mercoledì 30 aprile 2014

CLOCK REWINDERS #16 - Aprile 2014

• • •
Clock Rewinders è una rubrica settimanale mensile creata dai blog One book Bender e 25 Hour Books (io personalmente l'ho scoperta su storie dentro storie) e si presenta come una specie di riassunto del mese appena finito. Vi inserirò i post pubblicati questo mese sul mio blog, i libri che si sono aggiunti alla mia libreria, le mie letture e Rolling thought(s).
• • •

This month on She was in Wonderland


Recensioni:
#1 Prodigy di Marie Lu

Rubriche:
» Books in the world
#24 Dorothy Must Die di Danielle Paige, To all the boys I've loved before di Jenny Han, My life next door di Huntley Fitzpatrick
» Chi ben comincia...
#18 Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen
» On my wishlist
#3 New Adult Novels (Part II)

Iniziative:
READING CHALLENGE: Let's read in English #3 - Marzo
BLOGGER LOVE PROJECT, DAY 3 :) - Mini-challenge #3: Bookish Playlist
HUNTING EASTER EGGS: Introduzione&Iscrizioni

This month's new entries

La parete rossa fighissima di camera di mio fratello.

Ricevuti dalle Case Editrici: Quando il Diavolo mi ha preso per mano di April Genevieve Tucholke, Outcast di Alina Bronsky
Acquistati: Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro, Shining di Stephen King, Anna and the French Kiss di Stephanie Perkins, Lola and the Boy Next Door di Stephanie Perkins, My life next door di Huntley Fitzpatrick, If I stay di Gayle Forman


This month's readings

Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen
Some Quiet Place di Kesley Sutton
Quando il Diavolo mi ha preso per mano di April Genevieve Tucholke
Quando eravamo giovani. Poesie I di Charles Bukowsky
Harry Potter e L'ordine della Fenice di J.K. Rowling
Shining di Stephen King
If I stay di Gayle Forman
Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro






This month's Rolling thought(s)

Stiamo tutti bene, qui.
LA MADRE: Sei andata a chiedere la tesi?
ME: Sì.
LA MADRE: ...
ME: ...
LA MADRE: Te l'ha accettata?
ME: Sì.
LA MADRE: Harry Potter?
ME: No.
LA MADRE: Streghe?
ME: Quello era il piano B.
LA MADRE: ...
ME: ...
LA MADRE: Allora?
ME: Cheshire Cat.
LA MADRE: ...
ME: ...
LA MADRE: Sarebbe?
ME: Stregatto. Alice.
LA MADRE: E' legale?
ME: Cosa?
LA MADRE: Fare la tesi sullo Stregatto.
ME: Perchè non dovrebbe esserlo?
LA MADRE: Se devi vedere film, serie tv e continuare a leggere i tuoi libri per la tesi... a questo punto non dovresti averne già una bella collezione, di tesi, da parte?
ME: ...

Credo che nei prossimi mesi sarò parecchio impegnata ma cercherò di trovare qualche minutino da dedicare al blog, alle recensioni e ai post. Se dovessi scomparire non preoccupatevi, tornerò. Ho delle recensioni da scrivere; ho le parole in testa, quindi presto le leggerete. Ce la farà la nostra eroina?

martedì 22 aprile 2014

ON MY WISHLIST #3: New Adult Novels (Part II)

Ciao-ciao-ciao :D
Come state? Avete trascorso delle buone feste? Spero di sì: sia per chi crede sia per chi non crede.
Io sono qui perchè mi andava di scrivere un nuovo post per il blog prima di andare a studiare. Volevo scrivere una rubrica un po' diversa dal solito (sto seriamente pensando di idearne una nuova per non diventare barbosa-e-noiosa) così ho riesumato On my Wishlist. Il fatto è che la scorsa settimana la mia wishlist è stata vittima di tagli netti e più o meno dolorosi: ho eliminato tutti quei titoli su cui ero ancora un pò indecisa, quelli che non mi ispiravano del tutto, quelli un po' controversi che non erano piaciuti a chi ha i gusti simili ai miei ma che volevo leggere lo stesso per farmi una mia opinione, i seguiti dei primi libri che "sì ma meh però il continuo potrebbe, p-o-t-r-e-b-b-e, piacermi". Insomma, in poche parole: mi conosco, e so che alla fine non li avrei mai letti per diversi motivi (a) perchè perdo tempo con qualcosa che non mi convince?, b) perchè mi sottopongo a questa tortura? Chi me lo fa fare?, c) soldi-sprecati, d) voglio leggere solo libri belli). Anche la mia wishlist di libri in lingua è stata ridimensionata (sì, ho due wishlist separate). Inoltre ho anche un documento con le prossime uscite (ha subito tagli anche questo) e quelle che mi interessano davvero-davvero sono pochissime. Sono contenta, così potrò rovinarmi con le uscite in lingua!
Tutta questa premessa per dirvi che ho bisogno del vostro aiuto: nella wishlist è rimasta con un grande punto interrogativo la sezione New Adult. Il fatto è che non so se mi ispirano davvero o no. Io vorrei leggerli, molti di questi titoli, ma non voglio perdere il mio tempo in qualcosa di inconcludente. Non ho una grande esperienza in questo genere (ho già chiesto il vostro aiuto prima!): ho letto solo due libri della Glines :/ e quelli pubblicati in italiano di Colleen Hoover *--*. Quelli che vi mostrerò sono quelli che non so se eliminare o tenere.

