mercoledì 12 marzo 2014

RECENSIONE: The Elite di Kiera Cass

Buona sera bellini c:
E' una settimana che non scrivo nulla, che cattiva. v.v Il fatto è che questo è un periodo un pò frenetico per me e sto cercando di fare tutto quello che devo e che mi piace fare. E' dura, ma ce la sto facendo e spero di continuare a farcela. Oggi vi lascio questa recensione :D volevo scrivervela questo fine settimana ma riflettendoci bene non so se ce l'avrei fatta, quindi mi sono imposta di farlo oggi nonostante il mal di testa da post-esame. Non è una recensione positiva, ma spero vi piaccia lo stesso. Per domani ho già preparato una rubrica - visto che brava? - quindi, se volete farmi un altro salutino, vi accolgo con piacere. :3

The Elite
The Elite di Kiera Cass

Editore: Sperling&Kupfer (28 Gennaio 2014)
Pagine: 299
Prezzo: € 17.90
Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere... Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.

My rolling thought
L'amore è una bellissima paura.
America è riuscita a passare la prima fase della Selezione, entrando a far parte dell'Elite. Da trentacinque ragazze aspiranti future spose del principe Maxon, il numero si è ridotto a sei e il reality show più seguito da tutto il regno di Illèa prosegue. La competizione si fa sempre più difficile e le ragazze vengono messe a dura prova: la bellezza e la grazia ora non bastano più, bisogna anche ricevere il consenso del popolo, dimostrare di saper organizzare eventi importanti e intrattenere gli ospiti, e dedicarsi a opere per il bene della collettività. Ma America non deve adempire unicamente alle richieste che le vengono fatte dal Re e dalla Regina. Il suo cuore, infatti, è sempre diviso tra Maxon e Aspen ed entrambi la amano al di sopra di ogni altra cosa.

