domenica 28 luglio 2013

RECENSIONE: Tempest di Julie Cross

Solitamente non posto recensioni di domenica (non chiedetemi il perchè LOL) ma dal momento che si è appena concluso il GdL di Deni e mi andava di scrivere una recensione, oggi vi lascio quella di Tempest di Julie Cross. ^_^ 

Titolo: Tempest
Titolo originale: Tempest
Autore: Julie Cross
Editore: Fanucci
Data di uscita: 3 Novembre 2011
Pagine: 393
Prezzo: € 9.90
Manhattan, 2009. Il diciannovenne Jackson Meyer è dotato della facoltà di viaggiare nel tempo. Una mattina, due uomini fanno irruzione nella camera della sua fidanzata Holly e le sparano; Jackson assiste impotente alla scena e, in preda al panico, salta nel tempo, ma si ritrova bloccato nel 2007, senza più riuscire a tornare nel presente. Così decide di rivivere il passato per cambiarlo, in modo che Holly non sia più in pericolo. Tornando ancora più indietro negli anni, Jackson scopre importanti segreti su di sé e la sua famiglia: le persone che ritiene più vicine sono in realtà pericolosamente diverse da quello che sembrano... Ma non è tutto: Jackson effettua due viaggi in un futuro non meglio precisato, in cui una misteriosa bambina di nome Emily gli mostra una New York totalmente devastata, mentre Manhattan sembra galleggiare in una dimensione surreale e perfetta. Jackson sarà costretto a prendere decisioni sconvolgenti che potranno compromettere per sempre la sua vita e quella di chi ama profondamente...

My rolling thought
Ho una gran confusione in testa. A volte penso di essere vivo, altre sono convinto che questo sia uno strano purgatorio. Troppe date da ricordare, troppe volte. Ma io esisto da qualche parte? Senza una casa base sono qualcuno?
Jackson è un ragazzo benestante di diciannove anni che vive in un lussuoso appartamento a New York, ha una ragazza di nome Holly ed un migliore amico, Adam, un ragazzo intelligente e dalle straordinarie capacità informatiche. Ma Jackson non è un ragazzo come tutti gli altri: egli ha la capacità di viaggiare nel tempo. I suoi viaggi si limitano per lo più a brevi incursioni nel passato che non lasciano alcuna traccia del suo passaggio e che non possono in alcun modo cambiare gli eventi che avvengono quando lui è lì. Il suo amico Adam è l'unico a conoscere il suo segreto, e durante l'estate i due ragazzi decidono di compiere dei piccoli esperimenti per mettere alla prova le capacità di Jackson. Inaspettatamente però, una mattina, un gruppo di persone che nè Jackson nè Holly conoscono fanno irruzione nella stanza della ragazza e le sparano; spaventato e senza alcuna intenzione, Jackson compie un viaggio di due anni indietro nel passato e, non riuscendo più a tornare nella sua casa base, rimane lì bloccato. Inizialmente il suo unico pensiero è quello di cercare di salvare Holly in qualunque modo possibile e a sua disposizione, ma più rimane nel passato più scopre cose e avvenimenti della sua vita che gli sono stati tenuti per lungo tempo nascosti dall'uomo di cui si fidava di più, suo padre.

