sabato 9 febbraio 2013

RECENSIONE: Il destino della sirena di Tera Lynn Childs

Buon sabato a tutti. ^O^
Finalmente il weekend è arrivato e posso ritenermi pienamente soddisfatta della settimana appena conclusa. Prima di staccare la spina del pc per due giorni però vi lascio un'altra mini-recensione. Dico "mini" perchè è il secondo volume di una serie e non vorrei rivelare troppo a chi il libro non l'ha ancora letto o a chi non ha iniziato questa serie, ma ha intenzione di farlo.


Titolo: Il destino della sirena
Titolo originale: Fins are forever
Autore: Tera Lynn Childs
Data di uscita: 24 Gennaio 2013
Editore: Tre60
Pagine: 280
Prezzo: € 9.90

Il futuro di Lily è imprevedibile, come le onde del mare... Lily ha fatto la sua scelta: per amore di Quince, è pronta a rinunciare al trono di Thalassinia. Tuttavia la giovane principessa non vuole abbandonare per sempre né il suo popolo né il padre, e decide quindi d’impegnarsi al massimo per superare i test d’ingresso dell’università, diventare una biologa marina e aiutare, seppur da lontano, il suo regno. Un obiettivo tutt’altro che semplice da raggiungere, visto che la scuola sta per finire e che le materie da studiare sono moltissime. Forse troppe. E, come se non bastasse, a turbare le sue giornate ci pensa l’arrivo di Dosinia, la cugina pestifera, che stavolta deve proprio aver combinato qualcosa di molto grave se re Palumbo – il padre di Lily – l’ha punita con l’esilio sulla terraferma e con la revoca di tutti i poteri magici. Dosinia infatti non ci mette molto a creare guai, prima seminando zizzania tra la cugina e Quince, poi seducendo l’ingenuo Brody, il primo amore di Lily. In una disperata corsa contro il tempo, la principessa sirena dovrà così far fronte a un vortice di eventi catastrofici, che metteranno in pericolo non solo il suo futuro, ma anche – e soprattutto – il suo rapporto con l’adorato Quince…

My rolling thought
Immagino che sia normale avere dei dubbi quando si tratta di fare scelte importanti. E non vuol dire che la decisione che ho preso sia quella sbagliata. Significa solo che le cose cambieranno. D'altronde ci ho anche provato a seguire l'altra strada - lasciare Quice, zia Rachel e la terraferma e consacrarmi a una vita fatta di doveri in fondo al mare -, ma non ce l'ho proprio fatta. Ho preso l'unica decisione possibile.
Per poter restare accanto al suo amato Quince, la sirenetta Lily ha rinunciato a tutto: al ruolo di principessa di Thalassinia, al diritto di successione al trono, al suo Regno e all'amato padre. Sulla terraferma ora Lily ha intenzione di impegnarsi in tutti i modi per diventare una studentessa modello per poter così entrare all'Università e diventare una biologa marina. Il suo desiderio più grande infatti, ora che ha lasciato il suo Regno, è quello di poter continuare a vegliare e ad aiutare il suo adorato mare con ogni mezzo a sua disposizione. Nulla di più semplice, se non fosse per l'improvvisa apparizione di Dosinia alla porta di zia Rachel. La ragazza ne ha combinata una di troppo, ed ora la vita di Lily sta per essere sconvolta... di nuovo.