• • •
On my wishlist è una rubrica che posterò con cadenza casuale ed in particolari periodi dell'anno (come ad esempio a Natale) in cui vi mostrerò i titoli che si sono aggiunti alla mia infinita lista desideri e che spero di poter leggere al più presto.
• • •



 Allooora, iniziamo dall'inizio.
Il confine di un attimo mi ispira abbastanza, ho letto diverse recensioni positive e potrebbe piacermi. Il problema è Il confine dell'eternità, che non ha convinto come il precedente volume. Ho comunque una certa curiosità di leggerli, almeno il primo.
Anche Ti Aspettavo mi sembra carino e poi voglio leggere la Armentrout in altri generi. Ho letto Shadows, Obsidian e Onyx e proprio quest'ultimo mi ha fatto cambiare idea in positivo su questa autrice. Sono più sì che no, per intenderci.
Irraggiungibile... mmm. Qui sono più no che sì visto che la Glines, uhm, non mi è piaciuta molto nei Vincent ecc ecc.
Di Non lasciarmi andare e Una ragione per vivere non so molto della trama, li ho aggiunti a pelle. Mi ispira più la Sorensen che la Donovan però.
Sempre a pelle, mi ispira moltissimo I cento colori del blu. Questo voglio leggerlo al 90%, peccato che nella mia libreria non sia ancora arrivato. Quindi, qualcuno l'ha già letto? Conferma o smentisce la mia sensazione?
Beeene. Questi sono i piccoli dubbi che mi attanagliano e non so che fare. Cosa mi consigliate? ^w^

NOTA: il mio pc ha bisogno di essere resettato quindi non so se riuscirò a postare una recensione per questa settimana. Io voglio, ma devo ancora scriverla. Se mi prestano il pc lo farò sicuramente! ^O^

giovedì 17 aprile 2014

CHI BEN COMINCIA #18: Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen

Giovedì-giovedì-giovedì. :D
INCIPIT!! L'incipit che ho scelto per oggi lo conosciamo un pò tutti - andiamo, non negatelo. Io l'ho letto per la prima volta al liceo in inglese, quando la mia adorata professoressa ci ha spiegato questa autrice inglese stra-conosciuta in tutto il mondo attravero l'incipit del suo romanzo più stra-conosciuto nel mondo. Avete capito? Mmm, penso proprio di sì perchè il suo nome compare nel titolo del post (come spoilerarsi il post, insomma ._.).


Chi ben comincia... è una rubrica ideata da Alessia del blog Il profumo dei libri e consiste in poche, semplici regole:

• Prendere un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
• Copiare le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
• Scrivere titolo e autore per chi fosse interessato
• Aspettare i commenti




Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen

I

È una verità universalmente riconosciuta, che uno scapolo in possesso di un'ampia fortuna debba avere bisogno di una moglie.
Per quanto poco si possa sapere circa i sentimenti o i punti di vista di un uomo del genere al suo primo apparire nel vicinato, questa verità è così saldamente fissata nelle menti delle famiglie del circondario, da considerarlo di legittima proprietà di una o l'altra delle loro figlie.
"Mio caro Mr. Bennet", gli disse un giorno la sua signora, "hai saputo che finalmente Netherfield Park è stato affittato?"
Mr. Bennet rispose di no.
"Ma è così", replicò lei, "poiché Mrs. Long è appena stata qui, e mi ha raccontato tutto sull'argomento."
Mr. Bennet non rispose.
"Non vuoi sapere chi l'ha affittato?", esclamò la moglie con impazienza.
"Tu vuoi dirmelo, e io non ho nulla in contrario ad ascoltare."
Era quanto bastava.
"Allora, mio caro, devi sapere che Mrs. Long dice che Netherfield è stato affittato da un giovanotto con un'ampia fortuna del nord dell'Inghilterra; che è arrivato lunedì in un tiro a quattro per vedere il posto, e che ne è rimasto così deliziato che si è immediatamente accordato con Mr. Morris; che ne prenderà possesso prima di San Michele, e che qualcuno della servitù ci andrà verso la fine della settimana."
"Come si chiama?"
"Bingley."
"È sposato o scapolo?"
"Oh! Scapolo, mio caro, puoi starne certo! Uno scapolo con un'ampia fortuna; quattro o cinquemila l'anno. Che bella cosa per le nostre ragazze!"
"E perché mai? che c'entrano loro?"
"Mio caro Mr. Bennet", replicò la moglie, "come puoi essere così irritante! Lo sai bene che sto pensando di farlo sposare con una di loro."