Quando si tratta di leggere libri che hanno come argomento i "viaggi nel tempo" mi viene sempre un pò d'ansia: innanzitutto perchè ho paura di perdermi tra gli innumerevoli viaggi, teorie ed avvenimenti del passato che vengono cambiati e i cui effetti si ripercuotono inevitabilmente nel futuro, e poi perchè sono un tipo difficile da accontentare in quanto tutta la storia - per piacermi - deve avere delle basi solide e forti e deve essere curata nei minimi dettagli.
Avevo Tempest in librerià già da un pò di tempo ma non mi sono mai completamente decisa a leggerlo per via dei dubbi che avevo ma poi, tre settimane fa e con un pò più di esperienza in questo campo, mi sono buttata nella lettura di questo romanzo e devo dire di non esserne rimasta delusa. Tempest è un bel libro, avvincente e appassionante e, pur non essendomene innamorata come spesso mi succede per altri libri, è comunque riuscito a piacermi e a soddisfarmi.
Jackson è il protagonista e voce narrante di questo romanzo, un'ottima scelta in quanto, tra una miriade di libri narrati da un punto di vista femminile, finalmente abbiamo anche il punto di vista di un ragazzo, che sicuramente è sensibilmente diverso da quello di una ragazza. All'inizio del libro, Jackson è come un qualunque altro ragazzo della sua età ma man mano che la storia procede subisce un cambio radicale: diventa più maturo, impara ad affrontare i problemi che gli si presentano davanti e a fare i conti con la sua sensibilità, la sua interiorità e i suoi sentimenti. Jackson è un personaggio costruito alla perfezione e la sua natura multisfaccettata ha l'opportunità di esprimersi in diverse occasione, quando si trova con Holly, con i suoi amici, con suo padre e con sua sorella Courtney. Gli episodi che vedono coinvolti i due fratelli sono di una dolcezza e di una delicatezza incredibile, e l'ultimo - quello che non avrei mai voluto leggere - è stato un duro colpo da accusare, ogni singola parola ha trafitto il mio cuore come un milione di spilli, pur non avendo mai vissuto in prima persona un'esperienza del genere.
Anche tutti gli altri personaggi sono caratterizzati benissimo: mi sono subito trovata in simpatia con Adam, l'amico super-genio di Jackson che in questo tipo di libri non manca mai, e Holly mi è piaciuta fin da subito, non l'ho trovato per niente antipatica come pensavo all'inizio, bensì forte decisa e... simpatica, appunto. Il padre di Jackson invece mi ha messo in crisi fin dal primissimo istante: è un personaggio enigmatico, criptico, ci si può fidare di lui? Alla fine sono riuscita a farmi la mia idea su di lui, sensibilmente diversa da quella dell'inizio, ed ho capito che in qualche modo lui e Jackson si somigliano molto per i sentimenti che provano nei confronti delle persone che amano. Anche i "cattivi" della situazione hanno delle caratteristiche ben specifiche e delineate, ma credo che loro abbiano ancora molto da dire e sono sicura che negli altri due libri di questa serie avranno modo di esprimersi meglio.
Parlando della storia in generale dico solo che è molto complessa e ingarbugliata, impossibile da riassumere in poche parole e senza fare spoiler: ogni episodio ha il suo perchè, il suo significato, ed è inevitabilmente legato a quello precedente. Vi terrà sicuramente legati alle pagine per arrivare a scoprire e a trovare una risposta per tutti i piccoli misteri e i segreti che la Cross ha disseminato lungo tutta la trama.
La lettura di Tempest scivola benissimo, la Cross ha uno stile scorrevolissimo e pulito che aiuta a divorare le pagine con una facilità incredibile. Il finale è perfetto così com'è e la storia potrebbe benissimo concludersi con questo primo volume, ma sapendo già che si tratta di una trilogia la curiosità per Vortex e di scoprire come si svilupperà la storia c'è.
Credo che Tempest sia uno di quei libri che possa piacere e soddisfare un pò tutti: c'è azione, sentimento, suspance, una trama costruita benissimo e ricca di dettagli che però si lascia seguire senza problemi.
Ora non ci resta altro che aspettare che la Fanucci si decida di pubblicare Vortex, sperando che non ci metta ancora troppo tempo.


★ ★ ★ ½ 
Good. :)

12 commenti:

  1. Come al solito, le tue recensioni sono bellissime Veronica, però, non so percHé, ho ancora qualche dubbio su questo libro (forse, come hai detto tu, sono i viaggi nel tempo), penso che aspetterò l'uscita del secondo volume, tanto per leggerli di seguito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aw, ma grazie :3 sei super-gentile!!
      Mmm, allora ti consiglio anch'io di aspettare l'uscita del secondo volume! Però non mi fido molto della Fanucci, alcune volte si "dimentica" di pubblicare i seguiti delle serie... speriamo che questa volta non sia il caso. >.<

      Elimina
  2. Voglio leggerlo da un sacco di tempo e rimando sempre, non so perché...tutti ne parlano bene eppure non mi viene mai voglia di iniziarlo :P sono sicura che se facevi una recensione negativa lo leggevo oggi stesso :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo...bella la nuova grafica *-* mi piace moltissimo...è calda...la adoro!!!

