mercoledì 24 luglio 2013

RECENSIONE: Reached, L'arrivo di Ally Condie

Ormai le mie recensioni sono diventate recensioni notturne LOL ve ne lascio un'altra, dopo quella di lunedì, perchè ieri non ho avuto tempo di postarvi la rubrica in programma e voglio recuperare un pò di recensioni arretrate. Il libro di cui voglio parlarvi è uscito ad inizio mese ed è l'ultimo di una trilogia distopica che ho amato tanto, ma... quest'ultimo volume ha un pò - abbastanza - deluso le mie aspettative. :/

Titolo: Reached, L'arrivo
Titolo originale: Reached
Autore: Ally Condie
Editore: Lain Fazi
Data di uscita: 4 Luglio 2013
Pagine: 436
Prezzo: € 14.90
Il viaggio di Cassia è iniziato con un errore, un momentaneo bug negli ingranaggi della altrimenti perfetta immagine che dà di sé la Società. Dopo aver attraversato canyon in territori remoti per tornare libera; ora aspetta, pronta per l'ultimo atto, che l'attesa finisca. Insieme alla ragazza anche Ky e Xander sono uniti dalla stessa missione: lavorare per l'Insorgenza, l'enigmatica organizzazione che vuole far capitolare la Società. Dopo anni di attività sotterranea, l'Insorgenza è finalmente pronta a lanciare il suo attacco. Un virus letale viene rilasciato nei corsi d'acqua e in breve tempo il genere umano inizia a morire: la malattia dilaga velocemente e la Società non ha le risorse per curare tutti; l'Insorgenza sì. Dimostrando che la Società non è così affidabile e organizzata come vuole apparire, la forza ribelle ne distrugge quindi il caposaldo, l'idea di perfezione. Ma quando il virus muta e nessuno, nemmeno l'Insorgenza, sa come curarlo, serviranno misure straordinarie per salvaguardare il mondo in pericolo. Una giovane donna si è scagliata contro chi minaccia di eliminare quel che c'è di più importante: l'amore, la famiglia, la possibilità di scegliere. La quieta rivoluzione di Cassia sta per esplodere in una ribellione globale. L'ultimo capitolo della trilogia di Matched.

My rolling thought
Siamo noi quelli vivi. Qui. E abbiamo tutto da perdere.
Dopo essere sopravvissuti all'Intaglio, Cassia e Ky si sono uniti all'Insorgenza. Ora Cassia si trova a Central, fa la catalogatrice e commercia in segreto con gli Archivisti; Ky, insieme ad Indie, si trova invece nel luogo operativo dell'Insorgenza a pilotare le aeronavi, nonostante non si fidi del tutto degli obiettivi e di colui che si trova a capo di questa organizzazione, il Pilota. Xander si trova a Camas ed è diventato un Funzionario. Quando l'Insorgenza prende il sopravvento sulla Società, lo fa diffondendo una malattia chiamata Piaga e ideata dalla Società stessa per combattere il Nemico. L'obiettivo dell'Insorgenza è quello di diffondere la cura per tutti, ma ben presto il virus originario evolve, muta, la vecchia cura è inutilizzabile e la malattia si diffonde sempre di più e sempre più velocemente. Solo pochi ne sono immuni, e assieme a loro Cassia, Ky e Xander si impegneranno per cercare una nuova cura per fermare l'epidemia.