• • •

Con un pò di vergogna, ammetto di non aver mai letto nulla di Jane Austen prima d'ora. Ma la settimana scorsa mi sono decisa: ho finalmente preso in mano Orgoglio e Pregiudizio e l'ho letto. Mi è piaciuto tantissimo. I personaggi sono straordinari, i dialoghi arguti e si legge che è un piacere (per farvi capire quanto io non stia bene di testa vi dico che, mentre leggevo, lo facevo con un accento inglese tipo quello della mia professoressa di inglese quando parla in italiano). Sono così contenta e orgogliosa di aver letto il mio primo romanzo di Jane Austen che voglio leggere subitissimo anche gli altri *--* e li ho anche! Avete presente quella bellissima collezione uscita in edicola pochi anni fa? Io ho quella ed è fantastica. *O* Grazie nonna, che mi regali sempre le collezioni di libri che escono in edicola. 

martedì 15 aprile 2014

RECENSIONE: Shadowhunters, Le origini - L'angelo, Il principe, La principessa di Cassandra Clare

Un pò in ritardo sulla tabella di marcia, ma meglio tardi che mai, no? La principessa è stata la mia prima lettura di questo 2014, me la sono conservata apposta, per iniziare bene l'anno. Solo che dopo è stato difficilissimo scrivere la recensione di tutta la serie, tant'è che è rimasta in sospeso fino ad ora. Però finalmente mi sono decisa e spero che, nonostante tutto, il mio commento possa interessarvi. :))

Shadowhunters - Le origini
L'angelo, Il principe, La principessa
Clockwork Angel, Clockwork PrinceClockwork Princess
di Cassandra Clare

Editore: Mondadori Chrysalide (7 Giugno 2011 / 23 Luglio 2013)
Pagine: 474, 495, 553
Prezzi: € 17.00
Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratello ventenne Nate, a Londra. Unico ricordo della vita precedente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all'improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l'aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l'equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l'amore può essere la magia più pericolosa di tutte.

My rolling thought
I buoni soffrono, i cattivi prosperano, e tutto ciò che è mortale passa.
Da brava lettrice di Cassandra Clare, ho deciso di leggere i volumi che compongono la serie TID seguendo l'ordine di pubblicazione, ovvero alternandoli con i volumi di TMI. E' stata un'avventura librosa senza precedenti, fantastica ed emozionante, che mi piacerebbe tantissimo ripetere in futuro con le altre serie della Clare (Cassie, vedi un pò tu: io ti ho avvertita, ora fa' il tuo dovere che io farò il mio). 

Leggere L'angelo è stato un pò come scoprire un mondo nuovo ma al tempo stesso ritornare a casa in un altro tempo e in un altro spazio, con nuovi personaggi da conoscere e altri da incontrare di nuovo. Mi è piaciuto fin da subito. Ho adorato tantissimo la Londra Vittoriana della Clare: il modo in cui l'ha descritta, come ne ha parlato, i romanzi di Dickens ma anche le citazioni ad inizio capitolo sono riusciti a teletrasportarmi in un'altra epoca. Amavo già questo periodo storico ma lei l'ha reso ancor più speciale descrivendolo con le sue parole. Tessa, Will e Jem sono stati magnifici e anche se in alcuni punti Will e Tessa - ma anche tutti gli altri - sembravano comportarsi proprio come Jace e Clary - e Alec e Isabel -... beh, un motivo ben preciso c'è e non mi ha dato fastidio più di tanto. La storia è come tutte le storie della Clare, unica e originale, che si scopre pian piano, ma che colpisce e coinvolge fin dalla primissima riga. E secondo me è ancor più speciale perchè unisce urban fantasy e steampunk. L'ultima pagina è stata... "ma davvero finisce così?". In poche parole, l'ho trovato un più che buonissimo primo capitolo, mi ha colpito, così come è successo con CoB.

Il principe mi è piaciuto tantissimo, infinitamente molto di più de L'angelo, per il semplice fatto che i muri sono iniziati a  crollare, per dirla alla Jem. Non solo quello di Will ma anche quelli di tutti gli altri personaggi, chi più chi meno. E' stato un libro straziante, doloroso, difficile. Quello che mi ha colpito di più è stato il modo in cui la Clare ha costruito la storia tra Tessa-Will-Jem. Non è il solito scontato-e-banale triangolo in cui alla fine si sa già chi sceglierà chi... no! Non è affatto così. Loro tre sono uniti da una forza e da legami profondi, indissolubili: se manca uno di loro, gli altri due sono niente. Personaggi e storia si evolvono in un modo pazzesco, assurdo; cercare di arrivare all'ultima pagina sani e salvi è praticamente impossibile, credo. E' tutto così complicato, ne Il principe, perchè quando si crede di essere arrivati ad una conclusione, di aver fatto un ragionamento logico e coerente, dall'altra parte si viene sommersi dai sentimenti e dalle emozioni, che per natura sono incontrollabili e imprevedibili. Ed è un casino pazzesco.

