lunedì 9 giugno 2014

RECENSIONE: My life next door di Huntley Fitzpatrick

Buon-ciao a tutti :3
In questo preciso istante ho finito di scrivere la recensione che, se ne avete voglia, vi apprestate a leggere. Dovevo staccare un attimo la mente dall'esame di domani, anche se l'ansia / il delirio / il nervoso  sta già ritornando. Anche questa volta vi parlo di un libro che verrà pubblicato a giorni, questa volta dalla DeAgostini. Il titolo in italiano è QUELLO CHE C'E' TRA DI NOI.

My life next door [ENG]
di Huntley Fitzpatrick

Editore: Speak (13 Giugno 2013)
Pagine: 394
Prezzo: € 6.95
La vita a casa di Samantha Reed è linda e pulita e precisa, ordinata e pianificata da sua madre, politico locale. Nella casa di fianco, quella dei Garrett, la vita è rumorosa, incasinata e irresistibile. E quando il bellissimo Jase Garrett si arrampica sul pergolato fuori dalla camera di lei ed entra così nella sua vita, Samantha se ne innamora perdutamente di lui e di tutto ciò che concerne la sua persona. L'unico problema è nasconderlo a sua madre. Ma qualcosa di impensabile succede e la nostra protagonista deve prendere una decisione impossibile. Quale famiglia perfetta la salverà? O per lei è il momento di salvarsi da sola?



My rolling thought 
I Garrett erano la mia storia della buonanotte, prima ancora di aver mai pensato di poter essere parte della storia io stessa.
QUESTO LIBRO E’ AWWW… ESOME. LEGGETELO!
Non ho mai iniziato una recensione in questo modo, lo so!, nemmeno quando il libro di cui vi sto parlando è riuscito a conquistarmi e a guadagnarsi meritatamente le cinque stelline come voto finale. Ma non sto scherzando: leggete My life next door. Perché? Perché dovete rendervi conto della bravura di una scrittrice come Huntley Fitzpatrick.
Huntley Fitzpatrick è una donna fantastica e io mi sono profondamente innamorata di lei, di come scrive, della sua semplicità, simpatia ed eleganza. E’ riuscita a rendere magnificamente su carta una storia di vita VERA rendendola al contempo interessante e particolare, senza mai (s)cadere in banalità o buonismo di qualunque tipo. E’ stata capace di parlare di tre grandi temi come AMORE-AMICIZIA-FAMIGLIA come pochi hanno fatto, e faranno, in modo chiaro e deciso. E’ stata capace di parlare di SCELTE DA FARE e DECISIONI DIFFICILI da prendere facendo SBAGLIARE i suoi personaggi. E’ stata capace di infondere SPERANZA. (Il maiuscolo è stato d’obbligo.)
In breve: My life next door non è solo un libro che racconta la storia d’amore tra Samantha e Jase, ma è anche un po’ la storia di tutte le famiglie che popolano questa Terra, della complicità, della fede e del supporto incondizionato che lega ogni singolo membro all’altro. I Garrett, i Reed e i Mason ne sono tre esempi: apparentemente totalmente e profondamente diversi, in fondo in fondo accomunati da quel senso personale ed esclusivo che il concetto di famiglia significa per ognuno di loro.
I Garrett sono una mega e bellissima famiglia composta da otto figli (nell’ordine: Joel, Alice, Jase, Andy, Duff, Harry, George e Patsy) e da due amorevoli e dolcissimi genitori. La loro casa è un vero casino ma, tra giocattoli sparsi qua e là e stati d’animo sempre mutevoli e contrastanti, non ci si annoia mai e c’è sempre qualcuno pronto a dare una mano. Nonostante le difficoltà economiche, trovano sempre il modo per andare avanti, senza perdere il sorriso e la vitalità che li contraddistingue.
Dall’altra parte della staccionata ci sono i Reed, o meglio: le Reed. Samantha, sua sorella Tracy e sua mamma Grace. Quest’ultima, donna in carriera e occupata nella sua campagna elettorale, ha sempre controllato e continua a tenere sott’occhio la vita delle sue due figlie, in particolare quella di Sam, dal momento che la sorella è sempre stata la più ribelle tra le due. Il suo divieto più grande è stato quello di impedire il contatto tra la sua famiglia e quella dei Garrett, dal momento che le ricordava troppo quella del suo ex-marito.
Infine ci sono i Mason e i loro due figli, i gemelli Nan e Tim, amici di Sam. Se la prima cerca sempre di raggiungere e ottenere il massimo in qualunque situazione e in ogni campo, il secondo si autodefinisce un fallito cronico e assolutamente senza speranza.
In My life next door ci sono tantissimi personaggi, da come si intuisce. All’inizio può sembrare destabilizzante e la sensazione di confondere l’uno con l’altro è quasi una costante, ma, man mano che si procede con la storia e si prende confidenza con ognuno di loro, sarà impossibile riuscire a confonderli anche volendo. Questo è stato uno degli altri aspetti che mi ha fatto innamorare della Fitzpatrick: è stata capace di gestire così tanti personaggi contemporaneamente senza tralasciarne troppo qualcuno. Inoltre, ognuno ha quella caratteristica che è impossibile non amare o non ritrovare in sé. Se infatti inizialmente ho scritto che My life next door è anche un po’ la storia di tutte le famiglie che popolano questa Terra, allo stesso modo, è anche un po’ la storia di tutte le persone che popolano questa Terra.
Quello che ho appena scritto per My life next door è assolutamente vero e sincero, ma dall’altra parte mi sento in dovere di dire anche che per me non è stata la lettura perfetta o del tipo “oh-my-god, i love this book”. Senza dubbio è un libro che merita tantissimo e che non deve passare inosservato, ma ci sono state alcune piccole cose che sono rimaste in sospeso e che mi piacerebbe scoprire come si evolveranno. E’ vero, ci sarà una specie di continuo (The boy most likely to [GO, Tim! I like you soo much]), ma per diverso tempo non è stato così, e pensare che questi piccoli punti di domanda sarebbero potuti rimanere tali mi fa impazzire! Nonostante tutto, se per un buon numero di pagine avrei definito questo libro carino, alla fine mi sono resa conto che è assolutamente grandioso per, beh, per tutto quello di cui vi ho appena parlato! Fateci un pensierino, dai. c:
"Quando eravamo piccoli, Alice chiedeva spesso a Mamma se eravamo ricchi. Lei rispondeva sempre che eravamo ricchi, nelle cose che contano. Devo ricordarmi che ha ragione."
★ ★ ★ ★ ☆
Awesome! :D 