Prima di Matched non avevo mai letto un distopico. Lui è stato il primo: mi ha introdotto in questo nuovo mondo che mai e poi mai avrei pensato di leggere e... amare. Ho adorato Matched, i suoi personaggi, la loro storia, l'abilità dell'autrice di raccontarla attraverso parole semplici ma dense di significato. Dopo aver letto Crossed il mio amore per questa serie è cresciuta a livelli esponenziali. Avrei voluto avere subito tra le mani Reached per scoprire la conclusione che l'autrice aveva regalato alla storia di Cassia, Ky e Xander, ma ho atteso pazientemente, immaginando in silenzio nella mia mente gli innumerevoli scenari che avrei potuto trovare descritti nel libro. Poi Reached è uscito - tra date di uscita incerte ed una cover orribile -, l'ho avuto tra le mie mani e l'ho letto... ma non è stato nulla di quello che avevo immaginato. Avrei voluto con tutto il cuore scrivere un altro tipo di recensione, una recensione positiva, fatta di belle parole per ringraziare quest'autrice e questi libri di tutte le cose belle che mi hanno regalato, ma mi trovo a scrivere tutt'altro - a malincuore.
Reached racconta essenzialmente dell'Insorgenza, della Piaga, del Pilota; tutto il libro descrive la Piaga e la sua mutazione in un modo molto accurato e preciso, i vari tentativi e fallimenti nel trovare una soluzione, una cura, alla terribile malattia che rende prima inerti e poi conduce alla morte. Quello che semplicemente non mi ha convinto è stato il concentrarsi solo ed esclusivamente su questo aspetto, tralasciando - secondo me - un altro aspetto: il coinvolgimento delle persone vere e semplici che fino a questo momento hanno vissutto soggetti alle regole della Società. Non volevo leggere in questo modo dell'Insorgenza, della Piaga, del Pilota; non volevo leggere del passato, di cose su Cassia, Ky e Xander che già sapevo. Avrei voluto leggere di persone che lottano per la loro libertà, per il loro diritto di amare chi vogliono e di decidere come condurre la loro vita perchè, semplicemente, non mi interessano tutte le teorie, le variabili, le possibili soluzioni che ruotano attorno alla Piaga e alla sua cura descritte in modo così accurato e approfondito, che appesantiscono la lettura. Capisco che questo è un aspetto fondamentale del libro, mostrare che anche l'Insorgenza si rivela fallimentare tanto quanto la Società, ma avrei preferito il "quanto basta" questa volta, perchè sono sicura che la Condie avrebbe potuto gestire meglio le sue idee e fare di più. Mi è mancato un coinvolgimento più grande, che il moto di ribellione nato inizialmente in Cassia, Ky e Xander contro le assurte regole che limitano la volontà e la libertà umana contaminasse anche la coscienza delle altre persone. Tutto però rimane circoscritto, non abbiamo una visione più grande, solo quella di Cassia, Ky, Xander e delle poche altre persone che ruotano attorno a loro. Mi è mancato quel senso di calore, forza, sicurezza che ho trovato nei precedenti due libri, il fatto che "sì, ce la possiamo fare unendo le nostre forze e cooperando". Ammetto che questo aspetto non manca in Reached, ma è trattato in modo diverso, con più freddezza ed in modo più impersonale. I nuovi personaggi che vengono introdotti collaborano per trovare una cura al virus, ma non sono riuscita ad avvicinarmi troppo a loro, non ho provato quell'attaccamento vero e sincero che ho provato in precedenza - ad esempio con Vick che, in non molte pagine, è riuscito a strapparmi il cuore -, non ho provato molte emozioni e sensazioni, mi sono ritrovata a leggere e basta. Il finale non mi è piaciuto tanto, un pò inconsistente e sotto certi aspetti tirato: alle persone è stata data finalmente una scelta... e poi?
Inoltre non mi è piaciuto il modo in cui sono stati gestiti i tre punti di vista: passando da un POV all'altro - e quindi da un capitolo all'altro - c'è molte volte uno sbalzo temporale, e spesso e volentieri non sono riuscita a capire se quello che stavo leggendo era accaduto prima/quanto prima/dopo/quanto dopo quello che era accaduto nel capitolo precedente. Anche lo stile della Condie che avevo tanto amato questa volta non è riuscito ad entusiasmarmi: freddo, piatto, banale, senz'anima... forse è colpa della traduttrice che è stata cambiata in questo ultimo volume? Non saprei.
Accanto a questi aspetti negativi però ci sono state alcune piccole cose che mi sono piaciute, come l'aggiunta del punto di vista di Xander accanto a quello di Cassia e Ky (anche se gestiti male) e le immagini legate alla Galleria a cui dà vita Cassia.
I capitoli scritti dal punto di vista di Xander ci danno finalmente l'opportunità di comprendere davvero questo personaggio che lungo tutta la serie subisce una metamorfosi visibile. In Reached Xander non è più il ragazzo che abbiamo conosciuto in Matched, biondo, con gli occhi azzurri e abbinato a Cassia; la sua gentilezza, la sua disposizione ad aiutare gli altri, la sua forza, lo rendono determinante nel trovare una soluzione alla Piaga, dà tutto se stesso, sperimenta sulla sua pelle la sofferenza, il dolore, la perdita e l'amore. Ky è riuscito ancora una volta a colpirmi, il suo è un personaggio complesso, dotato di una forza particolare e di un particolare senso di tragicità; lui mi piace tanto. Cassia continua a combattere, non ha mai smesso di farlo, è riuscita a resistere alla pillola verde, a sopravvivere alla pillola blu e a sconfiggere la pillola rossa, riuscendo a dissolvere la nebbia che l'aveva fatta dimenticare. Più di tutto, mi è piaciuto il suo lato creativo, il suo spirito d'iniziativa, di dare vita ad un luogo di ritrovo in cui raccogliere le opere realizzate dalle persone comuni, bellissime ed imperfette.
Matched mi ha insegnato che la libertà che abbiamo e che le scelte che facciamo - giuste o sbagliate che siano, l'importante è imparare dagli errori - sono una cosa bellissima e non vanno date per scontato. Crossed mi ha insegnato che tutti noi abbiamo una forza ed una volontà straordinarie che entrano in gioco nei momenti più difficili, e ad avere fiducia nelle persone che amiamo. Reached, nonostante tutto, mi ha insegnato che cooperando insieme ed unendo le nostre forze si possono raggiungere mete lontanissime ed inarrivabili se il viaggio si compie da soli. Questa serie mi ha insegnato ad avere coraggio. Coraggio nelle scelte che facciamo, nel raggiungere la vita che desideriamo, nell' amare chi amiamo, nel non arrendersi a ciò che non troviamo giusto, nel far trasparire il nostro punto di vista, nel creare, nel dare vita a tutto ciò che abbiamo in mente, nel condividere.
Oggettivamente e oltre le mie aspettative deluse, Reached non è un brutto libro - forse un pò troppo pesante -, nulla viene lasciato in sospeso, ma la mia delusione è tanta e ancora forte perchè mi aspettavo una conclusione diversa, che si concentrasse su aspetti che purtroppo non ho trovato. Non mi sarebbe costato nessuno sforzo dare tre stelline, ma la Condie mi ha regalato qualcosa in più nei primi due libri che qui non ho trovato, e in qualche modo mi sento in obbligo di esternare il mio disappunto e la mia delusione togliendo quella fondamentale mezza stellina.
Penso di fare per me stessa un vestito di parole; fatto a tasselli, come le scaglie dei pesci dietro di me. Ogni pagina mi protegge; paragrafi e frasi che si spostano con me mentre mi muovo.
★ ★ ½ ☆ 
Meh. :/