Se Il principe mi era piaciuto più de L'angelo, La principessa mi è piaciuto più de Il principe. Logico, no? La principessa è un qualcosa di assolutamente unico, meraviglioso, sconvolgente, travolgente. Avete presente quando non vi viene niente da dire se non asdfghjkl? Bene: La principessa è asdfghjkl. Finito il libro sono rimasta come una cretina con le idee confuse, poi ho capito che era tutto perfetto così. Dopo ancora ho capito che se la Clare aveva deciso di finire così, forse non aveva concluso un bel niente. Già perchè, secondo me - e potrei sbagliarmi (sicuramente mi sbaglio), però ho questa sensazione - ne avremo ancora da leggere in CoHF. Posso dirvi una cosa, sinceramente? Io, che andava a finire in quel modo, l'avevo intuito in parte da un dialogo avvenuto in TMI. Ovviamente poi c'è stato il colpo di scena del colpo di scena, totalmente inaspettato. Come tantissime altre cose, d'altronde. Una cosa che mi è piaciuta alla follia è stato leggere di tutte quelle piccole cose e dettagli che sono presenti in TMI. E' stato fantastico ricollegare cose/eventi/persone. Ancora ora non sono riuscita a schiarirmi le idee sul rapporto tra Tessa-Will-Jem: da una parte credo che si possano amare allo stesso modo e con uguale intensità due persone diverse, ma dall'altra non ne sono del tutto convinta, credo anche che alla fine in pizzico in più amore lo si provi nei confronti di una determinata persona. Quella che fa diventare le guance più rosse, quella che fa battere più il cuore più forte, quella di cui si ama il suono della voce o la profondità degli occhi...

Se non l'avete ancora fatto, leggete L'angelo. Leggete tutta la serie. Leggete-ogni-santissima-cosa-che-esce-dalle-mani-e-dalla-mente-di-quella-donna-grandiosa-che-è-Cassandra-Clare. Lei è una delle autrici più straordinarie in cui mi sia capitato di imbattermi. Cercherei di ripetermi perchè ho già detto quanto la amo nella recensione di TMI, ma IO-LA-AMO. Ora datemi CoHF, Le cronache di Magnus Bane, TDA, TLH, TWP e nessuno si farà male. Okay? Okay.

giovedì 10 aprile 2014

RECENSIONE: Prodigy di Marie Lu

Buon-fine-pomeriggio a tutti. c:
Il post di oggi è una recensione, una delle due che sono riuscita a scrivere grazie al BLP (YAY!), e sono ricorsa alla pianificazione di Blogger per postarvela. In questo preciso istante, infatti, sto facendo un esame. Spero per me che stia andando tutto bene, che non sia morta di infarto vedendo cosa mi è stato richiesto di scrivere e che stia riuscendo a cavarmela (in qualche modo e come sempre).
A voi lascio pensieri più positivi. :D Sono particolarmente orgogliosa di questa recensione: non per come l'ho scritta, non per il contenuto eccelso o altro... ma credo di essere riuscita a scrivere tutto quello che mi passava per la testa. Non dico che il mio pensiero sia chiaro e lineare, ma sono contenta comunque di aver trovato le parole giuste per scrivere di Prodigy.

Prodigy
Prodigy di Marie Lu

Editore: Piemme Freeway (11 Marzo 2014)
Pagine: 298
Prezzo: € 16.50
Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra destinata a non finire mai. June e Day arrivano a Vegas dopo essere miracolosamente sfuggiti all'ingiustizia della Repubblica quando l'inconcepibile accade: l'Elector Primo muore e il figlio Anden prende il suo posto. Mentre la Repubblica sprofonda nel caos, i due ribelli innamorati si uniscono ai Patrioti nel disperato tentativo di salvare il fratello di Day, Eden. E i Patrioti accettano, ma a una condizione: June e Day dovranno prima uccidere il nuovo Elector. È l'occasione per cambiare il mondo, per dare un senso alla morte di tante persone amate e di tanti innocenti... peccato che il nuovo Elector, l'affascinante e sensibile Anden, sembri completamente diverso dal suo crudele genitore. E se i Patrioti si stessero sbagliando?