Il destino della sirena dimostra che non c'è bisogno di scrivere grandi capolavori per dare vita ad un romanzo piacevole. A volte sono solo sufficienti una buona dose di semplicità e tanta tanta simpatia. Adoro le sirene - l'avrò detto millemila volte -, e Lily è sicuramente una delle mie sirenette preferite - dopo Ariel, of course. Le sue dis-avventure, il suo modo bizzarro di parlare, mi hanno fatto spuntare il sorriso ancora una volta e trascorrere in allegria alcune ore del mio pomeriggio.
Questo nuovo capitolo delle dis-avventure di Lily inizia nel punto in cui Il bacio della sirena si era interrotto. Ritornata sulla terra, Lily può ora coronare il suo sogno: rimanere insieme a zia Rachel e a Quince, il ragazzo che ha odiato durante tutta la sua vita sulla terraferma e da cui è stata "perseguitata" in tutti i modi possibili ed inimmaginabili. Ma si sa che l'amore nasce dalle situazioni più improbabili, e Lily ha compreso di amare sul serio Quince. Non un amore passeggero, non una semplice infatuazione come era accaduto invece con Brody, il ragazzo che Lily ha sempre ritenuto il candidato perfetto per ricevere il bacio del suo diciottesimo compleanno, ma qualcosa di più vero e profondo che l'ha portata a rinunciare alla vita in fondo al mare. Lily è soddisfatta della sua nuova vita ed è decisa a raggiungere gli obiettivi che si è prefissata, ma l'arrivo di Dosinia lancerà tutti i suoi buoni propositi fuori dalla finestra. La pestifera cugina di Lily infatti non sprecherà un secondo per procurare nuovi grattacapi alla povera sirenetta che, tra un test e l'altro, si ritroverà invischiata in una rete di situazioni difficili da sbrogliare. L'ennesimo guaio costringerà Lily a far ritorno in fondo al mare dove reincontrerà un vecchio ed affascinante amico d'infanzia. Sarà proprio lui a farla riflettere ancora una volta sulla sua decisione di rimanere sulla terraferma: i regni dei sette mari stanno pian piano morendo a causa del cambiamento climatico e dell'attività umana, e l'unica soluzione a questa situazione sembrerebbe essere quella che Lily ha ormai scartato da tempo, ovvero rimanere a Thalassinia ed ereditarne la corona.
Il finale mi ha lasciata di stucco e senza parole, ma mi è anche piaciuto. Il percorso di maturazione che Lily ha attraversato durante tutto il libro ha dato i suoi frutti, ed ora è pronta ad affrontare il suo destino. Anche Dosinia è maturata e l'ho rivalutata molto, ma Brody... ah, continua a non piacermi! Quince invece viene lasciato un pò nell'ombra, e mi piacerebbe conoscere meglio anche Peri, l'amica sirena di Lily.
Nonostante ciò, questo secondo capitolo della serie della Childs è fresco, piacevole e divertente così come era stato il primo. Aspetto ora il terzo e ultimo com (im)pazienza, anche se mi dispiacerà un pò lasciare Lily e tutti i suoi amici, sia umani che marini!


★ ★ ★ ☆ ☆
Good. :)

Vi ho detto che amo il modo di parlare di Lily?

Durante la lettura de Il destino della sirena mi sono appuntata alcuni modi di dire di Lily che mi hanno fatto sorridere e altre frasette che mi sono piaciute:
# 1 Testa di calamaro [quando si riferisce a Dosinia].
# 2 La strozzerei con un'alga.
# 3 Forse se guardo fuori vedo un pesce che balla la salsa.
# 4 Il bacio della sirena non è un bacio come tutti gli altri.
# 5 Non ho mica un polipo sopra gli occhi.
# 6 Se i desideri fossero pesci, staremmo tutti lì a gettare la rete.
# 7 La sala di prova della signora De Conchiglis è il sogno di ogni sirenetta.
# 8 Non sto nelle pinne.

2 commenti:

  1. Sarà una delle mie prossime letture, l'ho ricevuto proprio l'altro giorno e non vedo davvero l'ora. Mi è piaciuto abbastanza il primo, perché l'ho trovato piacevole, come hai detto tu, e davvero esilarante (i modi di dire di Lily sono fantastici LOL) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, bene. :D
      Buona lettura allora! Lily è fantastica, così come i suoi modi di dire!

      Elimina

thank u.
i love reading your rolling thoughts.♡