      Elimina
    2. Anch'io ho avuto bisogno di un pò di tempo per prenderlo in mano, ma alla fine non mi è dispiaciuta come lettura! Non mi ha fatta impazzire troppo, ma è comunque un bel libro. ((:
      Ha ha, già XD che mente contorta abbiamo!!

      Grazie per la grafica. ♡

      Elimina
  3. 1. Recensione degna di cinque stelle
    2. Grafica degna di cinque stelle (già detto? No matter, lo ripeterò "verso l'infinito e oltre")
    3. Libro degno di cinque stelle, lo sai. Ho amato questo libro molto di più di te, forse perché mi ha toccato le corde più delicate ed arrugginite del mio animo, forse perché Courtney assomiglia molto ad una persona a me carissima che non c'è più. I don't know why, l'ho amato. Punto. **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 4. Stai leggendo CoG? Stop it! Ora mi superi, ragazza! Io sono ferma a CoG perché sto portando avanti la TID e perché voglio godermela per bene e non fare come ho fatto per The Hunger Games, letti in due settimane uno dietro l'altro e poi non mi è rimasto nulla. Voglio che Jace mi rimanga inciso sulla pelle come una runa (aw come sono romanticaaa) *A*

      Elimina
    2. thank u sweetie ♡
      3. Beh si, credo che la differenza tra me e te sta nel fatto che hai percepito questo libro in modo molto diverso dal mio.

      LOL ci ho provato a fermarmi, Ronnie, I swear!! Dopo CoA ho letto Il lato positivo, poi ho iniziato CoG e l'ho interrotto per Obsidian ma questi due libri li ho letti in un giorno e mezzo e non ce la faccio proprio a non leggere la Clare. I suoi libri mi chiamano!!

      Che romantica che sei ♡

      Elimina
  4. Veronica recensione davvero bellissima! Questo libro è ovviamente nella lista infinita (ma quale libro non c'è?????) e adesso ho ancora più voglia di leggerlo...

    ah e ho visto che stai leggendo Città di Vetro, quindi avrai già letto Città di Cenere! Voglio sapere che ne pensi!!!!!! Ad oggi è ancora il mio preferito!! <3 Anche se in Città di Vetro compare per la prima volta il mio amore Sebastian, niente supera Città di Cenere. Meraviglioso, unico, adorabile!!

    @Ronnie
    Io ho letto ogni singolo libro della serie Shadowhunters in uno o due giorni e posso assicurarti che Jace è rimasto inciso come una runa, come Will e come Jem e come anche Sebastin, a prescindere della velocità con cui leggi i libri. Uno come Jace non può non restare impresso, è completamente impossibile! *^*
    Anche se negli ultimi tempi sono passata al lato oscuro di Sebastian, ma Jace comunque occuperà sempre una parte del mio cuore :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie Alic! ♡
      Yep, sto leggendo CoG! Farò una mega recensione per tutti i libri usciti fin'ora *O* sarà una faticaccia, ma la farò. *_____________________*

      Elimina
  5. Perfettissimamente d'accordo con la recensione, bellabella c:
    Questo libro ha fatto innamorare tantissimi mentre a me non ha fatto ne caldo ne freddo, lo stile è molto scorrevole e semplice come la storia, carina e interessante ma l'ho trovata anche un po' vuota. Tutti i libri che ho letto sui viaggi nel tempo non mi sono piaciuti troppo, lo stesso discorso che avevamo fatto sulle sirene (eri tu, giusto?)...o sono loro o sono io xD Resta il fatto che non sento la necessità di leggere il secondo, si poteva benissimo concentrare la storia in un unico libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io sono d'accordo con te: questo libro mi è piaciuto, ma non me ne sono innamorata. Non è da buttare, perchè è scritto ed elaborato molto molto bene. Sono molto difficile per quanto riguarda i libri che parlano dei viaggi nel tempo come te con le sirene (si, sono io!).
      Sarò pazza, ma a me il finale piace così: d'impatto e diverso dai soliti finali.

      Elimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