My rolling thought
Tutti noi abbiamo messo le nostre vite a repentaglio per il paese, non quello in cui viviamo adesso, ma quello in cui un giorno speriamo di vivere. Tutti voi, dal primo all'ultimo, siete degli eroi.
Day e June sono in fuga verso Las Vegas. Riusciti a sfuggire dalle mani della Repubblica, sono alla ricerca dei Patrioti, che vogliono Day con loro. Day vuole ritrovare e salvare Eden, il suo fratellino, tenuto prigioniero dalla Repubblica, per questo motivo deve unirsi a loro. Dopo averli trovati, i due ragazzi hanno una missione da compiere: uccidere il nuovo Elector. Tocca a June avvicinarsi a lui e conquistare la sua fiducia, ma ben presto la missione prende una piega completamente diversa da quella che tutti si aspettano. Le scoperte che fa June ribaltano completamente il suo punto di vista. Deve prendere delle decisioni difficili e rischiose, mentre Day può solo starla a guardare, lontano da lei.

Cara Marie Lu, io non riesco proprio a capire perchè hai quest'effetto su di me. I tuoi libri mi piacciono, sul serio: sono piacevoli, con una storia particolare, personaggi interessanti, uno stile un pò scarno che tutto sommato non mi dispiace e, nonostante per catturarmi e conquistarmi completamente ti manchi sempre quel pezzettino in più, arrivo alla fine con una gran voglia di leggere il seguito. Sì, Marie Lu, perchè tu me l'hai fatto un'altra volta: non puoi finire un libro in questo modo. Che razza di finale è quello di Prodigy? Stiamo scherzando?!
Ehm.
Forse la recensione di Legend è stata una delle recensioni più difficili da scrivere: soggettivamente, avrei voluto che il libro riuscisse a piacermi un pò di più; oggettivamente, non avevo dubbi che sarebbe riuscito a conquistare tantissimi lettori grazie al suo potenziale. Ho letto Legend cinque mesi fa ed ho sperato sperato sperato che la Piemme publicasse Prodigy al più presto. Fortunatamente, è stato così!
Prodigy è stata una piccola svolta, è riuscito a colmare quel piccolo vuoto che mi aveva lasciato la lettura di Legend e mai mi sarei aspettata di poter cambiare idea su qualcosa, anche se non in modo così netto e radicale. Non voglio farvi credere di essere passata dall'indifferenza all'adorazione più totale, no: il mio è più entusiasmo, entusiasmo per qualcosa che pian piano mi sta convincendo sempre di più e per un'autrice che si è rivelata abile e intelligente nel portare avanti le sue idee.
Ho trovato Prodigy nettamente superiore a Legend: la trama migliora e si arricchisce, e i personaggi vengono analizzati più in profondità.
Inizialmente avevo paura di ritrovarmi davanti una prima parte un pò lenta e noiosetta come mi era sembrata quella di Legend... ma no: non si è rivelata per niente noiosa e la lettura è andata avanti bene. Fino alla fine si succedono tantissimi colpi di scena ed eventi inaspettati che è quasi impossibile tenerne il conto o riprendersi prima che si verifichi qualcos'altro di talmente forte e sconvolgente. Tutto il contrario di Legend - insomma -, in cui ero riuscita ad intuire le cose prima ancora che succedessero. Ci sono due momenti in particolare che non mi sarei mai e poi mai aspettata di leggere e che ho apprezzato tantissimo: il primo per la sua difficoltà da affrontare, realizzare, sopportare, accettare e... non lo so, so solo che mi ha sconvolto, non per i due personaggi che riguarda e la loro natura (sappiate che non me ne frega niente, L'amore è L'amore in qualunque sua forma e manifestazione), ma per come sono andate le cose; il secondo per la sua imprevedibilità, perchè arriva alla fine, perchè non era nemmeno l'ultima cosa che avrei potuto pensare e immaginare in quel momento. Se ve lo dicessi, vi farei uno spoiler grosso come l'universo.
Una delle cose che volevo leggere in Prodigy, e che quindi mi premeva maggiormente trovare, era avere maggiori chiarimenti sulla storia della nascita della Repubblica, delle Colonie e dei Patrioti. In poche parole, avere un quadro più dettagliato e più approfondito della parte distopica. Da questo punto di vista Marie Lu è stata grandiosa: ha elaborato tutto nei minimi dettagli e i tasselli che compongono la storia vanno tutti al loro posto.
Ancora una volta sono stata colpita dai due personaggi principali, Day e June. Loro due sono due personaggi interessanti, la loro mente è interessante, il modo in cui li ha pensati la Lu è interessante. In Prodigy si ha l'opportunità di analizzarli meglio, di leggerli meglio, di capire cosa vogliono davvero nonostante il ruolo che ricoprono. Day non è soltanto una Leggenda e June non è soltanto un Prodigio. Solo una cosa non riesce ancora a convincermi del tutto, ovvero il fatto che Day e June debbano stare per forza insieme. Continuo a ripetere che loro due mi piacciono di più come alleati, come grandissimi amici, e non perchè in questo libro c'è Tess che ne combina di tutti i colori (anzi, l'ho odiata) e Anden che mi ricorda un pochino-ino-ino Warner (Mafi, mannaggia a te: hai plagiato la mia mente), o perchè sono completamente diversi, non è questo, è solo che il mio cervello li vede meglio così.
Quello che mi colpisce e che mi piace di più dei libri della Lu, poi, è il modo in cui le persone vengono investite di un tale ruolo, di un tale potere, di una tale speranza che spinge tutta una popolazione a lottare, ad andare avanti, a non arrendersi. Day e June sono due simboli, sono i rappresentanti del popolo, sono la loro voce, e si fanno carico di coloro che non possono o non riescono a farsi sentire o a farsi vedere. Perchè sono tutti degli eroi, nel loro piccolo.
Sinceramente non so proprio cosa aspettarmi da Champion: non ho la minima idea di come potrebbe iniziare (anche se posso sempre ricorrere alle anteprime di amazon u.ù) o come potrebbe finire, so solo che voglio leggerlo. E' tutto. Spero che la Piemme continui con queste tempistiche (non solo per questa serie, ma un pò per tutte) e che ci regali Champion al più presto. Dei lettori soddisfatti e accontentati sono dei lettori felici.
Questa volta sei riuscita a conquistarti le quattro stelline piene, vediamo se Champion riuscirà ad aggiudicarsene cinque. Questa è una sfida tra me e te, Marie.