Recensione troppo lunga, lo so D: non riesco proprio a scrivere di meno.

9 commenti:

  1. Come ti capiscoooo D:
    Anche la mia delusione è stat grandissima! La penso proprio come te... i POW sono stati gestiti male e tutto il libro è stato troppo concentrato sulla benedettissima piaga -.-" che palle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' brutto dirlo, ma leggere sempre e solo della Piaga e stata una tortura... non ce la facevo più. >.<
      Mi chiedo: "Perchè, Condie, perchè? Non puoi buttare un libro - per giunta l'ultimo - così." Ovviamente è solo il mio punto di vista, vorrei tanto cambiarlo ma Reached non mi ha dato niente. c.c

      Elimina
  2. Sto iniziando a pensare che non lo leggerò mai, Matched mi era piaciuto anche se in alcune cose ricordava parecchio la serie della Oliver mentre Crossed invece di farmi amare di più la serie mi ha delusa...l'ho trovato davvero noioso ma mi pare di essere l'unica. Il fatto è che Cassia non mi è mai piaciuta molto e vederla senza Ky a fianco ha reso ancora più difficile sopportarla :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è stato l'inverso perchè ho letto prima Matched e poi Delirium, ma anch'io l'ho pensato. :3
      Matched e Crossed li ho a-ma-ti, per questo non vedevo l'ora di leggere Reached... e ne sono rimasta delusissima. c.c No no, non ci credo ancora!!