Non è che mi abbia fatto schifo (oddio, mi sento male ad usare questo termine per un libro), ma The Elite non mi è piaciuto. Ho iniziato la sua lettura con tutte le buone e migliori intenzioni - a dire il vero avevo proprio voglia di leggerlo - ma ne sono rimasta parecchio delusa. Pur non brillando per originalità, ero riuscita ad apprezzare abbastanza The Selection, tra elementi interessanti e diversi aspetti negativi. Essendo questo il secondo libro della una serie, mi aspettavo un salto di qualità da parte dell'autrice... ma niente. Sono piuttosto arrabbiata con Lady Kiera perchè non è riuscita a sfruttare un'idea che, onestamente, mi piace tantissimo. Questo libro l'ho trovato un disastro, una confusione totale, non per quanto riguarda lo svolgimento della storia, ma per America.
La trama è molto semplice da seguire... e scontatissima e banalissima. Avrebbe potuto evolversi in mille-milioni di modi diversi, ma la Cass non ne sceglie nemmeno uno, anzi!, temporeggia. Ogni qualvolta ci sarebbe potuta essere una svolta significativa nella narrazione, viene tutto risolto semplicisticamente e si ritorna al punto di partenza. Forse uno dei problemi di questo libro è proprio questo: non ci sono nuovi scenari o colpi di scena eclatanti, non c'è mordente, e ci si ritrova a leggere per inerzia. Anche quelle piccolissime cose che potrebbero interessare il lettore alla fine non fanno colpo, perchè tanto ormai si sa già come andrà a finire. Mi sono ritrovata molte volte in questa situazione ed è un vero peccato, perchè ero rimasta incuriosita da determinate situazioni e eventi.
Ciò che magari avrebbe potuto dare una spinta alla situazione sono i ribelli. Avrebbero potuto, ma non lo fanno. Non capisco che ribelli siano (lasciando da parte la loro distinzione in Nordisti e Sudisti): attaccano il palazzo, okay; rubano delle cose che in questo libro ricoprono un ruolo fondamentale, okay; ma vogliono uccidere la famiglia reale? Vogliono far valere i loro diritti? Stanno combattendo per le ingiustizie che comporta la suddivisione in caste? Non è difficile immaginarlo da sè, ma i fatti non sono chiari; ogni volta che c'è un attacco a palazzo America si nasconde e vaneggia e l'unico contatto diretto tra lei e i ribelli evapora nell'aria, una delle occasioni perse di cui ho scritto prima.
Mettendo da parte quello che non mi ha convinto della trama, non mi è piaciuto nemmeno il modo in cui la Cass ha caratterizzato i suoi personaggi. Alla luce di quello che avevo letto in The Selection, ho voluto provare a dare una seconda opportunità a tutti, sperando migliorassero un pò, ma la mia opinione su di loro è andata ancora più in basso, per quanto sia possibile. Per quanto Maxon sia carino&coccoloso (lo ribadisco mille volte) e fermo sui suoi sentimenti, l'ho trovato poco risoluto e deciso. La sua disponibilità nei confronti di America è ammirevole, e anche la sua tenacia, ma è umanamente impossibile avere tutta questa pazienza nell'aspettare e aspettare e aspettare e ancora aspettare America. E Aspen, oh Aspen, lui non sono riuscita a digerirlo fin dall'inizio, è un personaggio con dei principi e una morale che non condivido. Il triangolo ci sta tutto, lo vuole la trama e il tipo di storia. Avrebbe potuto essere un triangolo fantastico e appassionante, con America, una ragazza che partecipa alla Selezione per il bene della sua famiglia ma che poi vede nascere in sè dei sentimenti forti per il principe, che si ritrova divisa tra l'amore per quest'ultimo e il suo amico d'infanzia, Aspen, che la raggiunge a corte. Detta così non sembra una storia interessante che potrebbe conquistare con poco? E invece è assurdo come viene descritto e portato avanti il tutto, con America che si getta ora tra le braccia di Maxon e ora tra quelle di Aspen, a seconda di come le gira. E si fa mille-milioni di problemi quando invece il suo unico problema è... lei stessa!
Forse sarò stata un pò troppo dura, un pò troppo breve e un pò troppo imprecisa in questa "recensione", ma questo libro ha messo davvero a dura prova i miei nervi. L'idea di base mi piaceva - e mi piace (ribadisco anche questo) - molto ma a questo punto credo che la serie tv sarebbe stata di gran lunga migliore (perchè l'hanno cancellata?! c.c). L'avrei guardata con piacere perchè il film o la serie tv non rispecchiano quasi mai il loro equivalente cartaceo e quindi, forse, avrebbero fatto faville con un plot del genere e, magari, con qualche altra mente che non fosse stata quella dell'autrice. Mentre leggevo, immaginavo come sarebbero potute andare le cose e la mia fantasia/immaginazione era di gran lunga migliore (di nuovo) di quella della Cass.
In conclusione, The Elite è un libro che a mio parere abbassa di gran lunga la qualità di questa serie. Se prima l'avrei definita "non originale ma tutto sommato una lettura abbastanza piacevole per passare il tempo", ora la definirei "una serie in cui l'autrice non rende giustizia alle sue idee e si dà la zappa sui piedi con una protagonista insopportabile".
Assegno due stelline semplicemente perchè leggerò anche The One (titoli poco spoilerosi, eh?), e mi riservo una sola stellina per quest'ultimo. No, scherzo: spero sia almeno allo stesso livello di The Selection. Comunque, come ogni volta che scrivo una recensione non proprio positiva, vi invito sempre a provare in prima persona perchè quello che non piace a me potrebbe piacere a voi. c:

★ ★ ☆ ☆ ☆
Meh. :/

13 commenti:

  1. Molto d'accordo con te! Personalmente il primo mi era piaciuto molto, anche se aveva i suoi difetti, ma questo seguito è stato una grande delusione! La cosa che mi ha più disturbato è stato il continuo saltellare di America da Aspen a Maxon. E' raro che una protagonista arrivi ad irritarmi in questo modo! Spero davvero che si risollevi con l'ultimo. Resto comunque dell'idea che tre libri per questa storia siano troppi. Troppe scene sanno di brodino allungato. Come autoconclusivo sarebbe stato migliore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono d'accordo con te: vista la "lunghezza" di questo secondo volume, avrebbe potuto essere un autoconclusivo - e credo sarebbe stato anche migliore di questi due libri. =.= E' un peccato, l'idea mi piace molto. :<

      Elimina
  2. Aiuto!! Già The Selection non mi era piaciuto, se questo è peggio... :/
    Penso lo leggerò ugualmente, giusto perchè:
    1. sono masochista
    2. non mi piace lasciare le cose a metà
    3. sono masochista
    4. ormai sono curiosa di vedere quanto brutto può essere
    5. sono masochista XD
    A parte gli scherzi, già dopo aver letto The Selection ero tentata di abbandonare la saga, però dal momento che l'ho iniziata, tanto vale finirla!! Di sicuro leggerò questo secondo libro con aspettative sotto zero!xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho voluto leggere The Elite per i seguenti punti che hai elencato: 1, 3, 5 e anche 2. X3
      Anche io odio lasciare le cose a metà e leggerò The One solo per "sapere" come andrà a finire. Perchè dopo aver letto due libri credo di poter sopportare anche il terzo.

      Elimina
  3. The Selection è stato uno dei peggior libri del 2014, fino ad ora.
    Sto aspettando per leggere The Elite, dando la precedenza a letture più importanti. E sono sicura che dopo aver letto la tua recensione rimanderò ancora questo libro :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene Tatihyana: leggi pure qualcos'altro, questo può aspettare. Se poi non ti è piaciuto nemmeno The Selection... c:

      Elimina
  4. The Selection non lo avevo trovato male, ma condivido la tua idea a riguardo, la trama era partita bene e si sarebbe potuto fare molto di più al riguardo. Ma The Elite l'ho trovato più deludente soprattutto per vie dei ribelli, ti giuro io ho sperato fino alla fine che uccidessero qualcuno dei personaggi, magari il re, per dare una svolta alla storia oppure che America venisse rapita da loro. Non saprei un qualcosa che smuovesse la situazione.
    Ho comunque intenzione di leggere il seguito perché mi voglio levare lo sfizio di leggere come va a finire, anche se ormai in un colpo di scena non ci spero più di tanto :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, esatto, esatto. Un bel colpo di scena ci stava tutto e non era nemmeno difficile pensarlo o scriverlo. O no? Boh, continuo a rimpiangere la serie tv. :(

      Elimina
  5. Io ho deciso di risparmiarmelo visto che il primo non mi aveva fatta impazzire U.U per quel che ho capito non migliora molto la saga U.U
    Mi è piaciuto troppo il tuo commento finale "mi riserverò una stellina per l'ultimo" :'D chissà come finisce, un minimo sono curiosa U.U magari me lo racconterai X°D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendoti un pochino ti dico che hai fatto bene, penso non l'avresti nemmeno finito! Ti farò sapere come finisce, se vorrai ancora saperlo quando lo leggerò - anche se non è difficile immaginarlo. u.ù

      Elimina
  6. Lo dico? A me questa saga non ispira per niente xD
    La tua recensione non ha fatto che convincermi a rimanerne alla larga >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di' pure Claudia - ops, l'hai già fatto! :D
      Eh... speravo almeno che The Elite fosse allo stesso livello di The Selection maaa...nope. Leggerò The One solo perchè ormai sono arrivata a 2/3 [e per la copertina (dannata copertina!)].

      Elimina
  7. Ero indecisa se leggerlo o meno...meno male che ho letto la tua recensione e gli altri commenti...almeno so a cosa andro' incontro...:D ciao Maria

    RispondiElimina

Grazie! Risponderò presto al tuo commento. (◠﹏◠✿)