★ ★ ★ ★ ☆
Awesome! :D

martedì 8 aprile 2014

BOOKS IN THE WORLD #24: Dorothy Must Die di Danielle Paige, To all the boys I've loved before di Jenny Han, My life next door di Huntley Fitzpatrick

Buon martedì gente. :)
Il BLP è terminato ma grazie a questa iniziativa sono riuscita a riprendere un pò in mano il blog e a preparare dei post che non vedevo l'ora di scrivere. *--* Il primo che vi presento in ordine di tempo è Books in the World - ma va'? - e i libri di cui vi parlerò sono quelli che sono entrati nella mia famosa lista-di-prossimi-imminenti-acquisti. Si tratta di una uscita nuova-nuovissima, una prossima uscita e un titolo uscito già da un pò di tempo, ma mi ispirano tutti tantissimissimissimo e allo stesso modo.

• • •
Books in the world è una rubrica in cui parlerò dei libri pubblicati in altri paesi che però non sono ancora stati tradotti da noi. Vi illustrerò le trame dei libri che mi hanno colpito di più e, perchè no, se il titolo vi interessa particolarmente potrei anche leggerlo e recensirlo per voi in attesa di una traduzione italiana.
Le trame sono interamente tradotte da me.
• • •

Dorothy Must Die
di Danielle Paige
Non ho chiesto niente di questo. Non ho chiesto di diventare una sorta di eroina. Ma quando la tua vita viene travolta da un tornado-portandoti via-non hai altra scelta se non seguirlo, sai? Certo, ho letto i libri. Ho visto i film. Conosco la canzone sull'arcobaleno e i piccoli uccellini felici. Ma non mi sarei mai aspettata che Oz fosse cosi. Un posto dove non ci si può fidare delle streghe buone, dove le streghe cattive potrebbero rivelarsi buone, e scimmie alate possono essere condannate a morte per atti di ribellione. C'è ancora la strada fatta di mattoni gialli, anche se si sta sbriciolando. Cos'è successo? Dorothy. Dicono che ha trovato un modo di tornare ad Oz. Dicono che ha concentrato il potere nella sua testa. E adesso nessuno è al sicuro. Il mio nome è Amy Gumm e sono l'altra ragazza del Kansas. Sono stata arruolata dall'Ordine Rivoluzionario del Maligno. Sono stata allenata per combattere. E ho una missione. Rimuovere il cuore dell'uomo di latta. Rubare il cervello dello Spaventapasseri. Prendere il coraggio del Leone. E allora, solo allora, Dorothy deve morire.

To all the boys I've loved before
di Jenny Han
To all the boys I've loved before è la storia di Lara Jean, che non ha mai confessato apertamente le sue cotte ma ha scritto per ogni ragazzo una lettera su cosa provava, l'ha sigillata e nascosta in una scatola di lettere sotto il suo letto. Ma un giorno Lara Jean scopre che, in qualche modo, la sua scatola segreta è stata spedita, portando tutte le cotte dal suo passato a confrontarsi con lei riguardo le sue lettere: il suo primo bacio, il ragazzo del campo estivo, anche l'ex-ragazzo di sua sorella, Josh. Mentre impara ad affrontare faccia a faccia i suoi amori passati, Lara Jean scopre che qualcosa di buono potrebbe venir fuori da queste lettere, dopo tutto.