16 commenti:

  1. Sono così contenta che ti sia piaciuto, non hai idea quanto!! :D Appena finisce la maturità lo rileggo, mi mancano tutti troppo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono contenta *--* so che tu lo hai amato alla follia, LOL!
      Fai benissimo a rileggerlo una volta finiti gli esami, te lo meriti proprio.

      Elimina
  2. " AWWW… ESOME" Adoro xD

    Sono contenta che ti sia piaciuto :D
    Anche per me ci sono state piccole cose che mi hanno impedito di dare l'ultima stellina... ma i Garret sono troppo amore, impossibile non volergli bene *--*
    Fossi stata Sam, anche io avrei passato la vita a spiarli <3

    ps mi unisco al Go, Tim! *w*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "AWWW... ESOME" mi è venuto in mente non so nemmeno io come, ho dovuto scriverlo per forza. XD
      Già, peccato per quell'ultima stellina. :/
      I Garrett sono fantastici *--* capisco Sam e i suoi istinti da stalker, hahaha.
      PS: sai, all'inizio Tim non lo sopportavo (ma come cavolo parla!?) però poi l'ho trovato troppo carino. *--*

      Elimina
  3. Avevo adocchiato questo libro diverso tempo fa ma non credevo fosse così carino come dici!! *__*
    Sale più in alto nella mia pila di libri da leggere. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che la mia idea di "carino" valga anche per te perchè... sì, è troppo carino! ^O^

      Elimina
  4. Ti vorrei tanto ringraziare per aver scritto questa recensione, perchè probabilmente se non l'avessi letta arei snobbato questo libro. ora ho una voglia matta di leggerlo e non vedo l'ora che sia pubblicato in Italia per correre ad acquistarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di nulla :D mi fa piacere leggere che *sono riuscita* a farti cambiare idea!
      Il libro esce domani, ma nella mia libreria c'è già da diversi giorni. Ti consiglio di provare a vedere se c'è anche da te. ;) Spero ti piaccia!

      Elimina
  5. Awww non vedo l'ora di leggerlo, tu mi fai sempre venire tantissima voglia di leggere libri *O*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carina che sei ♡ mi fa piacere sentirti dire che riesco ad incuriosirti!
      Ti auguro buona lettura. :D

      Elimina
  6. Sai già che voglio leggere assolutamente questo libro *-* la tua recensione mi ha messo ancor più di buon umore perché spero proprio che le mie aspettative non vengano disattese! Non vedo l'ora di leggerlo *-* voglio seriamente amarlo! Thank you <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che lo so che vuoi leggerlo :D e ci sono buone probabilità che possa piacerti un mondo. ewe Spero davvero che tu riesca a leggerlo! ^O^
      You're welcome. ♡

      Elimina
  7. Ciao Veronica, spero che l'esame sia andato bene :)
    Questo libro sembra carino, ma al momento non mi interessa molto, sto optando per generi diversi, ma lo terrò da conto per il futuro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura :D l'esame è andato, per fortuna!
      Spero che le tue letture stiano andando bene, e che le tue ricerche per quanto riguarda gli "altri generi" ti stiano dando soddisfazioni. :3
      Con My Life Next Door parliamo di YA in tutto e per tutto, ma ci sono comunque temi importanti che si alternano ad altri più leggerli. Se sei interessata ad una lettura del genere, è sicuramente il libro adatto.

      Elimina
  8. Come al solito siamo d'accordo ..e d'altronde come si fa a non essere d'accordo su un libro così, scritto da un'autrice così! Pensa che nella mia classifica di libri 'love story' My life next door è tra i primi dieci: LO ADORO TROPPOOOOOO *_* <3

    p.s. (iìm coming back ..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ronnie devi passarmi la tua classifica *--* sono stra-sicurissima che piaceranno anche a me, abbiamo gusti quasi-del-tutto-identici!
      La storia tra Sam e Jase è troppo dolciosa, aw. ♡

      p.s. (i'm waitiiiing, luv)

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