero: foto, risistemaggio (?) dei libri fuori posto, sfogliaggio (?) estremo, conversazioni tra me e me) senza venire a spiare (= scocciare). E poi mi avvisa degli sconti, del fatto che l’anno prossimo si dovrebbe cambiare tessera e mi illumina su strani aggeggi che dovrebbero essere taschine porta-cenere delle sigarette per non sporcare in giro (seriously, hanno inventato una cosa del genere o.ò e sono bellissime. No, io non fumo). Tutto questo per dirvi che ho comprato Tempesta di Spade.

AMAZON » Su Amazon ho acquistato l’ebook del nuovo libro di Denise, Il Segreto della Crisalide. Vi parlerò presto anche di questa storia perché mi sembra di non avervi assillato per niente e io voglio farlo perché è bellissimissima.

LUCCA COMICS & GAMES » A Lucca ho preso tutto il resto che c’é nella foto: Ogni nostro venerdì 1 di Arina Tanemura, Romantica Clock 1 + Zen Zen 1 + Io ti salverò di Yoko Maki, Aruito 7 di Nagamu Nanaji, Adventure Time 25 e Pretty Deadly 1 di Emma Ríos e Kelly Sue DeConnick.
Ho dei gusti davvero discutibili per quanto riguarda i manga, lo so. Leggo shoujo e sono fuori età, di quanto?, 10 anni? But honestly, I really do not care. Arina Tanemura è stata la mia prima mangaka e compro tutto quello che realizza ad occhi chiusi *—* su Yoko Maki c’era il pack con lo sconto, quindi l’ho preso pur non essendo lei una delle mie mangaka preferite (i disegni rimangono pucciosissimi). E poi vorrei soffermarmi un secondo su quella meravigliosità che è Pretty Deadly. IO LO ADORO E NON VEDO L’ORA CHE ESCA IL SECONDO VOLUME. Ho fatto due ore e mezza di fila per incontrare le autrici e farmi autografare e disegnare il volume; sono state simpaticcissime e gentillissime *w* adoro loro e la loro storia. E la mia personalissima illustrazione di Deathface Ginny!
Oh, e se ve lo state chiedendo, sì: sono riuscita a fare un salto anche da Tony Sandoval.




MAY THE FORCE BE WITH ME YOU

È una cosa che sono riuscita a tenere ben nascosta qui, ma è ora che venga fuori: LA SOTTOSCRITTA È SCHIFOSAMENTE OSSESSIONATA DA STAR WARS.
Ora non voglio entrare nei particolari e annoiarvi con le mie chiacchiere dicendovi che se avessi avuto venti anni vent'anni fa avrei preso il primo volo per stalkerare Harrison Ford (ho una crush grande come mille Death Star, non so come farò per l'Episodio VII); di quanto trovi inutile Luca CamminatoreDelCielo e di quanto sia fighissimo Darth Vader nella Trilogia Originale e in particolare nell'episodio III; di quanto abbia adorato Windu e trovato stra-asdfghjkl Ewan McGregor nei panni di Obi-Wan Kenobi; di quanto vorrei un R2-D2, un C-3PO e un Chewbacca personali. Mi conterrò e non vi dirò tutto questo. NO - ops.
Vi dirò solamente che negli ultimi due mesi sono arrivate in casa tutte queste belle cosine *w* che ufficialmente non sono mie - ma di fratello perché le ha comprate lui (insomma, uno di noi doveva pur comprarle e meglio lui che me, no?!) -, ma di cui approfitterò spudoratamente. Vi faccio vedere solo i libri, i fumetti, le FunkoPop e i Lego; le buste omaggio e le carte regalo prese a Lucca non ci entravano. >_<

my personal Captain Han Solo
— “I know.”

Spero che questo BOOK HAUL vi sia piaciuto *--* vi aspetto anche per la seconda parte.
bye ♥