My life next door
di Huntley Fitzpatrick
La vita a casa di Samantha Reed è linda e pulita e precisa, ordinata e pianificata da sua madre, politico locale. Nella casa di fianco, quella dei Garrett, la vita è rumorosa, incasinata e irresistibile. E quando il bellissimo Jase Garrett si arrampica sul pergolato fuori dalla camera di lei ed entra così nella sua vita, Samantha se ne innamora perdutamente di lui e di tutto ciò che concerne la sua persona. L'unico problema è nasconderlo a sua madre. Ma qualcosa di impensabile succede e la nostra protagonista deve prendere una decisione impossibile. Quale famiglia perfetta la salverà? O per lei è il momento di salvarsi da sola?








• • •

Danielle Page... ma cosa ti ha fatto Dorothy? o.o Il titolo è inquietante, ma mi incuriosisce tantissimo. Dorothy Must Die è il primo libro di una trilogia che si ispira alla storia di The Wonderful Wizard of Oz, di cui è disponibile anche una novella prequel (No place like Oz). :D Questo titolo deve essere mio. Non aggiungo altro.
To all the boys I've loved before... ma quanto è carinissimo questo titolo, invece? Sembra uno di quei libri leggeri e spensierati, che si leggono in un battito di ciglia quando ci si vuole rilassare tra i mille mila impegni che incasinano il cervello. Ora mi trovo proprio in questo stato d'animo e quindi sì, io-voglio-leggerlo. E' il primo libro di una duologia in uscita tra una manciata di giorni e il titolo del seguito, in uscita l'anno prossimo, è P.S. I Still Love You. Non è carinissimo anche questo? *w* Ho scoperto che l'autrice è la stessa della serie Burn for Burn e Summer che, se non sbaglio, dovrebbe essere pubblicata questa estate dalla Piemme. :D
Poi c'è My life next door di Huntley Fitzpatrick. Conosco questo titolo da un pò e credo sia giunto il momento di leggerlo per lo stesso motivo che ho appena scritto. Ultimamente ho voglia di leggere storie del genere - bah, sarà la primavera - quindi, Huntley, tra poco ci conosceremo. Questo titolo è stato pubblicato nel 2012 e l'anno prossimo ne è previsto il seguito (meglio tardi che mai, no?); nel frattempo, proprio questo mese, sarà pubblicato What I thought was true che, da quanto ho capito, è uno stand-alone. (I libri di questa autrice hanno delle copertine bellissime. *-*)
Questi sono i tre titoli che ho scelto per oggi e che spero di poter leggere presto. :D Voi li conoscete già? Ne avete letto qualcuno? Beh, parlo soprattutto per My life next door visto che gli altri due sono appena nati. :3

domenica 6 aprile 2014

BLOGGER LOVE PROJECT, DAY 3 :) - Giveaway finale


Sono le 17:00 di domenica 6 Aprile 2014 e questo significa che è arrivato il momento del post conclusivo del BLOGGER LOVE PROJECT. Vi ringraziamo tantissimo per la partecipazione *^* siete stati super-fantastici con i vostri post: avete composto poesie originalissime e geniali, avete scritto lettere commoventi e personali (ad un certo punto ho smesso di commentarle perchè mi avevate tolto tutte le parole; lo so che è stato un gesto poco carino da parte mia ma, davvero, wow, siete stati emozionanti e toccanti, al limite delle lacrime. OH-MAMMA, ora ricomincio a sentirmi male per tutti i feels che ho provato ieri) e playlist che, i swear, ascolterò una per una. Ma ora tutto il vostro impegno dovrà pur esser ricompensato in qualche modo, quindi eccovi svelati i premi tra cui scegliere che tre fortunati vincitori potranno portarsi a casa. 

GIVEAWAY FINALE
Ultima possibilità per avere una possibilità di vincere il ricco bottino che vi aspetta! I titoli sono sia in italiano che in inglese, cartacei ed ebook, per accontentare un pò i gusti e le preferenze di tutti.

CARTACEI in italiano
7 Il numero maledetto di Barnabas Miller e Jordan Orlando
Beauty di Scott Westerfeld
Il diario delle fate di Jane Yolen e Midori Snider
Il giardino degli eterni, Dolce veleno di Lauren DeStefano
Il sostituto di Brenna Yovanoff
Le (dis)avventure di una wedding planner di Holly McQueen

EBOOK in italiano
Chrysalis di Jodi Meadows
Il confine di un attimo di J.A. Redmerski
La cacciatrice di fate di Elizabeth May
La custode degli spiriti di Marissa Marr
Legend di Marie Lu
Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro
Non lasciarmi mai di Emily Hainsworth
Prodigy di Marie Lu
Silver di Kerstin Gier
Soulmates di Aprilynne Pike
Teardrop di Lauren Kate
Tutto ciò che sappiamo dell'amore di Colleen Hoover

EBOOK in inglese
All the truth that's in me di Julie Berry
Amber House di Kelly Moore
Between the Devil and the deep blue sea di April Genevieve Tucholke
Bloodlines di Richelle Mead
Cruel Beauty di Rosamunde Hodge
Finding Cinderella di Colleen hoover
Kissing Shakespeare di Pamela Mingle
Panic di Lauren Oliver
Shadows di Jennifer L. Armentrout
Shatter Me di Tahereh Mafi *
The Madman's Daughter di Megan Sheperd
Under the Never Sky di Veronica Rossi *

CARTACEI in inglese
Anna dressed in blood di Kendare Black
The Goddess Test di Aimée Carter

* Di Shatter Me e Under the Never Sky sono disponibili tutti i libri della serie.