      Elimina
  3. Non ho ancora letto Reached, nonostante lo abbia acquistato tempo fa, prima ancora che uscisse in Italia, ma leggendo queste recensioni mi sta passando la voglia. Non è la prima recensione negativa che leggo, ed è un vero peccato perché Matched e Crossed mi erano piaciuti moltissimo.
    Quello che avevo amato era la voglia di libertà che contraddistingueva Cassia e Ky, la loro decisione di infrangere le regole per poter avere la possibilità di scegliere e di vivere secondo i loro desideri. C'era uno spirito di ribellione nelle pagine che non consisteva tanto nelle battaglie o nelle rivolte, quanto nell'utilizzo sublime che la Condie faceva delle parole. La poesia era un sottofondo perenne delle sue opere ed era quello che più mi aveva colpito. Se davvero in Reached tutto questo scompare, sostituito da eventi puramente materiali come le lotte, la Resistenza, la Piaga, ho paura che sarò l'ennesima persona delusa dalla conclusione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci sono rimansta malissimo, non riesco ancora a capacitarmene. ):
      Ho amato (A-M-A-T-O) Matched e Crossed, e Reached è stata una delusione pazzesca!!
      Qui è tutto più freddo - storia/personaggi/stile -, non ho ritrovato quasi nulla delle sensazioni e delle emozioni che mi aveva suscitato la Condie nei primi due libri.
      Ti consiglio di provare a leggerlo comunque, perchè ad altre lettrici ad esempio Reached è piaciuto molto... non so cosa dire, davvero. Non riesco ancora a mandare giù la delusione.

      Elimina
  4. Ho finito di leggere Reached ieri sera, con un ritardo assurdo rispetto all'uscita del libro e oggi ho cercato su internet se qualcuno sentisse il mio stesso vuoto e vedo che è così. Questo libro mi ha fortemente delusa. Lo trovo scollegato dalle dinamiche presenti nei precedenti libri, soprattutto Matched, e lo trovo - passatemi il termine - banale. Banale perchè tutto il libro parla della Piaga e dei tentativi di trovare una cura e appare subito ovvio che sarebbero stati loro tre a venirne a capo. Gli altri personaggi sono solo un tentativo di introdurre altri punti di vista ma io non li ho colti fino in fondo. L'unico personaggio esterno che mi ha colpito è stata Lei e la rivelazione della sua vera identità, quando l'ho letto sono rimasta piacevolmente sorpresa perchè davvero non me lo aspettavo. E mi ha altrettanto colpito l'evoluzione di Xander: in tutto il libro lui, la sua storia e il legame con Lei è stata la cosa migliore che la Condie ha elaborato. Perchè la storia di Cassia e Ky, in questo libro, mi sembrava quella di due estranei. Non ho sentito per nulla la grande intensità del loro sentimento, che era forte e passionale in Matched e, anche se un po' meno, in Crossed. Il finale è quello che mi ha lasciato più di tutti male. Sembra scritto quasi con fretta e mi lascia fin troppi interrogativi: ora che hanno una scelta, chi sceglieranno? Cosa troveranno nell'altrove? Patrick e Aida verranno ritrovati? Quale sarà l'evoluzione dei sopravvissuti, ora che non c'è una Società a dirgli cosa devono fare? E soprattutto, che succederà a Cassia e Ky? Staranno insieme, ok, e poi? Ecco, questa è l'espressione che la mia mente ha elaborato quando ho letto l'ultima pagina. E poi?
    Non so, mi sembra un finale incompiuto per un libro a suo modo slegato. Non lo voglio bocciare completamente, sia chiaro, ma sono ancora fresca di delusione.
    Confido in una seconda lettura, magari con la consapevolezza di non avere aspettative grandiose, riuscirò ad apprezzarlo un po' di più.
    Detto questo, bella recensione davvero, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo è un commento degno di questo nome :D ti ringrazio per tutto ciò che hai scritto e il tempo che ci hai messo, e mi scuso fin da ora per il breve commento che ti lascerò in risposta!
      Non aggiungo altro alla mia recensione e alle tue parole: Reached mi ha deluso tantissimo e ora, anche a distanza di tempo, mi sento "triste" per il finale che ho trovato in conclusione a questa bellissima storia. Reached non è riuscito a convincermi e io ho amato tantissimo Matched e Crossed. E' un peccato, peccato, peccato.
      Non lo boccio completamente perchè oggettivamente potrebbe anche funzionare, ma non credo che una seconda lettura riesca a farmi cambiare idea!
      Grazie mille per la recensione! Ricordo che quando l'ho scritta dovevo per forza dire tutto quello che mi passava per la testa. :3

      Elimina
  5. Ciao, io ho letto il primo e devo dire che è carino, ma niente di che... Ho letto a tratti la tua recensione per non spoilerarmi ahah
    Comprerò di sicuro gli altri due per capire come va a finire e perchè il mondo della Società è particolarmente intrigante, a mio parere...
    Se ti interessa sapere cosa ne penso di Matched qui c'è la mia recensione: Raggy - Recensione Matched :3
    Mi scuso per l'eventuale spam indesiderato...
    Ciao, Rainy

    RispondiElimina

Ti ringrazio per il tuo pensiero. ♡