FORM GIVEAWAY

Ragazzi, questo è davvero tutto. *--* Noi vi ringraziamo davvero tantissimo dal profondo del nostro cuore; se l'iniziativa vi è piaciuta cercheremo di riproporla anche l'anno prossimo, seguendo anche i consigli che ci avete lasciato per migliorarla e renderla ancora più coinvolgente. Vi consiglio di tenere sotto controllo le mail per scoprire se siete tra i fortunati vincitori. A prestooo. :3

BLOGGER LOVE PROJECT, DAY 3 :) - Event Wrap-Up


Seconda tappa/post di oggi. 
Due giorni fa vi abbiamo chiesto di stilare una lista di obiettivi da raggiungere in questi tre giorni. Bene, ora è il momento di vedere se siamo stati bravi e se siamo riusciti a raggiungerli oppure se qualcosa è rimasto in sospeso (ma che con tanta buona volontà ci riproponiamo di recuperare in seguito).
Venerdì non sono riuscita a partecipare con la mia lista di obiettivi e la Book Spine Poetry perchè avevo un esame e perchè i miei libri sono ancora inscatolati per via del trasloco (camera nuova, ma quando arrivi?! D:). Alla prima "mancanza", però, posso porre rimedio grazie a questa tappa/post! Cogliendo due piccioni con una fava (quanto odio questa espressione >_<), passo ad elencarvi i miei obiettivi, sperando di averne raggiunto qualcuno.

EVENT WRAP-UP
In questo post conclusivo ognuno tirerà le somme dell'iniziativa e farà un riassunto di ciò che è stato fatto in questi tre giorni. Le vostre opinioni saranno importanti: vi è piaciuto l'evento? Avreste cambiato o migliorato qualcosa? Avete raggiunto i vostri obiettivi?

  • Preparare qualche post per la settimana prossima (o almeno abbozzare qualcosa); 
  • Scrivere almeno 2 delle 3 e  recensioni dei libri di cui voglio parlarvi; 
  • Aggiornare la pagina della Reading Challenge; 
  • Rispondere ai commenti; 
  • Sistemare qualche vecchio post; WORK IN PROGRESS
  • Lasciare almeno un commento ai post dei blog partecipanti al Blogger Love Project; 
  • Partecipare al DAY 2 del BLOGGER LOVE PROJECT
  • Scoprire qualche nuovo blog; 
  • EXTRA: leggere, aggiornarmi sulle nuova uscite, aggiornare la wish-list, stilare l'elenco dei libri in lingua da prendere nel prossimo ordine. WORK IN PROGRESS


Sono soddisfatta dei risultati che ho raggiunto, temevo di non farcela ma alla fine sono riuscita a far tutto (lo dico sempre che organizzarsi fa risparmiare un sacco di tempo e rende più efficienti u.ù). I post che ho preparato in questi giorni vedranno la luce da domani in poi, così come le recensioni, che avrete modo di leggere presto (però non voglio affollare il blog con tremilioni di post al giorno o alla settimana, quindi me le tengo da parte e ve le posto un pò alla volta - così almeno evito anche i periodi vuoti, come è successo il mese scorso). C'è ancora qualche vecchio post da sistemare ma ehi, non sono pochi! In questi giorni sono anche riuscita a seguire meglio i vostri blog e a lasciare qualche commento: questo era il punto che mi premeva maggiormente e cercherò di continuare così perchè non lo facevo da troppo troppo tempo. Ho scoperto anche qualche nuovo blog carino :D la mia opera di stalking è appena iniziata! Il punto extra è andato abbastanza bene, ma si può sempre migliorare: nuove uscite ancora da scoprire ed elenco da sistemare (altrimenti spendo un capitale)... e cercare di leggere meglio, capendo ciò che voglio leggere veramente (mi sento in crisi da lettore, inizio cento libri e non ne finisco nemmeno uno perchè no, non è quello giusto D:).

Il mio chiacchiericcio è finito, ora tocca a voi: siete riusciti a raggiungere gli obiettivi che vi siete prefissati? Siete soddisfatti o avreste voluto fare di più? Ho letto molti di voi che volevano cambiare grafica, ci siete riusciti? Voglio vederle. *-* Siete riusciti anche a recuperare le recensioni in arretrato? TELL ME EVERYTHING.
Vi aspetto alle 17:00 con l'ultimo post e il ricco giveaway finale. A tra pochissimissimissimo. :3

FORM GIVEAWAY

BLOG PARTECIPANTI